Archivio
 2018  2017 
 2016-15-14 
   

Ottobre 2018

Un articolo su Mises, scritto nel 1981: Mises: scienziato e combattente (mises.org, 17/10/18) per conoscere quanto la storia della sua vita ci racconta il ventesimo secolo

Caso Skripal, ennesima puntata Adesso spunta anche il "movente": Sergei Skripal istruì i servizi segreti svizzeri riguardo all'unità spionistica russa accusata di averlo avvelenato (TheTelegraph, 13/10/18) Non sanno più cosa inventarsi per tenere il caso in prima pagina - Ora anche insieme: propaganda anti-russa e propaganda pro-vaccini: How Russian troll factories used Twitter to discredit life-saving vaccines

Storie di malagiustizia molto più inquietanti di quanto sospettate: Massimo Mazzucco mostra un video su come e per mano di chi è morta Yara (e in questo caso suona plausibile), e l'accanimento contro Bossetti (da Luogocomune.net) - Storia di frenesia di potere e corruzione, e probabilmente molto altro sotto - Hanno condannato Bossetti perché... possono farlo! - Dopo il caso Kavanaugh, credo sia chiaro a tanti che c'è gente nelle più alte cariche a cui della verità non importa assolutamente nulla e non si fermerebbe di fronte a niente pur di imporre la propria volontà (fabbricare prove non è un problema per questa gente) - Bossetti libero e tutta la procura in galera, quando trionferà la giustizia - Viene da chiedersi dove sono, e come si sentono, tutti i magistrati e gli inquirenti ancora dotati di una coscienza

Alex Jones era solo l'Inizio... ‘Land of censorship & home of the fake’: Alternative voices on Facebook and Twitter’s crackdown (RT, 12/10/18) ... dell'implosione di Facebook!

Philip Giraldi racconta il vero difetto di Kavanaugh: Le due storie su Brett Kavanaugh (RPI, 11/10/18) ma non saranno i politici di qualsiasi partito a metterlo in evidenza

La campagna  sugli "agenti segreti russi" continua: Rivelata l'Identità della seconda spia di Salisbury in un'altra figuraccia per il bersagliato GRU della Russia (TheTelegraph, 8/10/18) Bellingcat centellina le rivelazioni per mantenere il tema sulla stampa, in una classica tecnica per convincereil pubblico che ci sia qualcosa di vero - Rimane da capire quanta parte del pubblico inglese creda realmente a queste storie a scoppio ritardato su quanto sono imbranati gli agenti segreti militari russi

L'UE al capolinea: Spread, la rivelazione di Monti: "Soros mi chiamò nel 2011..." (IlGiornale, 8/10/18) come anche tutti gli piani di Soros - Sia chiaro che Salvini che incolpa "gli speculatori" è solo un ennesimo caso di "la colpa è degli speculatori", frase che i governi pronunciano uguale da millenni per non riconoscere le proprie responsabilità - Ma Monti che racconta che nel 2011 gli telefonò Soros è un altro pezzo che viene giù nel crollo del devastante progetto globalista-socialista -- Intanto negli USA Trump definisce senza mezzi termini i tentativi di bloccare Kavanaugh come "insulto al pubblico americano" - Le elezioni di novembre si avvicinano: il suicidio dei democratici ha galvanizzato la base repubblicana

La "scienza" vs. la realtà: Il Giappone anti-vaccini ha la minore mortalità infantile del mondo e la più alta aspettativa di vita (LewRockwell.com, 8/10/18) Chiunque abbia analizzato i vaccini senza pregiudizi non sarà sorpreso

Kavanaugh confermato, vittoria per Trump. John Nolte su Breitbart riassume la storia: Nolte: Vincitori e sconfitti nella conferma di Kavanaugh (Breitbart, 6/10/18) - Roger Stone: Kavanaugh Lynching a Paid Dirty Trick from Soros  (InfoWars, 6/10/18) - Chissà, forse tutto questo circo è un punto di svolta per la geopolitica mondiale

Incredibile: NewYorkTimes: Deputato democratico promette indagine su Kavanaugh se il partito ottiene il controllo della Camera (Breitbart, 6/10/18) - La foto mostra in primo piano "Mad Maxine" (sarebbe lungo raccontare chi è questo esilarante personaggio della politica americana e probabilmente non ci credereste) - Non demordono mai: continuano a ripetere le stesse trite bugie già pubblicamente smascherate - Così non fanno altro che perdere voti ma sembra rispondano a qualcuno che certamente non sono i cittadini - Video tra i manifestanti pagati che strillano di fronte al Capitol Hill, inquietante a dir poco - Alex Jones dice: i repubblicani avevano bisogno di un miracolo per le elezioni di metà mandato: la caccia alle streghe su Kavanaugh lo è stato! - Una delle cose più significative di tutta quanta la storia è che è apparso in primo piano quanto e come gente collegata alla CIA possa mentire, e il fatto che ci sia abbondanza di manifestanti pagati per farlo (detto anche da Trump e da senatori) - Qualcuno curioso potrebbe chiedersi fino a che punto c'è in giro gente pagata per raccontare storie che indirizzano l'opinione pubblica

Trump dice quello che ormai dovrebbe essere chiaro a tutti: Donald Trump: I manifestanti contro Brett Kavanaugh sono ‘professionisti pagati’ da George Soros (Breitbart, 5/10/18) - Basta guardarli - I senatori "in bilico" quanto saranno pagati per fare tutta questa manfrina? Perché Soros e le sue ONG hanno così tanti soldi da spostare quello che succede in vari paesi del mondo? Perché a tutti i costi non vogliono Kavanaugh, anche a costo di mostrare chiaramente al mondo che tutti i senatori democratici sono controllati da loro, e a costo di quasi scatenare una guerra civile? È semplicemente incredibile quello che sta succedendo - Sempre più elettori democratici si stanno rendendo conto, ma è incredibile che nonostante tutto siano ancora tanti a votare per il partito democratico

Non solo Skripal. Cosa sta succedendo? Gli USA & alleati attaccano la Russia con valanga coordinata di accuse di hackeraggio. Ecco le accuse (RT, 4/10/18) Le accuse sono una più chiaramente pretestuosa dell'altra, e probabilmente hanno a che fare con l'inchiesta Russia-gate (sì, è ancora in piedi) - Chissà se mai sapremo qual è lo scopo di questo stantio rigurgito di accuse alla Russia

Caso Skripal. Una bugia detta tante volte per farla sembrare verità. I servizi inglesi (o forse Bellingcat?) insistono con l'avvelenamento degli Skripal: Agenti russi del GRU scoperti ad 'hackerare' l'agenzia di controllo sulle armi chimiche che indagava su Salisbury (TheTelegraph, 4/10/18) ritenendo che la gente non sia in grado di far caso alle stranezze - Dopo il caso Kavanaugh, credo molti si siano resi conto che non c'è limite alla spudoratezza delle bugie da parte di gente da cui ci si aspetterebbe autorevolezza - RT sottolinea il legame con l'inchiesta di Mueller e scrive che il governo russo parla di accuse prodotte da qualcuno con "rich imagination" e di "spy mania"

Ancora il caso Kavanaugh riempie i media, con sviluppi rocamboleschi: crolla ogni credibilità dell'accusatrice, ma ai democratici non interessa e continuano a strillare con falsa indignazione (sembra vivano in un mondo virtuale che inventano loro) - Alcuni meme su InfoWars (tra cui: "Notizia appena arrivata:. Brett Kavanaugh scoperto nudo con tre infermiere subito dopo essere nato") - Tutto questo circo sembra porterà voti al partito repubblicano - Update: Un'analisi interessante a partire da un articolo del Wall Street Journal: Wall Street Journal on Brett Kavanaugh: ‘We’re All Deplorables Now’ (Breitbart, 4/10/18) su come la nomina Kavanaugh (che fa parte dell'élite repubblicana in gran parte anti-Trump) abbia unito i repubblicani - In un'altra ottica, tutta questa storia riguarda il collasso indignitoso di quella parte politicia e culturale che ha sostenuto Hillary Clinton (la politica delle accuse isteriche e bugiarde e nessun rispetto per la verità)

E Putin aspetta Trump (come Trump aveva chiesto): Putin: Nessun azione militare ad Idlib nel prossimo futuro, l'attenzione è sull'aiuto ai civili ovunque vivano (RT, 3/10/18)

Quando tutto intorno crolla è il momento di ballare? Il primo ministro britannico balla sul podio, non dice nulla in un discorso ad ampio spettro lungo un'ora (Breitbart, 3/10/18) Mentre il partito Tory è in una profonda crisi di leadership e il Brexit si avvicina, Theresa May non trova di meglio per recuperare l'attenzione di accennare mosse di ballo sulle note di Dancing Queen - In questi giorni alla conferenza Tory i discorsi lontano dalla sala principale dei suoi antagonisti Johnson e Rees-Mogg hanno entusiasmato la base Tory, mentre i ministri della May hanno solo annoiato - Che sia finalmente l'ora di liberarsi di questa psicotica malata di egocentrismo? - RT la sfotte con humour ma senza pietà

Il battibecco al Cern: Il CERN licenzia il fisico che ha tenuto un discorso ‘molto offensivo’ sulle differenze tra i sessi (Breitbart, 2/10/18) è tutto quello che c'è da sapere per rendersi conto (o almeno cominciare a sospettare) che al Cern si fa propaganda, non fisica

Settembre 2018

L'accusatrice di Kavanaugh: è una psicologa abortista che lavora ad un corso per internship CIA alla Stanford University, fratello, padre e nonno hanno lavorato o lavorano per gruppi direttamente legati alla CIA: Bill Sardi spiega (LRC, 1/10/18) - Per la gente potrebbe essere incomprensibile tutta questa isteria all'idea di un giudice antiabortista alla Corte Suprema, ma in sostanza è di questo che si tratta

Previsioni azzardate e per nulla avverate: Aumento del 30% del volume di ghiaccio nel Mar Artico negli ultimi 10 anni (segnalato da Lew Rockwell, 30/9/18) ma i fanatici del controllo globale tramite spauracchio del clima non demorderanno

Roger Stone ha qualche consiglio per Donald Trump: Ecco cosa Donald Trump dovrebbe fare per combattere il Deep State e vincere (TargetLiberty, 29/9/18) Si tratta di un articolo molto interessante per provare a capire come funziona e cosa c'è dietro l'assurdità chiamata Russiagate

Una risata li seppellirà? "The worst body language I've ever seen": Trump fa il verso a Dianne Feinstein, ricordando precisamente come è andata: Trump imita il diniego balbettato della Feinstein alla domanda sulla diffusione alla stampa della lettera dell'accusatrice di Kavanaugh (Breitbart, 29/9/18) Brevissimo video che consiglierei di vedere

Evidentemente è molto difficile rendersi conto che le formule non funzionano più: Berlusconi boccia la manovra: "Va cambiata, impoverisce" (IlGiornale, 29/9/18) dove leggiamo: Il Cavaliere critica la ricetta economica del governo: 'Così ci allontaneremo dall'Europa. E questo ci farà del male' -- Con tutti i motivi che ci sono per criticare la manovra, citare l'allontanamento dall'Europa fa solo allontanare i voti -- Così come in tutto il mondo la sinistra 'moderata' continua con slogan che non attirano più nessuno, incapaci di rendersi conto che il vento è cambiato - Il risultato finale del caso Kavanaugh alla fine sarà che più a lungo dura e più i dem sono esposti mediaticamente, più voti prenderanno i repubblicani a novembre!

La furia cieca e rabbiosa del Deep State colpito a morte in incredibile mostra nella nomina del giudice Kavanaugh alla Corte Suprema: protestanti urlanti (chiaramente pagati), senatori democratici falsamente indignati che mostrano un'ipocrisia agghiacciante e chiedono come automi un'inchiesta FBI (serve a ritardare a sufficienza per far slittare la nomina a dopo le elezioni, quando sperano di mettere Trump sotto impeachment), Hollywood che accorre anch'essa indignata (!), accuse isteriche di suprematismo bianco, e all'ultimo momento anche un senatore repubblicano (non un cuor di leone e facilmente comprabile o ricattabile) chiede un rinvio di una settimana per un'indagine FBI (28/9/18) Tutto ciò per una tipa che ha esposto accuse contradditorie e senza una singola prova su fatti di 36 anni fa non compatibili con il carattere del candidato (e probabilmente anche lei prezzolata o peggio; ha anche detto che lo shock le ha lasciato paura di volare quando poi ha dovuto ammettere di volare in tutto il mondo per vacanze, pur di ritardare l'audizione!) - Non fosse in diretta, si farebbe fatica a crederci che davvero succede -  La cosa buffa è che in un mondo normale Kavanaugh sarebbe indagato, sì, ma per aver scritto il Patrioct Act!

Il teatro tragico in onda ieri. L'audizione per la nomina di Kananaugh è una rappresentazione di quanto sta avvenendo ai nostri giorni (il tracollo indecoroso di un sistema di potere), come ben racconta Thomas Luongo: Kavanaugh, the Disgust Circuit and the Limits of “Nuts and Sluts” (LRC, 28/9/18), un'analisi molto bella e profonda. C'è anche la storia di una sorta di "redenzione", nel discorso finalmente risoluto di Lindsay Graham: è un suo amico e alleato che sta difendendo, ma il suo disgusto è reale - I democratici come automi inquietanti hanno difeso un'accusa relativa a 36 anni fa, senza un luogo, una data, un testimone (né qualche verosimiglianza), e hanno strillato isterici per rinviare la nomina ciechi di fronte alla esposizione della loro brama di potere - Gente convinta che le proprie emozioni siano realtà e diritti, questo è il tema centrale di Il collasso della civiltà occidentale, dolorosamente in mostra in TV di tutto il mondo ieri - Update: Le contraddizioni nella testimonianza dell'accusatrice (è tutto vero: così è andata ieri di fronte a milioni di telespettatori; da Breitbart)  e la non troppo sorprendente sorpresa da una semplice indagine (nessuna persona normale spontaneamente darebbe una testimonianza simile): Michael Savage Asks: Is Dr. Ford Tied to the CIA? (InfoWars, 28/9/18)

Caso Skripal. I russi non hanno nulla da dire rispetto al nulla delle illazioni: Avvelenamento Skripal: Non ci sono dati negli archivi su un colonnello decorato di nome Chepiga, dice il Cremlino (RT, 28/9/18) Le illazioni di Bellingcat, non supportate da alcuna prova, sono studiate accuratamente per accusare direttamente Vladimir Putin (la "medaglia d'onore al merito" ha questo scopo, come si deduce dal rapporto stesso di Bellingcat) - Chissà quante sono le agenzie di "fabbricazione di notizie" - D'altra parte la notizia, insieme a quella successiva sul terzo "ricognitore" russo, è uscita presto dalla prime pagine inglesi (in Inghilterra molti sono scettici rispetto alla narrativa, e si può ben capire!) - La cosa buffa è che l'unica cosa che sappiamo con certezza di tutta quanta la storia è che due tipi russi dal fisico prestante hanno chiesto un'intervista a RT per raccontare una storia inverosimile di turismo, confermando di persona di essere stati a Salisbury in quei due giorni - Ora, l'ho vista e so che la cattedrale di Salisbury è magnifica, però la storia non sta in piedi - A me sembra che l'unica spiegazione possibile sia qualcosa che anche i russi non ammetteranno volentieri: come è chiaro da numerose altre vicende "oscure" che riempiono i media, evidentemente ci sono un sacco di soldi dei bilanci pubblici di tutti i paesi che finiscono, per così dire, in spese non ben rendicontate

L'audizione per la nomina di Kavanaugh: Kavanaugh e la sua accusatrice Ford testimoniano di fronte al Comitato Giudiziario del Senato (RT, 27/9/18) Inutile cercare di capire se non conoscete la storia, ma tutta l'America (e non solo) è incollata agli schermi a seguire questa farsa - I Democratici pensano di farla franca con tutto e che i loro desideri debbano per forza essere realtà: tra di loro non sembra ci sia neanche un adulto

C'è quello che racconta sempre la stessa storia da dieci anni: Netanyahu afferma che l'Iran ha un ‘magazzino atomico segreto a Teheran’ (RT, 27/9/18) Questa volta non con le slide ma con immagini che sembrano prese da Topolino

E anche questo non è crollato: Inferno nel grattacielo del Kuwait: 2,500 lavoratori fuggono mentre il fumo nero riempie il cielo (RT, 27/9/18) I commenti dei lettori quasi tutti sull'11 settembre

Quelli che... tanto sono tutti cretini: Deficit, Casaleggio jr con Di Maio: "Ora è tempo di investire" (IlGiornale, 27/9/18) Usare i soldi degli altri per ottenere vantaggi personali, questo vogliono i guru con i loro discorsi fumosi

Caso Skripal. Evidentemente la cosa non è così limpida...: il Ministro della Difesa britannico cancella il suo tweet con le congratulazioni per l'"identificazione del sospettato" dopo 20 minuti (RT, 27/8/18) - Nell'articolo impariamo che dietro Bellingcat ("agenzia di intelligence indipendente", qualunque cosa voglia dire) c'è il think tank Atlantic Council, quello che ha sempre le "prove" dei misfatti russi a sostegno della narrativa di mainstream che spinge per l'ostilità - Attendiamo gli sviluppi nella speranza siano altrettanto avvincenti

Caso Skripal. Colpo di scena! Il "sicario" del caso Skripal smascherato come colonnello del GRU che ha ricevuto la massima onorificenza militare da Vladimir Putin (TheTelegraph, 26/9/18) I servizi segreti inglesi si aspettano che la gente non noti gli evidenti buchi nella loro stessa storia - Proprio mentre stanno chiedendo fondi per una nuova agenzia di intelligence! - La storia dei due 'turisti' non sta in piedi, ma questo non significa che la storia propinata dai servizi inglesi abbia alcun senso - Perché i due sono andati a Salisbury? Perché sono andati da RT a raccontare una storia inverosimile? Perché hanno nomi molto sospetti? Aspettiamo gli sviluppi (anche se crediamo di saperlo...) - Il problema è che se agenti del GRU avessero voluto uccidere Skripal mai si sarebbero comportati così; se i servizi inglesi avessero voluto inscenare un pretesto per accusare la Russia agli occhi del pubblico.... avrebbero agito così! - Update: I russi spiegano come Bellingcat ha trovato la presunta identità del "sicario": cercando un ufficiale che gli assomigliasse! Bellingcat afferma di aver ‘conclusivamente’ identificato il sospettato dell'avvelenamento di Skripal in un colonnello decorato (RT, 26/9/18) dove impariamo cos'è Bellingcat - Commenti esilaranti del lettori di RT - Il rapporto di Bellingcat cita che è insolito che un colonnello di quel calibro partecipi ad una missione come quella a Salisbury, insinuando che evidentemente doveva essere decisa molto in alto (ci chiediamo: quale missione, l'avvelenamento di Skripal... o la ridicolizzazione dei servizi inglesi?)

Sta davvero succedendo questo: Le Big Tech hanno definito il pensiero conservatore come “istigazione all'odio” (infoWars, 24/9/18) Scrive InfoWars: "Come silenziare la propria opposizione politica con questo unico trucco" - Intanto l'attore James Woods non si piega alla messa al bando da parte di Twitter che pretenderebbe la cancellazione di un meme... del tutto inoffensivo

Guerra in Siria. Come annunciato, i russi consegnano i sistemi S-300 alla Siria: La consegna russa degli S-300 mostra a Israele chi è in controllo, ma non mira a danneggiare le relazioni (RT, 24/9/18), mentre la Difesa russa insiste che gli F-16 israeliani si sono fatti scudo con l'aereo russo - I colloqui con Putin probabilmente non sono andati come voleva Bibi - Intanto Trump è impegnato in una guerra domestica in vista delle elezioni e in Siria c'è una parentesi di calma

Anche PayPal censura Alex Jones citando vaghe accuse di "incitamento all'odio" (22/9/18, in questi giorni su vari media): InfoWars ha avuto un ruolo importante nell'elezione di Trump e in vista delle elezioni di novembre tutte le Big Tech lo attaccano per neutralizzarlo. La diffamazione e censura verso un nemico politico  del tutto non violento era cosa che non ci saremmo aspettati nella nostra epoca, ma è così che il potere opera  e ha sempre fatto.  - Ora sembrano però mosse disperate di un sistema che non ha più nulla da dire

Il surreale doppiopesismo dei democratici in piena luce nel caso Kavanough: link ad uno dei tanti articoli su Breitbart e altrove, con gli ultimi sviluppi dell'assurda telenovela che è difficile riassumere in due parole raccontando tutti gli sconcertanti dettagli; in sostanza per fermare il candidato di Trump alla Corte Suprema e far slittare la nomina a dopo le elezioni di novembre, è stata tirata fuori l'accusa di esser "saltato addosso" ad una festa di teenager 35 anni fa ad una coetanea di diciassette anni (senza alcuna prova né testimone, né effettivo reato) - Gli immigrati possono attaccare quasi con impuntià, ma si strilla contro un candidato integerrimo tirando fuori una festa di teenager, se a candidarlo è Trump! - Allo stesso modo, il movimento #MeToo dà ascolto ad ogni presunta vittima non importa quanto inverosimile, ma non a quelle (provate e risapute) di Bill Clinton

Un altro che non ha ancora capito: Tajani contro Bannon: "Vuoi distruggere l'Ue? Torna a casa" (IlGiornale, 21/9/18) - Sembra lo faccia apposta per perdere voti - Con tutti i motivi che ci sarebbero per criticare Bannon...

Proprio non ci arrivano! Perché gli intellettuali hanno fatto flop (l'Espresso, agosto 2018, segnalato da qualcuno su FB) Un articolo che fornisce la migliore risposta alla domanda nel proprio stesso titolo, senza mai dare l'idea anche solo si sospettarlo - Ormai gli "intellettuali" del titolo sono a pieno titolo diventati materia da barzellette

Non è possibile tradurre tutto ma LewRockwell.com è ogni giorno una miniera di begli articoli che fanno riflettere in modo edificante. Dalla ricca lista di oggi (19/9/18) segnalo il bravissimo Walter Williams che racconta come abbia discriminato in base alla razza nella scelta della moglie (l'ha cercata di razza nera come lui) e No, i robot non possono rimpiazzarci, una lezione di economia di base dal sito del Mises Institute

Guerra in Siria. La flemma di Putin: mantiene la calma e non cede alle provocazioni, ma nella telefonata con Netanyahu gli ricorda che la presenza israeliana viola la sovranità siriana e intima che incidenti del genere non accadano più, mentre Bibi dice che è disponibile a mandare a Mosca il capo delle forze armate israeliane in persona per 'coordinamento' - Su RPI, Moon of Alabama racconta molti dettagli della guerra nei cieli siriani in un articolo da non perdere: La provocazione israeliana uccide soldati russi; la vendetta di Mosca sarà politica  (18/9/18) - Putin ha detto che sarà rafforzata la protezione dei militari russi e si noterà: probabilmente i siriani avranno sistemi di difesa migliori, cancellando il favore a Netanyahu di non fornire antimissile S-300 alla Siria - Nell'articolo su RPI molti dettagli su come anche inglesi e francesi siano là a provocare

Bambini capricciosi: L'affondo di Di Maio su Tria: "Un ministro serio trova i soldi" (IlGornale, 18/9/18) I "geni" vogliono il reddito di cittadinanza e gli altri devono pagare - Sarebbe proprio ora di un po' di governo di cosiddetto "centrodestra", dopo tanti anni di sinistra al governo

Il PD al più vale come barzelletta, utile a sdrammatizzare le cose serie: Pd, dopo la cena abortita arriva lo sciopero della fame Il deputato del Pd Roberto Giachetti ai colleghi di partito: "Visto che voi vi dedicate alle cene e continuate a prendere tempo mentre il Pd scivola sempre più in basso, io smetto di mangiare" (IlGiornale, 18/9/18)

Guerra in Siria. I russi sono categorici: La Russia a Israele: ‘L'abbattimento del Il-20 e la morte dell'equipaggio sono colpa vostra’ (RT, 18/9/18) - Gli israeliani tacciono (come al solito) - Update (18/9/18): La laconica replica di Israele: "Ci spiace per i morti, la responsabilità è tutta dell'esercito siriano che ha lanciato il missile", mentre i russi hanno già spiegato perché la colpa è dei militari israeliani. Forse era meglio tacere, piuttosto che contraddire i russi che hanno detto che i jet israeliani si facevano scudo con l'aereo russo - Update (poche ore dopo): Putin butta acqua sul fuoco: Ha l'aria di una catena di tragiche circostanze (RT) - Immaginiamo ci siano state comunicazioni riservate e che gli attacchi israeliani si plachino

Guerra in Siria. Ustica nei cieli siriani: Ministero della Difesa russo: aereo russo Il-20 abbattuto da missile siriano mentre gli F-16 israeliani che attaccavano lo usavano come copertura (RT, 18/9/18) Si tratta di un fattaccio e il governo israeliano avrà un bel po' di spiegazioni da dare - I russi specificano che gli siraeliani sapevano della presenza degli aerei russi e hanno attaccato lo postazioni siriane (perché?) senza avvisarli - Equivale ad aver abbattuto di proposito l'aereo russo - Intanto anche i francesi lanciano missili (da lontano, ovviamente): La Russia registra lanci di missili da una fregata francese al largo della costa siriana (RT) - La dichiarazione dei russi: “Consideriamo queste azioni di provocazione da parte di Israele come ostili. Quindici militari russi sono morti a causa delle azioni irresponsabili delle forze armate israeliane. Questo è assolutamente in contrasto con lo spirito della partnership tra Russia e Israele. Ci riserviamo il diritto ad una reazione adeguata.mentre "Israele finora non ha offerto alcun commento pubblico sul raid di lunedì notte, il che è in linea con la sua policy standard.

Guerra in Siria. Simpatici: Israele, pubblicate foto satellitari del palazzo di Assad (IlGiornale, 17/9/18) "In quello che sembra un tacito avvertimento il ministero israeliano della Difesa israeliano ha pubblicato l'immagine satellitare del palazzo del presidente siriano Bashar al Assad"; intanto Media di stato siriani: Attacchi missilistici a diversi obiettivi a Latakia (RT, 17/9/18) Il governo israeliano sembra ormai cotto e cerca la guerra disperatamente - Subito prima: Putin & Erdogan concordano una buffer zone a Idlib per evitare una nuova crisi siriana (sempre RT), mentre ci sono sempre quelli che 'Assad attacca' White Helmets rapiscono bambini per la scena di 'attacco chimico' a Idlib

Scontato ma non per questo meno oltraggioso: L'ex pm Caselli sta con le toghe: "Legttima difesa pericolosa" (IlGiornale, 16/9/18)  Sottotitolo: 'L'ex procuratore di Palermo contro la proposta di riforma presentata dalla Lega: "La corsa alle armi ha effetti perversi"' - Tradotto: Il gregge deve restare gregge - Ma anche questi signori sono in picchiata

La "settimana" di Takimag, con omaggio a Tucker: Tucker Carlson avanza dubbi sulla diversità (takimag, 15/9/18) Ogni settimana takimag pubblica una sintesi delle più rocambolesche e rivelatorie cronache dal mondo politically correct apparse sui giornali - Quella di questa settimana è notevole e non solo per il meritatissmo omaggio a Tucker, che recentemente si è chiesto in prime time alcune ragionevoli domande sulla promozione della diversità (notizia apparsa un po' in tutto il mondo)

Ron Paul dice sempre le stesse cose ma i tempi cambiano: Ron Paul: Il nostro impero dell'era moderna richiede una gran quantità di forza e di bugie agli americani (RT, 13/9/18) -- RT pubblica Ron Paul (come fa spesso), il quale continua pazientemente a spiegare semplici principi di base di politica estera come fa da decenni prima che RT esistesse - La novità è che suo figlio Rand è molto vicino al presidente e pochi mesi fa è stato mandato in Russia a "consegnare una lettera di Trump all'amministrazione Putin" (segnalando che è Rand Paul ad esprimere la reale posizione di Trump, posizione che è poi uno dei principali motivi per cui Trump è stato votato) - Sono in sostanza alleati contro il potere globalista il presidente russo e il presidente americano, e nonostante questo è una battaglia non facile da condurre

La farsa sempre più farsa: Il Regno Unito afferma che gli uomini nell'intervista di RT siano agenti del GRU nonostante il loro diniego (RT, 13/8/18) I due uomini chiedono un'intervista al direttore di RT e proclamano di essere turisti - Il Regno Unito risponde sarcastico - Ora, la storia raccontata dai due russi non è molto credibile; le accuse inglesi invece non hanno senso sin dall'inizio, cioè si confutano da sole, tra cui il fatto che questi siano "agenti" (se fossero "agenti", non si sarebbero comportati così)  - Le parole dei due contengono probabilmente molti messaggi - Dall'esperienza di testimonianze in altri eventi precedenti, probabilmente i due sono stati pagati per fare la loro passeggiata a Salisbury, adesso capiscono perché, e sono corsi a RT per minacciare di rivelare tutto. Oppure stanno ancora lavorando per i servizi inglesi - Quello che a me sembra certo è che i due non sono andati a Salisbury per turismo ma neanche per avvelenare Skripal: sono "patsy", di cui è piena la storia dei servizi segreti - Vedremo gli sviluppi - Update: RT ha pubblicato diversi articoli sull'intervista, i giornali e la rete ne hanno parlato a lungo (e in un modo o nell'altro è la versione inglese che ne è uscita ancor più ridicolizzata) ma non è emerso nulla di nuovo: i due continuano a sembrare "patsy"

Guerra in Siria. Proprio non potete farlo: ‘Non metteteci alla prova’: Haley minaccia bombardamenti americani in caso di qualunque attacco a Idlib (RT, 13/9/18) La macchina da guerra americana arriva alla minaccia diretta. Dal momento che gli "attacchi chimici di Assad" sono neutralizzati in anticipo (i russi raccontano come i White Helmets stanno confezionando video, con dovizia di particolari) adesso si minaccia senza pretesti: siamo passati  da "interventi umanitari contro lo spietato dittatore che uccide col gas" a "non sognatevi di provare ad attaccare i militanti nostri alleati nella regione di Idlib"

Non proprio, o forse sì: L'altra tragedia dell'11 settembre: il giorno in cui morì la democrazia in Cile (RT, 12/9/18) - RT (un giornale piuttosto sinistroide in economia) non rinuncia ad una stoccata a difesa di socialisti assortiti, non importa quanto criminali - La storia di Allende e Pinochet non andò per nulla come vi hanno fatto credere - C'era un conflitto civile in Cile, che fu vinto dalla parte conservatrice: fu così che il Cile finì per diventare un paese prospero e libero invece di finire come Cuba e il Venezuela di oggi - Il mito della "democrazia" ha creato danni e sofferenza enormi

L'UE fa passi da gigante sulla strada dell'autodistruzione: Il parlamento UE adotta la mozione per invocare la procedura punitiva dell'Articolo 7 contro l'Ungheria (RT, 12/9/18) con il clown Juncker che blatera di "stato di diritto" - L'insopportabile arroganza UE lascia presagire l'estrema debolezza e l'imminente collasso

Neanche i magistrati lo sono, signor presidente: "Nessuno è sopra la legge" Stoccata del Colle a Salvini (IlGiornale, 12/9/18) "La giustizia non può essere di destra o di sinistra", dice Mattarella, ma allora come mai esiste la magistratura dichiaratamente politicizzata? E come mai di fronte a questo, cioè al più grande dei crimini e dello scandalo, si lanciano stoccate in stile mafioso a Salvini, che non sta attaccando nessuno ma difendendo se stesso da un attacco chiaramente pretestuoso? - Vergogna, signor presidente, pensa davvero che gli italiani siano così idioti da non rendersi conto del vostro doppiopesismo? - Il fatto è che la gente come Mattarella è davvero convinta della propria superiorità morale!

11 settembre 2001, quanto si è saputo ed è stato detto, eppure tanti credono ancora alla fiction ufficiale. Questo quiz di Massimo Mazzucco potrebbe togliere ogni dubbio residuo - L'accenno ad Alberto Angela è particolarmente istruttivo - Il problema è che è troppo spaventoso rendersi conto di quanto è fictional quello che ci facciamo raccontare - 15 anni dopo, l'11 settembre 2016, alla commemorazione a New York, fu il giorno del collasso di Hillary Clinton, emblematico di un collasso molto più grande che è tuttora in corso

Guerra in Siria. Succede davvero, e lo sa tutto il mondo da tanto tempo: Ministero della Difesa russo: Le riprese del falso attacco chimico ad Idlib sono cominciate (RT, 11/9/18) Dicono che i primi filamti saranno trasmessi alla stampa stasera - I russi cercano di neutralizzare in anticipo la diffusione di questi falsi video, mentre Philip Giraldi racconta come gli Stati Uniti ancora minacciano di intervenire se "Assad userà armi chimiche"

Non funzionerà: Sesso, droga e tradimenti. La May e il dossier anti-Boris (IlGiornale, 10/9(18) ovvero la disperazione della May di fronte all'attacco finale (dopo che due anni fa la May ha usurpato il ruolo di Boris) - Quando non ci sono argomenti validi, si ricorre ai "dossier" per denigrare le persone. Da una parte si impone la legittimazione di comportamenti aberranti, dall'altra si pensa che gli inglesi siano scandalizzato dalle intemperanze di Boris (che conoscono benissimo)?!

Guerra in Siria. Di nuovo l'attacco in Siria: Gli USA hanno cominciato ad attaccare la Siria, la Russia minaccia rappresaglia (InfoWars, 9/9/18) mentre gli USA continuano con le accuse ad Assad sull'uso di gas (per quale motivo mai lo dovrebbe fare non è dato saperlo, da molti anni a questa parte) - Il mondo sull'orlo della guerra in un caos incomprensibile - L'impressione è che le cose siano molto diverse da come sembrano: è un tutti contro tutti dove però lo scontro principale sembra sia all'interno del governo USA

RT sulla censura ad Alex Jones, con qualche riflessione molto azzeccata: Twitter esilia Alex Jones all'Arcipelago di Internet mentre si intensifica  il giro di vite sul dibattito americano (RT, 8/9/18) - L'autore di questo articolo comprende la gravità di quanto avvenuto e cosa significa veramente; sembra non colga del tutto quanto Alex Jones lo ha fatto intenzionalmente; giustamente indica Alex Jones come in primo luogo uno showman, però tende a sminuirne la popolarità e l'influenza politica - Alex è attentissimo a quello che dice e che fa: è stato bannato per aver preso a male parole (neanche oscene) un giornalista della CNN (povero cocco, viene da dire), sbugiardando definitivamente le Big Tech

Guerra in Siria atto ultimo: Ministero della Difesa russo: Terroristi & White Helmets si sono incontrati a Idlib per prepararsi per la scena finale dell'attacco chimico false flag (RT.com, 8/9/18) Le navi americane nel Mediterraneo ripetono la stessa sequenza vista più volte in questi anni, ma ora i russi denunciano i finti attacchi in anticipo - Questi articoli sono sempre messaggi in codice: il senso sembra sia quello di lasciare tempo a Trump (fino alle elezioni di novembre?) - Cioè, la mia interpretazione è: Trump nel suo tweet ha scritto "Siria, Russia, Iran: non fate una strage inutile. Datemi un po' di tempo fino alle elezioni e vediamo se riusciamo a risolvere", e Russia e Iran stanno rispondendo "Noi siamo pronti ad attaccare, non tollereremo più alcuna scusa di attacco chimico, ma ti diamo un altro po' di tempo per risolvere le tue beghe interne e sistemare da qualche parte i terroristi che lavorano per voi"

Ohi ohi: Diciotti, Di Maio scarica Salvini: "Ci vuole rispetto per i magistrati" (IlGiornale, 7/9/18) Direi che prima Salvini si libera di questi comunisti fanatici, meglio è per lui (e anche meno ascolta Bannon) - Verrebbe da rispondere che i magistrati hanno la forza delle armi a disposizione, il rispetto è quello che ci si aspetterebbe da loro

"Abusive behavior"?! Breibart ricorda come Twitter definisce questo comportamento, definizione che decidamente mal si applica a qualche insulto rivolto ad un povero.... giornalista della CNN (!): Twitter Permanently Blacklists Alex Jones, Infowars (Breitbart, 7/9/18) Probabilmente è corso a chiamare la mamma! Alex gli aveva detto in faccia: "adesso correrai da Twitter a piagnucolare 'sta facendo il bullo con me'" e quello l'ha fatto davvero! Codardi e ridicoli all'inverosimile

Forse hanno problemi più seri: Riccione, protesta delle donne Pd: "Basta matrimoni nella villa di Mussolini" (IlGiornale, 7/9/18) ma non conoscono altro ritornello

L'ha detto davvero: Renzi attacca il governo: "Ora chi tace è complice. E io raddoppio il mio impegno politico" (IlGiornale, 7/9/18) Come fa a parlare così colui che era al governo che ha portato al risultato elettorale da cui è nato questo governo? Quanto disprezzo per gli elettori e quanto egocentrismo ci vuole? - Ovviamente così non può che perdere i pochi elettori rimasti

7/9/18 -- Il racconto dei media sull'incontro tra Marco Rubio e Alex Jones è una lezione di storia (come molto di quanto avvenuto ieri a Washington, inclusa la foto "rinascimentale" con il CEO di Twitter!): il video ("Watch the media react to Alex Jones vs. Marco Rubio") è in questo articolo  - I media insultano, accusano Alex di essere folle, di essere un pericolo per la sicurezza, Marco Rubio sbraita di smettere di dare visibilità a "questo clown" - La sicumera di Rubio e dei media è impressionante e un po' comica, pensando a quanto è miope e autolesionista il loro atteggiamento

Twitter banna Alex Jones per il video di ieri con il reporter della CNN (vedi notizia poco sotto), con la motivazione "abusive behaviour" (6/9/18) - Ha riempito il tipo di insulti tutti assolutamente meritati (e sono anche divertenti) - Questi personaggi pensano di poter fare qualsiasi cosa e che nessuno si ribelli perché troppo intimoriti dal loro potere - Però sono molti anni che Alex Jones dimostra che con lui non funziona (e il suo successo dimostra che ha ragione lui) - Anni fa fu cacciato dallo studio della CNN, programma di Piers Morgan, dopo una tirata a favore del secondo emendamento che segnò i 10 minuti più autentici (e visti) di televisione. Fu la fine per il programma di Morgan, che pochi mesi dopo tornò in Inghilterra, e un grandissimo succeso per Alex -- Alex Jones Responds to Twitter Ban: "è quello che succede quando affronti chi ti accusa"

Il collasso: DC Elites Desperate (InfoWars, 6/9/18) La frenesia in America in vista delle elezioni mostra la disperazione della ex-classe dominante (politica e culturale) che non si rassegna ad essere rinnegata dalla storia e si sta autodistruggendo in una sequela di azioni auto-referenziali suicide - Pensavano di liberarsi di Trump in poco tempo, è Trump che si sta liberando di loro e non riescono a capacitarsi - Da noi la magistratura che denuncia Salvini per la Diciotti e che confisca i soldi della Lega è il segno più evidente di quanto questa classe sia scollegata dal mondo reale (pensano di distruggere Salvini - stanno distruggendo se stessi) -- In America in queste ore si sta scatenando una rissa feroce, dopo l'articolo sul NYT  di un anonimo insider nel governo di Trump (Jeff Sessions?) che lavorerebbe contro il presidente (perché? Tenetevi forte: a causa dela sua politica di distensione verso la Russia! Sarebbe questo la colpa imperdonabile di Trump) - E poco fa Twitter ha bannato permanentemente Alex Jones (dopo la sortita a Washington di ieri)

L'abbaglio delle parole: Il Cdm approva il ddl anticorruzione. Ma pesa l'assenza di Salvini (IlGiornale, 6/9/18) Un decreto "anti-corruzione" è SEMPRE foriero di corruzione a autoritarismo molto maggiore (la storia e la logica  insegnano). Un decreto giustizialista che non affronta alcun reale problema ma agita spauracchi per poter far peggio: Salvini ha fatto bene a starne fuori e farebbe meglio a rigettarlo - Come diceva Tacito, "più lo stato è corrotto, più numerose sono le leggi": la vera misura anti-corruzione è sforbiciare le leggi

Probabilmente pensa di non restare Presidente del Consiglio a lungo (e forse neanche gli sembra di esserlo): Conte in corsa per cattedra di diritto privato a La Sapienza (IlGiornale, 6/9/18) ma nel curriculum "presidente del Consiglio" ce lo metterà...

Quando pensavate che l'assurdità del caso Skripal non potesse superarsi: Identico orario delle telecamere dell'aeroporto lascia perplessi gli investigatori online nella saga Skripal (RT.com, 6/9/18) dove impariamo altri dettagli, come dire, poco verosimili sui due "agenti del GRU", i quali non solo avrebbero perpetrato il misfatto, ma anche fatto di tutto per dare l'impressione che fosse tutto costruito a tavolino dai servizi segreti inglesi - Intanto c'è la riunione del Consiglio di Sicurezza Onu, dove, non dubitiamo, ci sarebbe da ridere - L'incombente battaglia di Idlib sembra porti alla disperazione - Nel caso Skripal non si pone neanche la domanda se sia vera o meno la versione del governo inglese, in quanto se fosse vera il governo inglese non si sarebbe comportato come ha fatto (cioè, la versione del governo inglese non è coerente neanche con il comportamento del governo inglese stesso!)

Un altro caso in cui era meglio tacere: Rimborsi Lega, il Pd si scatena: "Rispettate la sentenza" (IlGiornale, 6/9/18)

Di nuovo il Novichok, all'improvviso: La rete segreta di spie russe GRU che semina caos in tutto il mondo sarà 'smantellata', promette Downing Street  (TheTelegraph, 5/9/18) mentre George Galloway su RT ormai neanche prende sul serio la notizia - Mentre Theresa May arranca sul Brexit, mentre sta per cominciare la battaglia di Idlib, i servizi segreti inglesi (ai quali notoriamente il Telegraph è legato) tirano fuori dal cassetto una puntata di Novichok -  Il commento più divertente su RT è questo: Facce familiari? Twitter paragona gli ‘assassini GRU Novichok’ ai sovietici nei film d'azione di  Schwarzenegger - Intanto Nikki Haley ad una conferenza stampa ONU raggiunge nuove vette di surrealismo, dicendo che se ci sarà un attacco chimico sicuramente il colpevole è Assad  e gli USA reagiranno (l'implicazione è che sia un chiaro  suggerimento ai militanti di inscenare un attacco chimico, dicendo 'di sicuro veniamo a salvarvi'): Psychic Nikki Haley: If There Is A Future Chemical Weapons Attack, Assad Did It , oppure un messaggio per dire "abbiamo fatto il possibile" e lavarsene le mani

Alex Jones goes to Washington: Jones va all'audizione dei Big Tech sui social media, influenza estera e censura, e nei corridoi non perde occasione di far sentire la sua voce sulla censura social di cui è vittima. In questo video accusa un reporter della CNN che ha lungamente chiesto a Facebook di bannare Alex. Il video è significativo perché mostra la falsa aria di superiorità di questo individuo che reagisce solo con un sorrisetto sarcastico alle accuse incalzanti di Alex, ma appare evidente che è lui a non aver capito niente: Alex Jones affronta un reporter della CNN che ha fatto pressioni sulle Big Tech per mettere al bando Infowars (InfoWars, 5/9/18) - Sottovalutare Alex Jones e pensare di poterlo imbavagliare è davvero da cretini (un commento 'randiano' di un lettore di InfoWars: se questo è il nemico la colpa è nosttra, riferendosi alla nullità di gente come questo tale della CNN) - Alex è un pezzo di storia dei nostri giorni - Update: qui  una trascrizione degli epiteti pronunciati da Alex Jones contro il reporter

Guerra in Siria. Non c'è più neanche la pretesa: Fallimento false-flag… gli USA arrivano al sodo nel difendere i loro terroristi in Siria  (RT, 5/9/18) - Questo articolo su RT mostra quanto poco senso abbiano avuto e abbiano le dichiarazioni di USA e loro alleati riguardo alla Siria - L'impressione è che comunque stiamo assistendo ai negoziati per la pace e si stiano cercando le condizioni per lo sgombero pacifico dei militanti da Idlib

Guerra in Siria. E il Cremilino rispose: "Così non basta, o fate sul serio oppure noi andiamo avanti": ‘Terroristi annidati là': il Cremlino ribatte agli avvertimenti di Trump contro l'offensiva ad Idlib (RT, 4/9/18), poi gli Stati Uniti reiterano la minaccia di intervenire se 'Assad usa armi chiiche di nuovo' -  Nella provincia di Idlib ci sono alcune migliaia di militanti (perlopiù mercenari) finanziati, addestrati e armati da USA e alleati (UK, Francia, Arabia, Israele probabilmente), fino a pochi giorni fa ancora riforniti di armi e di sostanze chimiche per inscenare un altro attacco contro la popolazione da addossare ad Assad quale casus belli, come denunciato dai russi agli organismi internazionali - I civili sono diverse centinaia di migliaia, comunque meno dei 3 milioni di cui parlano gli USA - Assad e i russi si stanno preparando per fare piazza pulita, mentre i militanti si fanno scudo con i civili - Se non si trova un accordo i russi attaccano, e se gli americani attaccano in ritorsione allora i russi difendono (dal momento che hanno già chiarito che ogni attacco chimico pretestuoso è inscenato), con tutte le conseguenze - La situazione di fine guerra in Siria è particolarmente assurda, ma è ancora possibile che Trump riesca ad evitare una disfatta stile Saigon - Qui su RPI: Siria: ONU, USA cercano di ritardare la liberazione di Idlib (4/9/18) con una descrizione dei gruppi terroristici ad Idlib (e della conferenza stampa di oggi)

Guerra in Siria. Il rebus del tweet di Trump (qui su RT, 3/9/18) quando Assad e alleati stanno per lanciare la battaglia di Idlib (avendo costruito corridoi umanitari per i civili, ma con categoriche intenzioni verso le migliaia di "combattenti") - Scrive Trump: "President Bashar al-Assad of Syria must not recklessly attack Idlib Province. The Russians and Iranians would be making a grave humanitarian mistake to take part in this potential human tragedy. Hundreds of thousands of people could be killed. Don’t let that happen!" - L'interpretazione è ardua ma ha tutta l'aria di una resa con richiesta di negoziazione di pace - La disperazione di Bolton (che rappresenta i neocon che hanno lanciato la guerra e sostenuto i "ribelli" in primo luogo) e dei francesi era chiara, mentre ancora pochi giorni fa tracciavano linee rosse sull'uso di "armi chimiche verso la popolazione" - Assad e Putin hanno vinto: Trump sembra stia chiedendo di evitare la carneficina  (di combattenti sostenuti dall'occidente) e negoziare una pace onorevole, offrendo come contropartita e appiglio evitare morti tra i civili - Proviamo allora a parafrasare il tweet: "Assad e alleati, non lanciate una battaglia all'ultimo sangue per riconquistare Idlib; sediamoci ad un tavolo per negoziare una resa ragionevole; voi così potrete dire di aver evitato una tragedia umanitaria"

La ritrattazione di Taki: The Harvey and I (takimag, 3/9/18), per chi è curioso di sapere come andò la storia dell'intervista "ritrattata" in cui Weinstein avrebbe ammesso di offrire lavoro nei suoi film in cambio di sesso (vedi sotto al 16/7/18) - A differenza di Taki, penso che Weinstein probabilmente sarà assolto: rispetto ad altri personaggi, nonostante tutto il clamore nel suo caso non è venuto fuori alcun reato e tutte le donne che lo accusano erano in ottimi rapporti con lui dopo i fatti contestati - Probabilmente quello che è successo a Weinstein è trovarsi in mezzo all'autocollasso della sinistra - La storia di Taki "ricco, bello, privilegiato"  e Weinstein a confronto "povero, ebreo, brutto" fa quasi tenerezza e rivela il lato umano nella sua debolezza - Se è a Taki che si è rivolto, un mostro non è

Quando forse è meglio tacere: Huma Abedin onora John McCain con il primo tweet da due anni (InfoWars, 3/9/18) - Due anni dopo la caduta in disgrazia dell'assistente più vicina a Hillary Clinton (marito condannato per sesso con minori; computer del marito pieno di mail secretate del Dipartimento di Stato; insabbiamento delle indagini) riemerge la Abedin con un tweet in cui loda John McCain e la sua legacy (e facendo sapere di essere stata presente al suo funerale) - McCain, ricorda Huma, l'aveva difesa dalle accuse di essere un'infiltrata della Muslim Brotherhood da parte di alcuni Repubblicani; che ironia che l'ultimo tweet di due anni fa, in piena campagna Clinton, fosse sul ... Ramadan! - La vicinanza anche se solo familiare a gruppi islamici radicali comunque è difficile da smentire

Su Breitbart un notevole articolo sul significato del funerale di John McCain: Il funerale di McCain ha marcato la fine di un'era per il partito globalista della guerra  (Breitbart, 2/9/18), con una analogia al funerale di Edoardo VII prima dello scoppio della guerra - L'atteggiamento dell'establishment in mostra al funerale fa intravvedere come nel profondo sappiano che la loro epoca è finita e rabbiosamente rifiutino di ammetterlo: "soprattutto, l'Establishment è furioso contro lo spegnersi della luce. Tra le luci e la retorica ardenti del funerale-diventato-festival di McCain, le élite sanno che questo è il loro tramonto politico e che il crepuscolo sta per far spazio alla notte. E tuttavia coloro che ne fanno parte temono, più di ogni altra cosa, che un nuovo e diverso sole stia nascendo." - È proprio ora di voltare pagina - Update: i contraccolpi si moltiplicano: Now We Know: ‘The Resistance’ is the Establishment (InfoWars, 3/9/18) - Questo funerale politicizzato ha tutta l'aria del boomerang che affosserà definitivamente l'anti-trumpismo

Proprio quello che ci vuole: I gialloverdi non mollano e cercano "flessibilità" per spendere in deficit (IlGiornale, 2/9/18) per finire definitivamente sulla strada della Grecia - Non fa presagire nulla di buono per i soliti pagatori di tasse - Chissà che gli elettori di Salvini ad un certo punto non comincino a fare 2+2

I funerali di Aretha Franklin e John McCain sembrano i funerali del potere progressista-neocon: Professore della Georgetown University si lancia in tirata anti-Trump al funerale di Aretha Franklin, arrivando a inneggiare ‘al Presidente Clinton e suo marito Bill’, mentre allo stesso funerale Bill Clinton si fa cogliere mentre guarda estasiato Ariana Grande e Hillary viene aiutata da due persone a fare quattro scalini  - Poi al funerale di John McCain la figlia Meghan se la prende con la "retorica da quattro soldi" in chiaro riferimento a Trump, dicendo testuale "l'America di John McCain non ha bisogno di essere fatta di nuovo grande perché è sempre stata grande", che come "retorica da quattro soldi" si direbbe imbattibile - La fine nel ridicolo di gente fino a poco fa potentissima (tutto da InfoWars, 1/9/18)

Agosto 2018

Nessuno ne dubitava: Ponte, il cda di Autostrade: "Abbiamo rispettato obblighi della concessione" (IlGiornale, 31/8/18) -- Il problema sono gli obblighi, i diritti e le responsabilità nella concessione, non il fatto che fossero rispettati -- Autostrade cerca di scrollarsi di dosso ogni responsabilità, con una dichiarazione probabilmente autolesionista come tutto quello che ha detto finora

Il nuovo nemico prende forma: Elezioni per il governatore della Florida: Sarà una battaglia dei Berniti contro i Trumpisti (RT, 31/8/18) -- Mentre il Deep State di democratici e neocon affonda (che candidassero Hillary Clinton era un segno di malattia terminale), mentre il PD precipita verso l'estinzione, mentre l'UE è agli sgoccioli, eccetera, è il rigurgito socialista la nuova frontiera - Solo in Italia temporaneamente governano insieme "berniti" (il M5S) e "trumpisti" (Lega), immaginiamo per poco - Il Venezuela è una catastrofe umanitaria di dimensioni colossali, altri paesi si avviano su strade simili (Sudafrica, Argentina), ma nonostante questo cresce la voglia di socialismo - L'ignoranza creata da decenni di scuola pubblica non poteva non manifestarsi - La sfida dei veri liberali è mostrare perché rifiutare il socialismo e perché è il caso di frenare anche le tentazioni stataliste della parte "trumpista"

Quanto è facile creare percezioni di massa con fatti completamente inventati. Una fake news che probabilmente  sorprenderà: Siete dei lemming? (blog di LRC, 30/8/18) - Il significato di tutto ciò è molto più esteso e profondo di quanto suggerito dall'autore del video: sentendo raccontare come fu fatto il documentario, viene da pensare alle stesse tecniche usate per notizie in TV (lo sbarco sulla luna, i video fake degli aerei che entrano nelle torri del WTC, mostrare gli stessi crisis actor a Sandy Hook più volte per dare l'impressione ci fosse tanta gente) - Come dice l'autore del video, "disturba moltissimo rendersi conto che qualcosa a cui abbiamo creduto da tanto tempo è falso": per questo è possibile creare percezioni di massa di eventi palesemente inscenati - Qui il link alla pagina Wikipedia del documentario della Disney che creò il mito del suicidio del lemming

Il giudice Napolitano racconta il lato buono di McCain (l'unico, probabilmente): John McCain and Me (LRC, 30/8/18) - Era risolutamente contro alla tortura.  Fu l'unico repubblicano dalla parte della senatrice che rivelò pubblicamente l'uso della tortura da parte della CIA (forse anche perché si trattava della CIA, non del Pentagono, e tra i due non sempre corre buon sangue) - Napolitano tra le righe conferma l'impressione che McCain fosse un po' demente piuttosto che cattivo

I valori quindi sarebbero..: La NATO considera di intitolare il quartier generale a Bruxelles a John McCain, il quale “impersonava i suoi valori” (RT, 29/8/18) - Chi meglio di un criminale di guerra promotore instancabile di guerre?

Il silenzio è d'oro: Toscani: "Il Duce a piazzale Loreto. Chissà dove fotograferò Salvini" (IlGiornale, 29/8/18) - Di questo passo, Salvini si farà fotografare a Palazzo Chigi e da un altro fotografo!

Sono tempi molto interessanti e forse la gente comincerà ad accorgersene: Sì, Alex Jones/Infowars fanno da consiglieri al presidente Trump su come controbattere alla censura su Internet (InfoWars, 28/8/18) -- I media unanimi (compresi spesso quelli alternativi) parlano di Jones come un pazzoide,  ma l'unica cosa da pazzi a InfoWars è quanto Alex si sta divertendo

Voti, voti e ancora più voti! Sfilata buonista della sinistra. In piazza l'odio contro Salvini. Dopo la sfilata sulla Diciotti, la sinistra a Milano per contestare l'incontro Salvini Orban. In piazza dalle Ong alla Boldrini (IlGiornale, 28/8/18) - Salvini non sa come ringraziare - Contestare l'incontro con Orban?! Ma si può essere più idioti? - Come negli USA contestano l'incontro di Trump con Putin, anche da noi la sinistra è avvitata in una spirale suicida - Esempio di qualcuno che sembra parli a caso: Boldrini sulle barricate: "Orban-Salvini? Asse anti-italiano" (IlGiornale, 28/8/18) Cosa vorrà dire? Nulla che abbia un senso, evidentemente

La storia che non finisce mai: Adesso Putin risponde all’Occidente. Schierata la flotta davanti alla Siria (IlGiornale, 28/8/18) - Ancora "linee rosse" sugli attacchi chimici (Bolton e Macron), ancora sospetti che gli "attacchi chimici" siano falsi (adesso i russi lo dicono anche in anticipo) per giustificare bombardamenti alla Siria - Ormai dal 2013 sono passati 5 anni ma il copione è sempre quello: aveva poco senso nel 2013 che Assad organizzasse "attacchi chimici", ma adesso? Come può qualcuno credere nella buona fede di Bolton e Macron? Sembra di assistere ad un sistema allo sbando che procede per inerzia anche se ormai non ci crede più nessuno - Alla fine Trump sta riuscendo a mettere fine all'intervento militare in Siria, come promesso

Insomma... proprio spiegata no: Quando il denaro di carta va a zero: l'iperinflazione del Venezuela spiegata (RT, 26/8/18) - RT non ce la fa a dire che la causa è lo stato che stampa troppi soldi (né ad analizzare chi ci guadagna e ch ci perde)

La saga della Diciotti mette in mostra livelli fantasmagorici di ipocrisia e falsità: Perché la Guardia Costiera italiana dovrebbe salvar gente in acque maltesi? Come mai evidentemente non sono poveracci disperati quelli salvati? Perché tutta una parte politica fa leva sulla compassione e non si pone qualche domanda elementare?  (26/8/18) - Le minacce in stile mafioso della UE, come successo in tanti casi tra cui il Brexit: L'Ue adesso sfida il governo: "Ci attacca? Si spara sui piedi" (IlGiornale)

Muore John McCain, il guerrafondaio più entusiasta, lievemente demente da sempre (basta ascoltare qualsiasi cosa detta da lui) e nonostante questo sempre in sella, a dimostrazione che non c'è nulla di razionale nell'ideologia neocon (più o meno allineata con i democratici) (26/8/18) - Update: Com'era da aspettarsi, i media lo ricordano unanimi come "eroe di guerra". Forse è meglio rivedere con attenzione questa leggenda, ad esempio nel racconto di Laurence Vance - Certamente per tutte le cose incredibilmente malvage che proponeva, lui sembrava serafico e per nulla cattivo: sembrava credesse davvero a quello che diceva, come se semplicemente non capisse nulla e parlasse come un robot telecomandato - Nonostante questo, è morto ricchissimo e riverito e convinto di essere un grande americano - Update (27/8/18): Thomas Woods sul significato dei  tributi a McCain sui media - Un altro commento su LRC: McCain's Legacy is Death, di Thomas Luongo

Il NewYorkTimes l'ha scritto davvero: Le fonti della CIA al Cremlino sono "diventate silenziose" oppure è il NYT che cerca scuse per la mancanza di voci di "interferenza" fresche? (RT, 25/8/18) - I media sono vittime della propria propaganda al punto da non rendersi conto del ridicolo - Per le elezioni di metà mandato di quest'autunno sono già in frenesia e accusano Putin preventivamente!

Putin, il matrimonio in Austria, Merkel, il beneplacito di Trump, e i media che brancolano nel buio: Trump sta spingendo la Germania e la Russia ad appianare le loro differenze, e lo fa di proposito  (LRC, 24/8/18) - Intanto in America in vista delle elezioni di metà mandato si intensificano la censura e gli attacchi a Trump (e hanno la faccia tosta di  parlare di interferenza russa nelle elezioni presidenziali!) - Il mondo occidentale sembra diviso in due: una metà ancora non riesce a vedere l'assurdità e la disperazione dei globalisti assortiti (hanno talmente creduto a montagne di bugie per anni che non riescono a capacitarsi che fosse tutto falso), l'altra metò non si capacita che gli altri non vedano quello che hanno di fronte

Oh mamma mia: La Fedeli sarà "erede" di Marchionne" nel Cda della Fondazione Agnelli (IlGiornale, 23/8/18) - Le maschere che cadono sono sempre uno spettacolo piuttosto brutto - Difficile immaginare intrighi talmente loschi da portare ad una decisione del genere, eppure così è....

Cinquant'anni fa a Praga: Testimone oculare dell'invasione sovietica della Cecoslovacchia  (LRC, 22/8/18) - Per non dimenticare dove porta il potere allo Stato e il dominio straniero

I nodi rimangono al pettine: RT racconta la storia dell'Iran dal colpo di stato del 1953, un evento che tutti farebbero bene a conoscere (20/8/18) -  Davvero un articolo importante

Doug Casey sulla censura ad Alex Jones (LRC, 18/8/18) - L'attacco simultaneo ad Alex Jones rivela definitivamente che le "big tech" sono organi dello stato di sicurezza americano, schierati nella guerra tra Deep State e Trump - L'attacco a Infowars finirà per distruggere... Facebook?

La revoca dell'accesso alle informazioni di sicurezza a Brennan in un articolo di Ray McGovern su LRC: Trump Strikes Back at ‘Ringleader’ Brennan (17/8/18) come Rand Paul aveva suggerito di fare - La guerra al Deep State si intensifica: questa mossa e la censura ad Alex Jones testimoniano che la perseveranza di Trump e Alex sta vincendo

Il crollo del viadotto a Genova: i Benetton nel pallone totale: Ora Benetton attacca Di Maio: "Pago le tasse in Italia, non in Lussemburgo" (IlGiornale, 16/8/18) - La tremenda reazione di Autostrade al crollo ha fatto capire tante cose a tutti gli italiani - Andrebbero processati i politici che hanno assegnato la concessione segreta, macchina da soldi a spese degli italiani e dell'Italia per la famiglia Benetton, chissà con quali clausole mal scritte per la sicurezza  - Su quel viadotto  ci sono passati tutti, e nessuno perdonerà - Le autostrade gestite da una famiglia di magliari tramite finanziarie, ma si può? Oltretutto sinistrorsi che recitavano slogan pro-migranti a spese di tutti gli altri: "non costruite muri ma ponti" (!)

La verità è più profonda di così: Non è una ‘difesa’ di Alex Jones sostenere che siamo in una china scivolosa di censura di Internet (RT, 9/8/18) - Pur chi critica duramente (da Jordan Peterson a RT) la censura simultanea di Alex Jones da parte dei giganti del Web non perde occasione di prendere le distanze da Alex Jones - Eppure ci sono tanti "complottisti" sul Web ma è stato censurato lui, in un atto di guerra che è ovviamente politica (si può leggere l'archivio delle elezioni del 2016 su questo sito, o anche Accadeva nel 2016 ) - Alex non ha mai incitato all'odio, semmai ha risposto all'odio senza timore reverenziale - Alex Jones denuncia da tanto tempo la guerra in corso per l'opinione pubblica; ora stiamo entrando nelle fasi finali - Probabilmente ancora più gente si chiederà curiosa cosa dice questo Alex Jones per suscitare tanta rabbia

Un importante articolo di Thierry Meyssan, per capire cosa è successo in Siria e collegare tutti i puntini: Come Putin e Trump hanno messo fine alla guerra contro la Siria (da LRC, 9/8/18) - Dal discorso di Putin a inizio marzo a Israele che accetta la Russia come garante della pace, e tante altre spiegazioni nel mezzo

Il giro di vite: dopo InfoWars censurato anche Daniel McAdams del Ron Paul Institute:  Twitter suspends Ron Paul Institute executive’s account, one day after Big Tech blocks InfoWars (RT, 7/8/18) - Tra gli applausi di molti, immagino . In questi giorni sento continuamente proclami poco velati contro la libertà di espressione (direi anche libertà di... pensiero) da parte di gente che si definisce libertaria (!), al punto che non mi sembra difficile capire perché al mondo possano affermarsi regimi totalitari

La guerra ad Alex Jones fa notizia anche in Italia. Titolo scontato: Apple, YouTube, Facebook e Spotify e la guerra al re delle fake news Alex Jones (Corriere.it, 6/8/18) - Ma quella di Alex è la guerra contro le fake news - Altra pubblicità per Alex, che è molto più credibile di chi lo accusa - Il pretesto è il "processo" ad Alex Jones in corso: lo hanno denunciato i "genitori" delle "vittime" di Sandy Hook, spargendo notizie false a profusione su quanto detto da Alex  - Spero sia di sprone per molta gente ad approfondire la storia di Sandy Hook - Paul Craig Roberts spiega: The Deep State Intends To Destroy Alex Jones—Don’t Let Them (LRC, 6/8/18) - Qui Robert Wenzel: Apple Is Removing Alex Jones And Infowars' Podcasts From iTunes

Non basta lo psicanalista, qui ci vuole la neuro: "Attentato alla salute pubblica" Fi vuol denunciare il governo (IlGiornale, 6/8/18) - Salvini ringrazia

Una notizia epocale, anche se non se ne accorgerà quasi nessuno (almeno in Europa): Rand Paul visiterà la Russia nel tentativo di promuovere la diplomazia (InfoWars, 2/8/18) - Dieci anni dopo la "Ron Paul Revolution", quell'incredibile flusso di energia comincia a manifestare i suoi frutti - La vicinanza e la fiducia tra Rand Paul e il presidente degli Stati Uniti sarebbe stata inimmaginabile fino a non molto tempo fa

Assad libera la Siria: La Siria sud-occidentale è liberata - Avanti verso Idlib  (RPI, 2/8/18) - Mentre Assad vince: votando con i loro piedi, i siriani tornano a casa, si consuma l'epilogo di anni di bugie - Come al solito, sarebbe istruttivo andare a rivedere tutto quello che era stato dato a bere ai cittadini occidentali in questi anni - Trump continua a mantenere promesse - Update: addirittura questo : ‘Macellaio’ non più? Assad ial comando della  Siria è una buona cosa per la nostra sicurezza, dice il ministro della difesa israeliano (RT, 2/8/18), quasi un miracolo

Se proprio dobbiamo accogliere immigrati africani: Il Sudafrica cambierà la costituzione per legalizzare l'esproprio degli agricoltori bianchi senza indennizzo (RT, 1/8/18) però chi come l'Australia vuole accogliere agricoltori sudafricani minacciati di esproprio della loro terra è accusato di razzismo!

Luglio 2018

Materia per psicanalisti: Centrodestra, scontro su Foa (IlGiornale, 28/7/18) - Forza Italia si appiattisce sulle posizioni perdenti globaliste, addirittura montando un caso per un possibile presidente della RAI che è una delle più seguite firme de IlGiornale, in uno dei più clamorosi atti di autolesionismo politico

Perché la Russia se la sta cavando bene nonostante tutti gli ostacoli: Putin: Il cristianesimo è il fondamento della nazionalità e della identità culturale della Russia (InfoWars, 29/7/18) Sottotitolo che sintetizza tante cose: È la vera ragione per cui i globalisti vogliono la guerra contro la Russia

Non che non fosse evidente sin dall'inizio: La maggior parte dei russi crede che le missioni lunari fossero false (RT, 27/7/18) - La maggior parte dei russi! Vuol dire che ormai non ci crede più nessuno - Sembra incredibile che in occidente ancora qualcuno ci creda - Ma non è il caso di aspettarsi ammissioni a breve

Scricchiolii alla Silicon Valley: Il valore delle azioni Facebook si riduce di $119 miliardi nella maggior perdita in un singolo giorno (RT, 26/7/28) ora che il denaro è un po' meno gratis, ma sono solo avvisaglie della bolla che sta per scoppiare

Il Venezuela, inflazione come da copione: Crisi in Venezuela: inflazione tocca livelli record (IlGiornale, 26/7/18) "... le cui cause sono in parte da attribuire alle opposizioni con il supporto di Washington, secondo l’erede di Chavez alla guida del Venezuela dal 2013" - Che ancora nel 2018 si possa dire una cosa simile e qualcuno ci creda lascia senza parole

Ma chi scrive questa roba lo penserà sul serio? La cena fra la Clinton e Weinstein e quell'avvertimento inascoltato (IlGiornale, 24/7/18) Con sottotitolo esilarante: "Le foto della cena fra i coniugi Clinton e Weinstein imbarazzano la candidata." - Davvero si può pensare che la Clinton possa essere 'imbarazzata' per qualcosa? Dei giornalisti? Non la conoscono da anni? - Delle due, è Weinstein (che non ha mai ucciso nessuno) che dovrebbe essere imbarazzato e sta pagando per le cattive amicizie che ha coltivato

La guerra di Trump al "Deep State" si intensifica: Deep State in tumulto sulla revisione dell'accesso a informazioni di sicurezza classificate dei funzionari di Obama (qui da InfoWars, 23/7/18) - Wenzel racconta come sia stato suggerito da Rand Paul - Gente come l'inquietante Brennan (ex-capo della CIA, comunista negli anni '70) che ha accusato Trump di "tradimento" per l'incontro con Putin, mantiene l'accesso Top Secret e lo "monetizza" sedendo nei consigli di amministrazione delle industrie militari - Non è difficile capire perché questa gente a tutti i costi proprio non voglia la pace!

I nodi cominciano a venire al pettine: Grand Mufti della Siria: i White Helmets devono essere rintracciati e processati per 'crimini di guerra’ (RT, 23/7/18) Dopo anni di 'attacchi chimici' e altre sceneggiate varie (per cui hanno anche vinto un Oscar), i White Helmets sono in ritirata (probabilmente un effetto dell'incontro Trump-Putin), ma ancora la verità completa è lontana - Questa notizia non è del tutto incorrelata con quella appena sotto, che parla di smalto per unghie: il vaso di Pandora delle sceneggiate delle sedicenti ONG è molto grande - RT insiste: Ministero degli Esteri russo: L'operazione di soccorso ai White Helmets ha mostrato chiaramente chi li ha a libro-paga (23/7/18), in un articolo che non usa mezze parole

Parrebbe un articolo di satira, ma non lo è: Ecco perché Josefa è sbarcata con lo smalto rosso sulle unghie (IlGiornale, 23/7/18) Sembra impossibile che ci sia ancora chi non ha capito come funziona - Di fronte a evidenza così plateale, ancora i dem pretenderanno che noi crediamo che le ONG siano quello che dicono? Viene in mente 1984 di Orwell, dove si è costretti a negare la realtà che si ha di fronte

La CEI sempre più confusa: I dubbi della Cei su Marchionne: "Si valutino i sacrifici degli operai" (IlGiornale, 23/7/18) fa propaganda pseudo-comunista -- Sono le idee che la CEI esprime a causare i "sacrifici" degli operai (nonché di tutti gli altri) -- Far finta di non vedere non cambia le cose -- Interviene anche l'anziano Romiti: Romiti: "Nessun italiano, profonda amarezza per le nomine di Fca" (23/7/18) Sempre le stesse idee di cui sopra portano dritti alla perdita di capitale e imprenditorialità -- Un esame di coscienza non farebbe male alla CEI

La prova definitiva che non c'era nulla di vero: Identificati i presunti autori del tentato avvelenamento dell'ex spia russa (IlGiornale, 19/7/18) - I media del mondo pubblicano questo titolo, però leggiamo: Una fonte anonima molto vicina alla polizia avrebbe rivelato alla stampa britannica Press Association l’identificazione di alcuni autori dell’attacco a Skripal. Scrive il Guardian che sarebbero tutti cittadini russi coinvolti. (sic) - Cioè, una fonte anonima avrebbe detto che sono stati identificati, questa sarebbe la notizia, specificando che sono stati identificati "tramite esame incrociato di telecamere nelle zone vicine e ingressi nel paese" - È talmente assurda che è uscita presto anche dalle prime pagine dei siti di quotidiani inglesi! - RT riporta che il Ministro della Giustizia inglese avrebbe detto che si tratta di "wild speculation" - Degna conclusione di una storia che non è stata in piedi sin dal principio - Dei veri giornalisti  di fronte ad una notizia simile dovrebbero partire in quarta per indagare da dove proviene

L'UE sempre più separata dalla realtà accelera la propria disintegrazione: La Commissione Ue denuncia l'Ungheria per il no ai migranti e la legge anti Soros (IlGiornale, 19/7/18) -- Alla UE farebbero meglio a preoccuparsi della sciatica di Juncker

Lo dice direttamente anche Putin, ma non è difficile arrivarci da soli! Putin: Persone influenti negli Stati Uniti vogliono imporre alla nazione la loro posizione anti-Russia (RT, 19/7/18)

Un po' di ironia su tutte le accuse di "conspiracy theory": Jacob Hornberger esamina la furia verso Trump in questi giorni: Conspiracy Humor and Irony in the Trump-Russia Brouhaha (18/7/18, breve e molto incisivo) -- Ora qui da noi si ridicolizza  gridando al "gomblotto" chiunque osi porre qualche domanda o esporre qualche dubbio motivato

Per capire il vero Trump e le ragioni dell'odio verso di lui (e quanto le cose sono diverse da come le raccontano i media americani), vale la pena vedere questo video di Tucker Carlson e la sua intervista a Trump a Helsinki (cercando su Google "Tucker interview Trump") - Tutte cose in onda su Fox News e viste da milioni di americani -- Alcuni si stupiscono che Tucker Carlson sia in prime time sulla rete più vista d'America

I media americani attaccano Trump con la furia delle bestie colpite a morte, mentre il mondo libertario incluso Ron Paul plaude al passo in direzione della pace addirittura meglio di ogni aspettativa - Michael Rozeff su LRC sintetizza con un titolo azzeccato: Baratro tra media e realtà  (17/7/18) - Chissà cosa penserà Putin... probabilmente ammira Trump per quello a cui è sottoposto e si chiede se lui stesso avrebbe avuto altrettanto coraggio - Però ci sono, silenti ma vigili, anche i sostenitori di Trump, sempre più numerosi - Update: tra i tanti commenti interessanti di oggi, segnalo Stephen Cohen da Tucker Carlson Stephen Cohen sulla reazione isterica al summit  Trump-Putin  (LRC, 17/7/18)

Prima o poi la realtà presenta il conto. Dopo decenni di sciocchezze europee: Spinte sovraniste e fragili equilibri: l'Ue vaso di coccio tra i giganti alleati (IlGiornale, 17/7/18) con sottotitolo: Un'Europa debole sembra obiettivo comune di Casa Bianca e Cremlino - Juncker ubriaco al summit NATO e l'incontro Trump-Putin segnano un punto di svolta: l'UE è ormai cosa del passato (anche se l'agonia sarà lunga)

Il meeting di oggi è davvero di portata storica. Qui una compilation di momenti della conferenza stampa (InfoWars, 16/7/18), in cui Putin e Trump insieme fanno a pezzi anni di fake news. In America gli oppositori di Trump in piena crisi di nervi trasudano bile (Brennan lha accusato Trump di tradimento!) - RT intanto intervista Ron Paul

Lo storico incontro Putin-Trump (16/7/18), che sia la volta buona? O la guerra interna all'Occidente diventerà più cattiva? A giudicare dalla patetica figura di Juncker ubriaco al summit NATO, l'élite che sbraita contro Trump e contro Putin non sembra se la stia passando tanto bene - Alla conferenza stampa, Trump demolisce l'FBI e l'inchiesta Mueller. Trump e Putin annunciano una sorta di 'cartello' tra 'competitor' per non far scendere troppo il prezzo del gas liquido (e questo era il tema importante; l'idea certamente non è esaltante dal punto di vista liberale, ma l'alternativa è l'ostilità, molto più gravosa anche economicamente). Tutti e due i paesi  si dichiarano amici di Israele - Grande frase di Trump che riassume un sacco di cose: essenzialmente ha detto che per lui sarebbe politicamente vantaggioso essere contro la Russia, ma preferisce rischiare politicamente per la pace, che rischiare la pace per la politica - Ne parlano Ron Paul e Daniel McAdams, mentre i media americani e i neocon sono furiosi

Mentre migranti illegali assaltano donne europee quasi impuniti: "Offrivo lavoro in cambio di sesso" Weinstein choc, ma poi smentisce (IlGiornale, 16/7/18) con sottotitolo: Il produttore cinematografico, poi, rivela: "Lo facevano tutti e continuano a farlo" - IlGiornale racconta dell'intervista (poi ritrattata su consiglio dell'avvocato) data da Harvey Weinstein a ... Taki! - Che i due siano amici è cosa nota a chi (pochissimi!) legge questo sito - Taki ha dovuto ritrattare quanto aveva scritto, perché hanno fatto scandalo le parole che IlGiornale riporta nel titolo, nonostante ... sia quello che sanno tutti! - Si chiede la condanna esemplare di un uomo che non ha aggredito nessuno, mentre si devono subire gli attacchi violenti da gente che ci ritroviamo senza volere - L'assurdità di tutto quanto è palpabile

Qualche motivo si trova sempre per lanciare un po' di bombe: Jet israeliani colpiscono Gaza in replica a "atti di terrorismo e tumulti violenti" al confine  (RT.com, 14/7/18) -  Sembrano interventi fatti apposta per esacerbare ancora di più gli animi.... e poter continuare a gridare al lupo e lanciare bombe

Lo stato dell'UE ben rappresentato dal presidente che barcolla ubriaco al summit NATO (13/7/18, qui su InfoWars, ma anche su tutti i media del mondo) - E ha avuto il coraggio di dire che è la sciatica! Ma la sciatica ce l'hanno in tanti, e in quale modo barcollava  l'hanno visto bene - Tutti i commenti e presunti voltafaccia di Trump sulla May e sul Brexit devono averlo divertito molto (Trump), considerando lo spettacolo di Juncker ubriaco al quale Trump è passato accanto tirando dritto

Va tutto bene? Minuscola ‘particella fantasma’ aiuta gli scienziati a risolvere il mistero della radiazione cosmica che ormai dura da un secolo (RT.com, 13/7/18) con incipit: "Una minuscola particella subatomica ‘fantasma’, rilevata dagli scienziati mentre attraversava il ghiaccio dell'Antartide, potrebbe contenere la chiave per svelare i più grandi misteri dell'universo e aprire ad un nuovo tipo di astronomia, basato sullo studio dei neutrini" - La stessa notizia ad esempio sul IlGiornale (ma sarà più o meno uguale su tutti i giornali del mondo): Il papà del raggio cosmico è un neutrino "impazzito" (13/7/18) con incipit ancora più esilarante: "C'è un messaggero dell'universo che è depositario di tutti i segreti del cosmo: quel messaggero si chiama «raggio cosmico». La chiave per aprire i suoi misteri si trova in un neutrino impazzito. Che finora nessuno era riuscito ad «afferrare». Per la prima volta un team di cevelloni è riuscito a farlo. La loro - assicura chi se ne intende - è una «scoperta eccezionale»." - Lontano dai titoloni e senza finanziamenti pubblici, c'è però al mondo chi "se ne intende" (molto) e trova che tutto ciò sia esattamente quello che sembra, cioè una farsa grottesca

L'assurdità e l'anacronismo della NATO: Trump: La Germania è totalmente controllata dalla Russia, molto male per la NATO (InfoWars, 11/7/18) - Gli americani pagano la NATO per difendere i paesi membri dalla Russia, però le forniture energetiche i paesi membri non le comprano dagli americani - Smantellare la NATO è la cosa ovvia da fare -  Non si può dar torto a Trump, ed è chiaro perché ha definito Putin un "competitor"

Fino a che punto la gente può essere irrazionale e autolesionista: L'ultimo folle sciopero in Fiat: "A Ronaldo milioni, a noi calci in c..." (IlGiornale, 11/7/18) - Nel comunicato sindacale, sarebbe scritto: È normale che una sola persona guadagni milioni e migliaia di famiglie non arrivino alla metà del mese? - A fidarsi dei sindacalisti, sì, è normale che succeda così; anzi, gente che ancora ha fiducia nei sindacalisti e chiede misure socialiste probabilmente guadagna anche troppo per le proprie capacità

Intervista molto significativa al Ministro della Difesa russo: "Gelo con Washington? Colpa delle élite americane” (IlGiornale, 11/7/18) - Sembra stiamo arrivando rapidamente allo stadio in cui una verità, dopo essere stata ridicolizzata e attaccata per anni, viene considerata autoevidente

Cascare dal pero, finalmente: Il gas non era nervino, il bimbo non era un immigrato. Ma i giornalisti non si scusano mai? (Marcello Foa su IlGiornale, 10/7/18) - Marcello Foa scopre che i giornalisti non si scusano dopo aver raccontato panzane -- Sì, meglio tardi che mai, ma, volendo, ce n'è da scoprire! Non sono solo gli inverosimili attacchi con i gas e le foto 'commoventi' di bambini rifugiati - Il pero è altissimo.....

Il governo di Theresa May in disfacimento nel ridicolo che merita: Il governo britannico sta cadendo a pezzi: ma, mentre il primo ministro May affonda, ancora grida 'guardate là' alla Russia (RT.com, 10/7/18) - I paragoni con la caduta della Thatcher sono fuori luogo: ora i thatcheriani (Johnson, Rees-Mogg, Farage) sono dall'altra parte! - La situazione è talmente ridicola, tra la Coppa del Mondo e il presunto avvelenamento di due balordi, che non è difficile scrivere articoli divertenti

Due anni dopo il trionfo elettorale e la brutale pugnalata alle spalle, si avvicina (con calma) l'ora di Boris: La nave sta affondando? Sfilza di dimissioni potrebbero indicare game over per il governo di Theresa May (RT.com, 10/7/18) - Interessante anche l'accenno al nuovo 'avvelenamento con Novichok' in Inghilterra: è chiaro che Boris non ha mai pensato che la Russia c'entrasse, come si intuiva prestando attenzione alle reali parole delle sue roboanti dichiarazioni all'epoca degli Skripal

Che sia, finalmente, l'epilogo? 'Nessun agente nervino' a Douma: il rapporto dell'OPCW demolisce la narrativa della Casa Bianca  (RPI, 9/7/18) - Ci sono tante 'narrative' che aspettano di essere demolite, ma questa è una delle più importanti, cinque anni dopo 'l'attacco con il gas' da parte di Assad che diede il via ad una serie molto significativa di eventi -- Sarebbe istruttivo andare e rivedere, con il senno di poi, tutto quello che era stato detto

La May ha la stessa malattia di Renzi: Il ministro degli esteri britannico Boris Johnson si dimette tra i litigi nel governo riguardo al Brexit (RT.com, 9/7/18) -- A tutti i costi è voluta rimanere primo ministro dopo la batosta elettorale: pura megalomania senza alcun rispetto per cosa pensano i cittadini e pura devozione all'élite pro-UE -- La lunga battaglia di Boris entra nel vivo, mentre Nigel scrive che se continua il tradimento del Brexit sarà costretto a ritornare a guidare l'UKIP (probabilmente non ce n'è bisogno, averlo detto è già sufficiente)

Un altro che continua a non capire: Camilleri contro Salvini: "Attorno a lui stesso consenso che sentivo per Mussolini" (IlGiornale, 8/7/18) - Su Salvini Camilleri avrebbe detto: "Continuare a giocare sulla paura dell’altro è pericoloso" al tempo stesso accostandolo a Mussolini, senza ovviamente notare di star "giocando sulla paura di Mussolini" (che non funziona più) - Salvini ringrazia - Ma è pieno di gente "con la maglietta rossa" che proprio non capisce

Presuntuosi e ridicoli senza freni: La sinistra radical chic attacca ​"Ecco il manifesto anti Salvini" (IlGiornale, 5/7/18) con sottotitolo: 'La rivista Rolling Stones lancia il manifesto contro Salvini: "Da adesso chi tace è complice"' - Sembra strano, ma davvero questa gente pensa di avere ragione a prescindere, solo perché "lo dicono loro" - È già successo in America, proprio uguale, con i vari Clooney, De Niro, Streep, Moore, star televisive, ecc.ecc. usciti non esattamente benissimo dai loro volgari, arroganti e gratuiti attacchi a Trump - Quando appare evidente che questi parlano per partito preso, senza alcun riguardo per la gente comune che affermano di rappresentare, non è un bello spettacolo

Conflitto di interesse senza vergogna: Consiglio d'Europa attacca: "Non ostacolare Ong, fondamentali" (IlGiornale, 5/7/18) - Parlano per Soros e fanno gli umanitari con i soldi degli altri, che però hanno cominciato a capire

Il ritorno del Novichok: La coppia di Salisbury vittime fresche dell'attacco con il Novichok a Sergei e Yulia Skripal (TheTelegraph, 4/7/18) - Quando pensavate che non potesse diventare più ridicolo.... il veleno sulla porta di casa che non ha ucciso gli Skripal torna a colpire, questa volta ancora più vicino a Porton Down - Davvero il Telegraph scrive così, mentre i russi fanno domande e fanno (sempre più facile)  ironia - Intanto George Galloway il giorno prima aveva scritto su RT: 'Sempre più curioso': Salisbury, gli Skripal & il crollo epico della storia di fantasia degli inglesi (qui da LewRockwell.com, 5/7/18, ripreso anche da Ron Paul) - Update: RT racconta come Reuters abbia equivocato un Tweet di un'ambasciata russa, scrivendo (ripreso da molti media) che per i russi gli inglesi sono "stupidi" (invece hanno scritto che gli inglesi evidentemente pensano che i russi siano stupidi), da cui impariamo che i tempi di questa storia sono legati alla decisione sui poteri di attribuzione dell'OPCW - L'impressione è che lo script sia sfuggito di mano ai servizi inglesi, o che l'intera operazione sia stata affidata a qualcuno non molto brillante

Dal blog di Giampaolo Rossi: L’Europa sarà africana. Lo vuole l’élite (IlGiornale, 4/7/18) - Meglio tardi che mai! I russi stanno cercando di farcelo capire da anni.... (Invasione dell\'Europa: la nave sta affondandoGeorge Soros: il re degli psicopatici) - Update (6/7/18): questo articolo di Giampaolo Rossi è citato anche da InfoWars!

Quelli che proprio non vogliono la pace tra Trump e Putin: qui ne parla Ron Paul, qui ZeroHedge (3/7/18) - Sono letture che aiutano a capire tante cose di questi ultimi anni 

Salvini parla e Di Maio fa le leggi: Di Maio ora sfida Tria: "Il reddito cittadinanza? Va in bilancio nel 2018" (IlGiornale, 3/7/18) - Quanto ci metteranno gli elettori leghisti a capire di essere presi in giro? - Anzi, Salvini fa il bagno in una piscina confiscata ai mafiosi e promette di visitare campi rom - La popolarità così facilmente raggiunta può facilmente dare alla testa, ma non era lasciar fare ai M5S il mandato degli elettori

Anche ZeroHedge parla di Salvini: L'italiano Salvini promette di creare un'associazione pan-europea di partiti nazionalisti (segnalato da LRC, 1/7/18) - Chissà come la prenderanno i veneti indipendentisti... - Arrivato al governo e visto il (giusto, date le circostanze) successo dei partiti 'nazionalisti' in Europa (e America) Salvini ha pensato bene di accodarsi, però.... da una parte i suoi elettori proprio nazionalisti non sono, né lo sono i suoi compagni di governo del M5S

L'emergenza migranti diventa un pretesto per altre tasse! Il ministro Moavero: "La web tax per aiutare l'Africa e frenare i migranti" (IlGiornale, 1/7/18) - Ogni occasione è buona per tassare, anche un'emergenza dovuta ad un cattivo uso di troppe tasse - Questo ministro sembra proprio aver la stessa faccia di bronzo dei precedenti

Deliri di onnipotenza: La nostra mission va oltre il Brexit: rinnovare tutta la politica in questo paese (TheTelegraph, 1/7/18) - Neanche riesce a negoziare il Brexit ma vuole andare oltre, rinnovare tutto - La May vive in un suo mondo immaginario in cui esiste solo lei

Campagna elettorale senza sosta e pochi fatti: Salvini guarda alle Europee: "Referendum tra noi e le èlite Ue" (IlGiornale, 1/7/18) - Salvini come Renzi potrebbe rendersi conto che la gente prima o poi le contraddizioni le nota - Il "governo con i 5 stelle" è contro qualsiasi cosa stia a cuore al suo elettorato

Gian Micalessin su IlGiornale scopre l'acqua calda, ma meglio tardi che mai: Le Ong sono come i pirati. Ecco il business del buonismo (IlGiornale, 1/7/18) - Scive però nel sottotitolo: "Dietro i salvataggi la strana alleanza tra finanzieri e sinistra. Obiettivo: riempire l'Europa di nuovi schiavi", creando forse la falsa impressione che per "nuovi schiavi" intenda i migranti, non gli europei indigeni - L'obiettivo naturalmente è il dominio sugli europei (e americani) cancellando quanto rimane della loro cultura individualista a spese loro, come già fatto in passato nelle varie rivoluzioni collettiviste

Giugno 2018

Forse no: Volo fino alla luna: biglietti per viaggi spaziali in vendita dal 2019 (RT, 30/6/18) - Bezos che fa concorrenza a Musk sui "viaggi spaziali" dà una buona idea di come i soldi del QE finiscono buttati

Mentre l'Occidente è alle prese con democratici isterici che strillano come bambini viziati:  Lavrov a Channel 4: ‘L'ordine mondiale post-Occidente’ sta prendendo forma mentre parliamo – Intanto ecco uno che proprio non ha ancora capito: Migranti, Fico ribatte a Salvini: "Io, i porti, non li chiuderei" ... e incensa le Ong: "Fanno un lavoro straordinario" - La perdita di influenza dell'Occidente è inevitabile se quello di cui si discute è l'opportunità di accogliere e pagare immigrati illegali in numero indefinito

Più questi parlano più i democratici affondano: Michael Moore: Dobbiamo ‘rischiare anche la vita’ per fermare Trump (InfoWars, 29/6/18) - C'è anche Susan Sarandon arrestata (e rilasciata) che invita a 'resistere' - I PD di casa nostra non sono messi molto meglio

Una bella intervista ad un vescovo con le idee chiare: "Dietro i migranti c'è un piano per cambiare i popoli europei" (IlGiornale, 27/6/18) - Non è difficile vedere cosa succede se si vuole farlo

Il PD di domani? Il presidente Trump demolisce Maxine Waters: “Persona dal QI straordinariamente basso” (InfoWars, 25/6/18) - "Mad Maxine" (un personaggio di cui è difficile credere l'esistenza ma esiste davvero) e Nancy Pelosi in piena demenza senile sono diventate il volto del Partito Democratico allo sbando

Altra pioggia di voti per Salvini: Enrico Ghezzi contro il governo: "Lega-M5S? Come un regime" (IlGiornale, 25/6/18) Non riescono a tacere e finiscono per sembrare tanti Scemo&PiùScemo - La disfatta della sinistra nostrana è senza dignità come quella di Hillary: mai un sincero "abbiamo sbagliato davvero"

Proprio come in America: "Come Eichmann", "Schifo" Scontro Colombo-Salvini (IlGiornale, 24/6/18) la sinistra non capisce di aver perso ogni appiglio - Salvini ringrazia - E proprio non capiscono neanche dopo anni: Hillary Clinton attacca Vladimir Putin indicandolo come leader di 'movimento di suprematisti bianchi xenofobi' (Indipendent, link da LRC) - Hillary è in Europa e naturalmente accusa Putin per i movimenti 'populisti'che starebbero 'indebolendo i nostri alleati europei' - La sinistra sembra in preda a dissonanza inguaribile

Mentre il mondo guarda i mondiali: È iniziato l’assedio contro l’Iran: Usa e Israele preparano lo scontro (IlGiornale, 24/6/18) L'articolo è interessante, ma probabilmente non ci sarà nessuno scontro

La costosissima agonia: Il pulsante europeo dell'autodistruzione (IlGiornale, 24/6/18) - La UE è già finita e non è rifomabile - Ma poi arriva quello che proprio non ha capito: Quando un esercito comune serve a fare pace (sempre IlGiornale, poco dopo) - L'idea di esercito UE viene spinta da anni come passo verso l'integrazione politica

Tanto va la gatta al lardo...: La figuraccia "mondiale" di Riotta: beccato a spacciare bufale anti Putin (IlGiornale, 23/6/18) - Ogni tanto qualche piccola soddisfazione

Ancora non hanno capito: Diplomatici UE stupefatti dalla replica di Boris a 'quattro lettere' a preoccupazioni per le attività economiche in conseguenza al Brexit (TheTelegraph, 23/6/18) - Crescere in popolarità non è mai stato così facile - Per chi non lo sapesse, 'quattro lettere' vuol dire che li ha mandati a quel paese

Mica stupidi: La Russia si libera di titoli del Tesoro USA e compra oro (RT.com, 21/6/18) - A forza di ascoltare Ron Paul....

Vogliono forse portare Salvini all'80%?! Rom, denunciato Salvini per le sue dichiarazioni (IlGiornale, 21/6/18) La sinistra in disfacimento è uno spettacolo tra il comico e il patetico - Vanno avanti come automi sulle vecchie parole d'ordine senza accorgersi che tutto intorno è cambiato

Disperati per la guerra: Ecco il primo obiettivo di Israele se scoppia una guerra con l’Iran (IlGiornale, 21/6/18) - Bombardamenti arbitrari e minacce di cyber warfare - I cittadini israeliani prigionieri della logica di guerra riusciranno a ribellarsi?

Anche quest'estate probabilmente non si scioglierà tutto: Il ghiaccio dell'Artico è più spesso ora che nel 1955 (LRC, 20/6/18) - Gli allarmisti del Global Warming tutte le estati dicono che si scioglierà, da diversi anni

Harakiri Di Maio: Di Maio e Salvini si sfidano a colpi di censimento (IlGiornale, 19/6/18) Sottotitolo: Il leghista tira dritto sul censimento dei rom anche se precisa: "Non è una priorità". Di Maio: "Censiremo raccomandati in P.A. e Rai" - Salvini ha vita veramente facile: basta dire qualche ovvietà e la popolarità decolla

Ma non c'era bisogno di dirlo: Elon Musk rivela di essere un ardente socialista (InfoWars, 18/6/18) - Dice di volere "il maggior bene per tutti", come fanno tutti i socialisti (dire direttamente che si vuole potere sugli altri non funzionerebbe altrettanto bene), incluso papa (forse) Francesco

La padella unita alla brace: Sondaggi, la Lega vola dopo Aquarius e sorpassa il M5S (IlGiornale, 18/6/18) Quanto la gente sia infuriata dalla storia dell'"accoglienza" di migranti (e capisca che è una presa per i fondelli, non una questione umanitaria) lo dimostra il successo della demagogia di Salvini: gli basta bloccare una nave (un gesto senza alcuna sostanza reale) per esplodere nei sondaggi - Allora Conte che fa? L'articolo racconta che va a chiedere alla UE qualche "fondo per il reddito di cittadinanza" - Cioè, alla fine i migranti resteranno quelli e la rabbia degli italiani sarà usata come leva per avere fondi (=debiti) in più per il reddito di cittadinanza (che sempre gli stessi dovranno ripagare)

L'agonia di un progetto assurdo: L'Ue rincara la dose con Mosca - Sanzioni ancora per un anno (IlGiornale, 18/6/18) - L'UE  non controlla più neanche se stessa

Uhm, dove l'abbiamo già sentito... : È allarme pandemia: dalla Cina l’influenza che può uccidere ovunque (IlGiornale, 15/6/18) - Sottotitolo senza pudore: Si chiama H7N9, viene diffuso dai polli e secondo alcuni medici potrebbe raggiungere un livello pari a quello dell'influenza spagnola -- Una new entry in una lunga lista di sigle con sempre lo stesso significato: richiesta fondi e limitazione di libertà

Lui parrebbe un'eccezione: Deputato israeliano invoca la supremazia della 'razza ebraica' in una bizzarra invettiva pro-Netanyahu (RT, 15/6/18) Questo deputato del Likud avrebbe detto che gli ebrei sono il popolo più intelligente della terra e qundi non si faranno ingannare dalle intense campagne dei media israeliani contro Netanyahu (lo accusano di corruzione) - Forse gli ebrei sono la razza più intelligente sulla Terra, ma non per questo lo sono i singoli individui

I "pezzi grossi" della UE al pari della Clinton non possono ammettere il loro fallimento: Le Pen, Orban, Wilders tra la  ‘Quinta Colonna’ del Cremlino determinata a distruggere l'Europa, dice un pezzo grosso UE (RT, 13/6/18)- L'Europa speriamo di no, ma la UE è sicuramente distrutta se a capo c'è gente simile - Questi parrucconi fanno sembrare Salvini un gigante al confronto, ed è tutto dire

Questo strano mondo: Storica stretta di mano tra Trump e Kim: "Ora il passato è alle spalle" (IlGiornale, 12/6/18) Ovviamente fa piacere che finisca una buona volta la guerra di Corea durata 60 anni, ma viene da chiedersi come mai non sia finita prima - La "denuclearizzazione" della Corea del Nord (un paese che a fatica ha l'energia elettrica) è una frase-monumento a come si possa raccontare davvero qualsiasi cosa - Pochi mesi fa si paventava il pericolo di una guerra nucleare (!) - Non è difficile per Trump apparire un genio qualunque cosa faccia, considerando il livello dei suoi predecessori e di molti dei suoi attuali colleghi in occidente

La soluzione sarebbe semplice, in tutto questo parlare di porti e migranti: neanche un Euro di soldi pubblici per l'accoglienza, a nessuna associazione e nessun privato, né per alcun tipo di welfare - Il problema si risolverebbe da solo all'istante - Però Salvini fa molta scena minacciando di chiudere porti, non "rubinetti"

Altrimenti? Ispettori del lavoro contro Amazon: "Abusa di interinali, assuma 1300 persone" (IlGiornale, 8/6/18) Chi pensa che in questo modo si creino 'posti di lavoro' la povertà se la merita tutta

Povero Bibi: Perché tutti sono così meschini verso Israele? L'imbarazzante tour europeo di Netanyahu (RT, 8/6/18) Proprio non riesce più a impietosire nessuno: la satira di RT sul fatto che anche al finto vittimismo c'è un limite

La malposta speranza nello strampalato governo italiano: Orban benedice Salvini e Austria: "In Ue ora ci sono uomini duri" (IlGiornale, 8/6/18) - Avere i nemici giusti non è sufficiente

La guerra di Boris: È stato Boris a farlo trapelare? Twitter inondato di complotti dopo che Johnson rivela pensieri su Brexit e Trump (RT, 8/6/18) - Va letto tra le righe, per capire come Johnson stia continuando senza fretta la sua battaglia e quanto l'establishment in evidente affanno lo voglia respingere a tutti i costi - Anche solo leggendo quanto dicono di lui (non solo qui) è chiaro che tutto è molto diverso da come sembra in superficie

Le lacrime di coccodrillo: Il mea culpa di Ue e Merkel: "Italia da sola sui migranti" (IlGiornale, 3/6/18) - Il nuovo governo ha spaventato l'UE che cerca rimedi e, come ha suggerito Soros, adotta la politca di non dargli contro

La sinistra grida allo scandalo: L'affondo del neo ministro Fontana: "Le famiglie gay non esistono" (IlGiornale, 1/6/18) però non ci si dovrebbe sorprendere se sotto sotto questo ministro piacerà alla gente... - Non che comunque sia ragionavole attendersi qualche misura per cui lo stato sia meno interventista, anche sulla famiglia

Bé, in realtà qualcuno ci sarebbe: Giovanni Tria: "Nessun in Italia vuole uscire dall'Euro" (IlGiornale, 1/6/18) - Immediata, scontata e ripugnante dichiarazione di fedeltà a chi ha i cordoni della borsa - L'Euro ha praticamente rovinato i cittadini di tutte le nazioni che ne fanno parte (non quelli che si lamentano dell'"austerità", gli altri), tranne forse il Lussemburgo

Leader UE letteralmente alla canna del gas: Juncker: È ora di finirla di 'dare addosso alla Russia' (RT.com, 1/6/18) - Non ci facciamo certo una gran figura dopo tutte le accuse inventate a presentarci col cappello in mano - Trump ha abbandonato l'Europa e c'è un senso di smarrimento, ma non certo di pudore per tutte le cose dette prima d'ora - Putin e Trump stanno vincendo su tutta la linea, mentre l'indispensabile UE sembra stia per frantumarsi più velocemente dei negoziati per il Brexit!

Maggio 2018

George Gallaway su RT in un quadro molto realistico dell'intricata situazione del governo Tory, con Theresa May sulla via per essere (finalmente!) rimpiazzata. L'articolo ricapitola le vicende dei maggiori protagonisti nel governo inglese dal Brexit in poi, ricordando che era Boris che sarebbe dovuto diventare primo ministro dopo il Brexit. Galloway indica ora come candidato favorito Jacob Rees-Mogg e ricorda il comportamento assurdo di Boris Johnson. Ma perché Boris si è comportato in modo addirittura grottesco? Il caso Skripal è emblematico: tanto clamore per nulla, alla fine sta segnando la definitiva decadenza di Theresa May, ma sono state proprio le esagerate affermazioni di Boris a togliere credibilità al governo inglese su questa vicenda - Più intricato di una telenovlela!

Non è il caso di farci affidamento, ma nella confusione di questi giorni almeno gli inglesi scrivono un titolo spiritoso: Nel modo in cui stanno andando le cose, l'Italia potrebbe essere fuori dall'Unione Europea prima della Gran Bretagna (TheTelegraph, 29/5/18) - Intanto continua la non edificante rissa tra quelli che vogliono continuare a spendere e quelli che vogliono i loro soldi ripagati (con interessi), sulla pelle di quelli che quelle spese e quei debiti sono forzati a pagarli

Il vero volto sotto la "democrazia": Conte rimette il mandato; Mattarella chiama Cottarelli (IlGiornale, 27/5/18) Mattarella ha appoggiato felice un governo non eletto, operativo sotto diktat UE, con priorità; ius soli, teoria gender, vaccini obbligatori e altre squisitezze che l'UE considera fondamentali, e adesso nomina un ultrà UE - Non che sia d'accordo col professor Savona (sul perché uscire dall'Euro, non sul fatto di uscirci), ma per quale motivo lui no? La risposta ovviamente non è in quello che potrebbe fare come ministro, ma in quello che potrebbe venire a sapere -  Le parole e le azioni di Mattarella non fanno che dare ragione proprio ai peggiori timori del professor Savona stesso sul dominio tedesco che sono la ragione per cui Mattarella lo rifiuta! - Gli inglesi tirano sospiri di sollievo

Il disastro UE: Governo, Conte alle 19 da Mattarella (IlGiornale, 27/5/18, come esempio di articolo sui fatti di questi giorni sulla formazione del governo in Italia) La legge elettorale italiana ha dato un altro colpo alla UE, dopo Grecia, Brexit, paesi dell'est - Lo sgretolamento di un progetto assurdo è inarrestabile - Le conseguenze potranno essere buone o cattive a seconda delle politiche nei singoli paesi (e in Italia non promette tanto bene)

Non si parla più di Skripal né di Siria: Putin schernisce Macron sugli 'enormi' investimenti francesi in Russia (RT, 25/5/18) - Apparentemente abbandonati da un Trump immerso in vicende interne, i 'leader' europei fanno la fila alla corte dello zar - Ridicoli è dir poco - Anche l'esito dell'inchiesta che attribuisce unilteralmente ai russi l'abbattimento del volo MH17 passa in sordina (e anch'esso racconta una storia ridicola) - Nonostante le apparenze, il mondo sembra si avvii verso la pace - Grazie a Trump&Putin

Ma quanto si può essere idioti? Salvini: “Il nostro sarà il governo dell’orgoglio. E ricostruiremo l’Ue” (IlGiornale, 23/5/18) - Salvini sta battendo tutti i record in quanto ad idiozia (probabilmente ha visto Renzi e ha imparato)

Come si è creato il mostro: Barbari alle porte? Fine della democrazia? Le prese di posizione più isteriche dell'establishment sul nuovo governo italiano (RT, 23/5/18) - L'establishment ha gridato "al lupo" per Brexit, Trump, LePen, Putin, Orban e chi più ne ha ne metta - Adesso se l'establishment grida "al lupo" per DiMaio-Salvini nessuno ci crede più... e il lupo c'è davvero

E attaccateci, su: Israele si scopre vulnerabile: 150mila case senza rifugi (IlGiornale, 23/5/18) - Il governo israeliano non sa più cosa inventarsi per farsi attaccare

La barzelletta del giorno: Conte, dopo New York anche le università di Malta e Pittsburgh: «Non ha mai studiato o insegnato ufficialmente qui» (IlMesaggero, 22/5/18) - Oggi la rete è esplosa con vari sfottò sul cv di Conte: notevole quella con la foto di Giannino, ma anche "Come fa uno con un cv di 28 pagine a fermare la burocrazia?" - Quanto sarebbe meglio restare senza governo!

La Meloni non sarà una cima ma almeno è sensata: Giorgia Meloni: "Salvini come un generale e si consegna al nemico" (IlGiornale, 22/5/18) - Salvini non lo sa ma è praticamente finito - Corrotto dal potere ancora prima di averlo!

Forse non è esattamente vero ma è un titolo bellissimo lo stesso: Trump Forcing Deep State into Deep Panic (InfoWars, 21/5/18) - La lotta interna al governo americano non è facile da seguire e raccontare da qui, ma Trump sta vincendo una battaglia titanica

La guerra delle 'tovaglie', un'altra vittoria di Putin: Quella guerra tra i principi sauditi che può far precipitare il regno (IlGiornale, 19/5/18) - MbS era veramente troppo anche per i sauditi - Questa gente sarebbe i 'nostri alleati' in Medio Oriente, o forse più accuratamente il deposito di "fondi neri" per i politici occidental

I leader UE nel vicolo cieco: Con le sanzioni all'Iran Trump ha fatto apparire gli europei come gli imbelli che sono (RT, 18/5/18) - Il prezzo da pagare per la cecità europea si preannuncia molto alto - Costretti a chiedere aiuto ai russi dopo tutte le sanzioni contro di loro? - Update (18/5/18): Putin accoglie la Merkel con un gran bouquet di fiori, e probabilmente c'è più di una punta di ironia

Ormai basta un'occhiata: Texas, sparatoria in scuola superiore a Santa Fe (IlGiornale, 18/5/18) - Questi drill trasformati in 'sparatorie' si vedono da lontano e a occhio nudo: la foto stessa pubblicata su IlGiornale è chiaramente l'immagine di un drill - Finché funziona.... ma le 'sparatorie' nelle scuole mostrano segni di stanchezza - Dopo il collasso della narrativa della 'sparatoria' in Florida, con fama successiva di strani 'testimoni' forse studenti e forse no, e lo strano comportamento di sceriffi e poliziotti, un po' di scetticismo sarebbe d'obbligo

Versioni opposte ma non inconciliabili. RT prova a raccontare con oggettività: Il video delle ‘stampelle finte’ selezionato per smentire la ‘narrativa palestinese' sul giorno più sanguinoso a Gaza (RT, 16/5/18) Hamas spinge deliberatamente disperati al macello, l'IDF spara con esagerata violenza e deliberata volontà di uccidere: il fatto è che sono vere tutte e due - Il gioco dei politici sulla pelle della gente per alimentare i conflitti traspare dietro le apparenze - Pat Buchanan riflette su qualche dettaglio stridente nel "momento di gloria" di Bibi Netanyahu, un uomo che nessuno rimpiangerebbe se si mettesse da parte

Le cose continuano a non tornare: Nikki Haley al UNSC: ‘Non ci sono collegamenti tra il trasferimento dell'ambasciata americana e la morte di palestinesi' (RT, 15/5/18) Leggo in queste ore tanti commenti ai fatti di Gaza in senso pro-Israele oppure in senso pro-palestinesi, ma l'unica cosa che mi sembra inequivocabile è che il governo israeliano quantomeno non ha fatto il possibile per evitare il bagno di sangue proprio in questa occasione - L'osservazione più sensata mi sembra quello del rappresentante russo citato nell'articolo, che fa riferimento ad interessi di parte di certi politici - La situazione è talmente ingarbugliata che i morti sembra siano sbandierati con soddisfazione sia da una parte sia dall'altra  - Tutto sommato, sembrerrebbe che Netanyahu non abbia fatto i calcoli tanto bene e le stia sbaglianfo tutte

Sallusti scrive quello che è ovvio: Povero Salvini (14/5/18) Ma come si fa a farsi accecare così?

Qualcosa non torna: Usa spostano l'ambasciata, torna a scorrere il sangue a Gaza (IlGiornale, 14/5/18) Decine di morti a Gaza per l'ambasciata a Gerusalemme? I morti sono dentro Gaza, non fuori, e non si tratta di gente armata - Il governo israeliano sembra non voglia perdere occasione per buttare benzina sul fuoco anche adesso che si celebra l'ambasciata a Gerusalemme, quando ci si poteva aspettare l'opposto - Come ho scritto qualche notizia sotto, non si è mai visto qualcuno tanto atterrito dalla prospettiva di pace - Probabilmente Trump non apprezzerà

La mafia in grandissima scala: L'Iran minaccia di rivelare i diplomatici americani che hanno preso tangenti per l'accordo nucleare (InfoWars, 14/5/18)  Funziona un po' tutto così: per avere qualcosa bisogna pagare le persone giuste - Le armi con cui estorcere ai paesi "ribelli" sono a spese dei contribuenti - Quando si sente dire che l'"Iran è il principale sponsor del terrorismo", il senso più verosimile è "l'Iran non ha pagato abbastanza"

Curiose coincidenze: Adesso giustizia è fatta: Berlusconi può ricandidarsi (IlGiornale, 12/5/18) Proprio quando Berlusconi consente a Salvini di provare a formare un governo senza tradire i patti - Immaginare che non sia una coincidenza apre la porta a un'ondata di dubbi giganteschi su come funzionano le cose - D'altra parte, di "coincidenze" quando c'è di mezzo la giustizia ne abbiamo viste tante - Certamente, Salvini ora ancor più di prima non può formare un governo con i M5S senza macchiarsi di infamia - Probabilmente era l'ultima spiaggia per fermare il governo Salvini-DiMaio -- Come nota laterale, questa sentenza dimostra (per quelli per cui ce n'era bisogno) che l'attacco giudiziario a Berlusconi era politicamente motivato al di là di ogni ragionevole dubbio

Forze armate israeliane sull'orlo di una crisi di nervi: L'IDF rispolvera un vecchio cliché antisemita - ora sono gli iraniani i malvagi burattinai? (RT, 11/5/18) - L'IDF in un Tweet di propaganda anti-iraniana usa la stessa immagine del burattinaio usata tante volte in senso anti-semita tra le proteste degli ebrei -- Gli sfottò in rete e su RT non tardano - L'articolo è esilarante e mostra la disperazione dei guerrafondai in Israele, che adesso pretendono di fare la paternale ad Assad sui pericoli dell'Iran (dopo aver aiutato per anni i ribelli anti-Assad) -- Dopo la ridicola presentazione "Iran Lied" di Netanyahu, la demonizzazione dell'Iran sta finendo in farsa

La testa che gira: Dopo i raid di Israele in Siria la Russia fa marcia indietro sugli S300? (IlGiornale, 11/5/18) - Israele, maggior alleato degli USA ("La Russia invade", "La Russia avvelena", "Sanzioni alla Russia") va in Russia a chiedere per piacere di non dare sistemi anti-missile alla Siria per respingere i suoi attacchi, ostentatamente contro gli iraniani - Come si può non vederci un leader disperato che ha bisogno di guerra e conflitti per restare in sella? Con i sistemi anti-missile russi non farebbe una gran figura, quindi avrà promesso a Putin di lasciare in pace la Siria pur di continuare con la sua propaganda "l'Iran ci vuole distruggere" di cui ha disperato bisogno

Un importante articolo di Bill Sardi che consiglio vivamente: Vita interrotta a 104 anni (LRC, 11/5/18) - La storia dello scienziato australiano morto con il "suicidio assistito" a 104 anni porta Bill Sardi a riflettere e puntualizzare sullo scopo della vita

"All that jazz". Bellissimo titolo su RT che riassume tante cose: La vendita di gas russo in UE a livelli record nonostante gli Skripal, l'interferenza nelle elezioni & all that jazz (10/5/18)

Salvini potrà prendere in giro i suoi elettori solo per un po': Lega e M5S siedono al tavolo: ore decisive per il governo (IlGiornale, 10/5/18) - Esploso nei sondaggi perché non ha ceduto ai 5S, non resiste a provare a fare un governo con loro

Tutti i vittimismi alla fine logorano: Netanyahu paragona l'Iran alla Germania nazista durante i colloqui con Putin in occasione del V-Day (RT, 10/5/18) - Anche lo stesso Putin ha l'aria di non prenderlo più tanto sul serio - Poi Israele riprende ad attaccare in Siria; RT scrive: "L'attacco è stato eseguito con il pretesto di illazioni secondo le quali forze iraniane avrebbero attaccato obiettivi israeliani nelle Golan Heights"

Occhio al portafoglio: Casaleggio: "Pronta una nuova rivoluzione industriale" (IlGiornale, 9/5/18) Miti vecchi che tornano sempre fuori come fossero novità, avrà forse letto Postcapitalism ?

Perché mai dovrebbe? Siria, perché Putin non reagisce agli attacchi di Israele contro l’Iran (IlGiornale, 9/5/18) Il governo di Israele non sta aspettando altro - Povero Netanyahu, è andato anche a Mosca al Giorno della Vittoria, ma Putin&Trump lo hanno cucinato per bene: ha avuto quello che chiedeva, l'ambasciata a Gerusalemme (giusta), l'uscita di Trump dall'accordo con l'Iran, Putin gli lascia attaccare la Siria: e adesso? - Dopo la figura non proprio dignitosa con il temibile Mossad ridotto a cercatore di compact disk nel deserto iraniano, forse sarebbe ora di ritirarsi a vita privata

Meglio aspettare prima di giudicare: Trump mette in pericolo la pace (blog di LRC, 8/5/18) - Michael Rozeff dice peste e corna della decisione di Trump sull'accordo con l'Iran, come tanti altri - Forse è proprio quello che Trump vuole - Intanto:  Israele si aspettta un attacco dall'Iran (TargetLiberty), ormai l'impressione è che lo stia implorando - Previsione facile: se l'Iran attacca Israele la probabilità che si tratti di 'false flag' è il 100% - Update: Israele colpisce base aerea in Siria poche ore dopo l'annuncio di Trump (InfoWars), proprio non ce la facevano ad aspettare

Il vizio dello stato di credersi onnipotente: Il piano di Putin: Dimezzare la povertà in Russia, entrare tra le prime cinque economie del mondo, aumentare l'aspettativa di vita (RT, 7/5/18) - C'è anche qualche nota positiva, ma non è il caso di aspettarsi che lo stato si tolga di mezzo e riduca la burocrazia - Soprattutto l'obiettivo di "dimezzare la povertà" dovrebbe sempre far venire qualche brivido - C'è da dire che almeno Putin non si è sprecato in lodi a Marx, almeno non che io sappia, ed è già più di quanto si possa dire per tanti anche in Occidente

Se proprio non volete attaccarci vi costringeremo noi: Israele: "Uccideremo Assad se non caccia gli iraniani" (IlGiornale, 7/5/18) Il governo israeliano disperato per la guerra bombarda gli iraniani in Siria, poi dice che gli iraniani attaccheranno Israele, poi minaccia Assad se fa restare gli iraniani in Siria - Insomma, il governo israeliano se la canta e se la suona - Speriamo che la provocazione sfacciata non funzioni e che l'esito sia un bel cambio di governo in Israele

Nel bicentenario della nascita di Marx (5/5/18), mentre un po' ovunque se ne celebra l'opera (in particolare il presidente cinese ha confermato l'adesione entusiasta all'ideologia marxista), il libro che tutti farebbero bene a leggere: Requiem for Marx, edito dal Mises Institute nel 1993 - Perché nonostante tutto quello che è successo oggi la popolarità di Marx è addirittura in crescita? Ignoranza e irrazionalità alimentano il mostro dagli occhi verdi che domina il mondo

Chissà se è proprio vero, certo sarebbe finalmente ora: Trump taglia i finanziamenti per i White Helmet in Siria (RPI, 4/5/18) mentre la narrativa sull'ultimo "attacco chimico di Assad" è crollata miseramente (come del resto è crollata la narrativa di tutti gli altri "attacchi chimici di Assad" nel corso degli ultimi cinque anni) - I White Helmet non fanno altro che mettere in scena e realizzare film (di propaganda)

Per Ron Paul è molto difficile credere a Netanyahu: Lo show sulle armi nucleari dell'Iran di Netanyahu: Dovremmo credergli? (RPI, 1/5/18) Le "prove" di Netanyahu risalgono tutte a prima del rapporto americano del 2007 secondo cui l'Iran aveva abbandonato il programma nucleare - Come sottolineato due notizie qui sotto, la disperazione di Netanyahu è palpabile

La lezione da tenere sempre presente:  Gideon Gono: Perché ho creato iperinflazione in Zimbabwe (EPJ, 30/4/18) Scrive Robert Wenzel: La lezione, ovviamente, è che i funzionari del governo mentiranno alla gente e applicheranno misure disperate per restare al potere - La lezione corollario è che la stampa di denaro naturalmente danneggia i normali cittadini, non la gente al potere

Anche il governo iraniano è buffo come quello siriano: Bibi piazza la trappola, gli Stati Uniti andranno in guerra? (InfoWars, 1/5/18) Così come l'esercito di Assad non riuscirebbe a fare a meno di attaccare con armi chimiche cittadini siriani ogni volta che sta vincendo, gli iraniani non farebbero altro che violare il trattato nucleare che tanto hanno voluto; per curiosa coincidenza, le rivelazioni di Netanyahu arrivano pochi giorni prima della attesa decisione di Trump sull'accordo - Bibi ormai è alla frutta e ricorre a tutte le provocazioni possibili per riuscire a lanciare la guerra che lo manterrebbe al potere: bombarda di nascosto iraniani in Siria, spara su palestinesi disarmati che non valicano confini, ora non esita a tirare fuori accuse verosimilmente poco fondate sui programmi nucleari iraniani - Non si è mai visto un uomo tanto atterrito dalla prospettiva di pace - Riusciranno finalmente a ribellarsi i cittadini israeliani?

Aprile 2018

Il pudore non è previsto: Bill Gates avverte che “milioni potrebbero morire” se gli USA non si preparano per la pandemia in arrivo (InfoWars, 29/4/18) quando si chiedono soldi dei contribuenti - In più, quando le 'buone cause' riguardano il CDC dovrebbero sempre suonare, come minimo, altamente sospette

Pace finalmente tra le Coree: I momenti più storici del summit Kim-Moon (InfoWars, 27/4/18) - Di chi sarà il merito, Putin o Trump? Io penso sia proprio di Trump, d'altra parte "little rocket man" e le battute sulle dimensioni dei pulsanti nucleari erano un chiaro preludio -  (Update 28/4: commento di Michael Rozeff ) - Nella galassia di Trump, anche il fatto che abbia definito Assad "un animale" non è dopotutto un cattivo segno per Assad, mentre la visita di Macron con abbracci e cena di stato ha definitivamente ridicolizzato agli occhi del mondo il  presidente francese, il che probabilmente è proprio quello che Trump voleva - Trump ha il vento in poppa, tra l'altro l'intelligence del Congresso dice che il Russiagate è una bufala, ma.... ma.... ancora dovremo aspettare per vedere i documenti sulla morte di JFK .... un altro deal riuscito? (qualche mese fa: Prevedo che Trump manterrà la segretezza della CIA sull\'assassinio di JFK )-

Mentre pochi guardano: Juncker celebra il bicentenario della nascita di Karl Marx (blog di LRC, 27/4/18) - Una notizia che potrebbe aiutare a chiarire la confusione di molti sulla UE

Non che ci fossero dubbi sin dall'inizio: Nessun attacco, nessuna vittima, nessuna arma chimica: i testimoni di Douma parlano al briefing dell'OPCW all'Aja (RT.com, 26/4/18) - Ma la cosa più buffa è che anche l'attacco con i missili è stato ben poca cosa - Viviamo davvero in una realtà virtuale? - Sul Ron Paul Institute un articolo che pone le domande che tutti dovrebbero farsi: Ha davvero lanciato bombe su un deposito di armi chimiche, signora May? (RPI, 26/4/18)

Sembra che i siriani per lui neanche siano persone: Macron: Francia, USA & alleati "costruiranno la Siria di domani' (RT.com, 26/4/18) - Macron lo ripete spesso, forse ritiene che bombardare significhi prenotare un biglietto per la ricostruzione - Probabilmente i siriani avrebbero qualcosa da ridire

La May forse... finalmente... agli sgoccioli? Che sia la volta buona? Theresa May non ha 'entusiasmo' per il Brexit e i suoi progetti sono 'totalmente cretini', dice Jacob Rees-Mogg (TheTelegraph, 24/4/18) - La May, al contrario della Thatcher, ha entusiasmo solo per il proprio potere. Dell'Inghilterra e degli inglesi non le potrebbe.... importar di meno, come succede a tanti politici di area UE (in senso filosofico, non geografico) - Jacob Rees-Mogg, invece, è sempre un piacere da ascoltare

Il colpaccio di Rand Paul e il geniale teatro strategico di Trump: Rand Paul dice che sosterrà la candidatura di Mike Pompeo a Segretario di Stato dopo "assicurazioni" dal presidente (Infowars, 23/4/18) - Alcuni lo vedono come un tradimento da parte di Rand, che aveva detto che avrebbe contrastato Pompeo in tutti i modi a lui possibili - Ma, per ottenere il voto di Rand, Trump e Pompeo hanno dovuto assicurargli che Pompeo è d'accordo con il presidente su: l'Iraq è stato un errore, il 'regime change' ha destabilizzato il Medio Oriente, e si deve mettere fine al coinvolgimento americano in Afghanistan - Non è mai successo prima niente del genere! - Dopo il finto attacco alla Siria, Trump quindi ribadisce le sue posizioni non interventiste, mentre le Coree sembra si stiano riappacificando (qualcuno ricorderà che pochi mesi fa sembrava si fosse sull'orlo della guerra?)

Salvini voleva essere capo del governo: Governo M5s-Pd, Salvini sbotta: "Non è giusto, una presa in giro" (IlGiornale, 23/4/18) - Invece di chiedere nuove elezioni con una legge diversa, Salvini ha cercato l'accordo con i M5S, ovvero quello che voleva lui, non i suoi elettori - L'ambizione per il potere dovrebbe essere la prima squalifica per il potere stesso e rende ciechi rispetto a da dove proviene il potere

La misteriosa assenza di Tucker: Tucker Carlson manca la terza puntata consecutiva senza spiegazioni (LRC, 22/4/18) dopo il monologo sull'attacco chimico in Siria - I Murdoch forse si sono resi conto di cosa aveva detto? - Speriamo sia un falso allarme e la Fox stia facendo autoanalisi esistenziale aspettando che si calmino le acque - Update (25/4/18): Tucker è tornato

Per chi non aveva capito dove si va a parare: Non si ricordano le loro volontà, ma "scatta" comunque l'eutanasia (IlGiornale, 21/4/18) e per quelli che credono che il "fine vita" sia una battaglia liberale

Sembra caschino tutti dalle nuvole, ma succede sempre così: Italia ancora senza governo. Eppure il Pil 2018 cresce (IlGiornale, 21/4/18)- Essere senza governo è la cosa migliore capitata all'Italia da molto tempo

Gli "apologisti di Assad" e le voci contrarie in Occidente: Come diventare un "apologista di Assad"? Basta mettere in dubbio la retorica dei media e sarete benvenuti nel club (RT.com, 19/4/18) - Tucker è stato veramente notevole - Update (20/4/18): Un notevole articolo su RPI: Cosa sono gli  'apologisti di Assad'? Sono come quegli 'apologisti di Saddam' del 2002?

L'epilogo del caso Skripal nell'ironia dei russi: Ministero degli Esteri russo: avvelenamento degli Skripal ‘highly likely’ messo in scena dai servizi inglesi (RT.com, 19/4/18) come giustamente doveva finire - Update (21/4/18): IlGiornale pubblica un articolo-comica: Caso Skripal, individuati alcuni sospetti, in cui l'autore chiude con beata ingenuità "Ad oggi non è ancora chiara la provenienza del gas utilizzato nell'attacco." (che la provenienza sin da subito fosse "highly likely" russa intanto ha creato un bel po' di trambusto, ma il giornalista forse se ne è dimenticato) - Update (24/4/18): un altro notevole articolo sull'intera vicenda: Il caso Skripal: Una bugia di troppo? (da LRC) - Update (1/5/18): Quando la nebbia si dirada rimangono i fatti: la narrativa ufficiale proprio non sta in piedi: The UK Government’s Skripal Conspiracy Theory (da RPI)

Essere proprio alla frutta: Musk dà la colpa ai robot per la crisi di produzione della Tesla (LewRockwell, 18/4/18) - Speriamo che i contribuenti non siano costretti a correre in soccorso

L'ennesima scoperta dell'ormai acqua calda: Douma: non fu attacco chimico. Parola di Robert Fisk (IlGiornale, 17/4/18) - Conclude Giampaolo Rossi: "Se il reportage di Fisk fosse confermato ci troveremmo davanti ad una colossale fake news della quale i governi occidentali, i media e gli “intellettuali umanitari” potrebbero dover rispondere al mondo." al che non possiamo che pensare: sarebbe ora - Due notizie più sotto in questo momento sulla homepage: Gentiloni: "In Siria usate armi chimiche , (Update 18/4:  Gentiloni: "Stiamo con gli Usa. Attacchi col gas, niente dubbi" )  -  Intanto Rand lo dice senza esitare addirittura sulla CNN: Rand Paul: L'attacco chimico siriano è un false flag (InfoWars, 17/4/18) Dice Rand: "a meno che Assad non sia il più stupido dittatore mai vissuto su questo pianeta"

Lo strano mondo in cui viviamo: RT pubblica:  Affermazione che Sandy Hook sia un ‘hoax’: Alex Jones querelato da genitori delle vittime del massacro (17/4/18)  e tutti i commenti quasi all'unanimità dicono: "Bene, così interrogheranno i crisis actor e la verità verrà fuori" - La storia di Sandy Hook è talmente imbarazzante che basta un minimo di ricerca per rendersi conto che era del tutto fnta - Alex Jones ha semplicemente detto (con molta moderazione) quello che sanno a milioni

Davvero una "pillola rossa": Prendete la pillola rossa: La storia del 'false flag' in Siria in mostra (ZeroHedge, 15/4/18, segnalato da Lew Rockwell) - Un articolo che tutti dovrebbero leggere - Le 'opere cinematografiche' dei White Helmets con i dietro-le-quinte - Anche RT: I False flag sono reali – Gli USA hanno una lunga storia di bugie per avviare guerre (16/4/18)

L'ultimo dei suoi problemi: Conchita Wurst positiva all’Hiv (IlGiornale, 16/4/18) - Sarebbe meglio preoccuparsi delle cose serie - Ma insieme alla propaganda gender, questa gente fa propaganda al resto del programma mondialista, tra cui l'Hiv

Chissà perché: Siria, perché non è stata rilevata alcuna nube tossica dopo i raid Usa? (IlGiornale, 16/4/18) - In verità io penso di saperlo! - Ora ci si sta rendendo conto che il raid è stato ben poca cosa e che Trump probabilmente sta prendendo in giro un sacco di gente: riparte la propaganda, il Telegraph è il primo della fila

Regna il caos, ma di certo questo è uno di quelli che hanno capito meno: Macron: L'attacco alla Siria legittimo perché hanno agito 3 membri dell'UNSC (RT.com, 15/4/18) - Intanto le truppe siriane procedono a liberare il Ghouta - Chissà cosa vuole  dire davvero questo attacco così stupido e certamente concertato con i russi

La provocazione alla Russia: Haley: Nuove sanzioni contro la Russia saranno annunciate lunedì (Rt.com, 15/4/18) e Haley: Gli Stati Uniti non ritireranno le truppe dalla Siria fino a quando gli obiettivi non saranno raggiunti (sempre RT) - Sembra stiano facendo di tutto per incitare la Russia ad attaccare le truppe americane in Siria e addossare alla Russia la prima mossa di guerra

Intanto...: Laboratorio svizzero indipendente dice: usata la 'BZ Toxin' nell'avvelenamento degli Skripal; produzione USA/UK, non russa (qui su RPI, 14/4/18)

Ancora Boris, nel teatrino dell'assurdo: Jeremy Corbyn rifiuta di incolpare Assad per l'attacco con armi chimiche mentre Boris Johnson dice che il leader Labour è 'cieco alla realtà' (TheTelegraph, 15/4/18) - Come farà Boris a dire cose simili con la faccia seria?

Non è difficile fare dell'ironia sull'attacco americano: Il Pentagono ha risposto a domande molto dure sul lancio di missili sulla Siria... ma non ha realmente risposto (RT.com, 15/4/18)

Alex Jones comincia a giungere al punto: Esclusivo: Generale USA parla del piano segreto per rovesciare il governo in Siria, avviare la Terza Guerra Mondiale (InfoWars, 15/4/18) - Si tratta di Wesley Clark dieci anni fa - Alex Jones ricapitola ciò che è ovvio da tanto tempo: "L'ISIS è stato creato dall'amministrazione Obama, incluso il Deep State, come strumento per facilitare proprio quel piano [quello di cui aveva parlato Wesley Clark], e gli attacchi chimici false flag hanno lo scopo di giustificare l'azione militare per rovesciare il presidente siriano Bashar al Assad." - Sarà la volta buona per finalmente  mettere fine alla guerra in Siria e lasciare in pace i siriani? - Dopo la sfuriata verso Trump (chissà quanto reale), quello che fa Alex è spiegare perché Trump ha dovuto agire così

Impossibile che non faccia apposta. Boris sempre più assurdo, ogni cosa che dice fa quasi ridere: Boris Johnson: Gli attacchi missilistici potrebbero non mettere fine alla disgustosa barbarie in Siria. Però mostrano che noi ci ergiamo per i principi e i valori civilizzati (TheTelegraph, 14/4/18)  - I "valori civilizzati" sarebbero attaccare senza essere stati aggrediti, senza prove delle proprie accuse, sulla base di foto molto dubbie, in barba alle leggi internazionali - Se non è sarcasmo questo...

Uh oh: Il premier britannico May dice che è stato ‘giusto e legale’ avviare l'azione militare in Siria (RT.com, 14/4/18) mentre alle Nazioni Unite si litiga e i siriani dicono che gli Stati Uniti occupano un terzo della Siria - Il problema per il Pentagono: La Coalizione attacca la Siria: e ora? (Infowars, 14/4/18) - La gente in Siria festeggia l'attacco più limitato del previsto - Come l'anno scorso i russi erano stati avvertiti - Cosa vorrà dire tutto questo? Gli sviluppi si vedranno dalla politica interna americana, mentre gli inglesi sperano di riuscire finalmente a liberarsi della May - Probabilmente è la "strategia del caos" di Trump, apposta per confondere tutti - E probabilmente adesso siriani e russi butteranno fuori tutti quanti dalla Siria

Uguale ad un anno fa: ‘Mission accomplished': Trump loda l'attacco "perfettamente eseguito' in Siria  (RT.com, 14/4/18) - RT riporta un Tweet di Trump, nel quale faccio fatica a non leggere molta ironia - C'è una guerra in corso, ma non è tra USA e Russia: è una guerra interna all'occidente - Di nuovo come un anno fa Alex Jones si infuria (o così sembra) con Trump - Sarebbe bello conoscere davvero il dietro-le-quinte

Come dargli torto: Assad: "I raid dimostrano il fallimento dell'Occidente" (IlGiornale, 14/4/18) - L'occidente si sveglierà? - Intanto UE, Israele e Turchia si posizionano dalla stessa parte esattamente come nel 2013: cosa si saranno detti?

Come un anno fa, uguale uguale con piccole variazioni sul tema: Usa, Gran Bretagna e Francia attaccano la Siria (IlGiornale, 14/4/18), un attacco senza alcun significato palese. La differenza è che la Russia stavolta ha promesso "conseguenze" - Tanto vale ritirare fuori quanto scritto una nno fa (Terroristi e vincitori )

Anno dopo anno, tocca ripetere sempre le stesse cose: Ron Paul si inalbera: Assad che attacca col gas il suo stesso popolo è "un'assurdità totale" (ZeroHedge, 13/4/18)

Ma guarda un po': L’Ungheria pubblica la lista dell'”esercito di Soros” (IlGiornale, 13/4/18) mentre politici come Gentiloni e tutta la UE si inchinano al re degli psicopatici

I russi non hanno dubbi: Ministero della Difesa russo: L'"attacco chimico" in Siria inscenato per provocare i bombardamenti USA, Londra ha spinto gli esecutori (RT.com, 13/4/18) con qualche spunto che potrebbe suggerire anche come funzionano gli "eventi inscenati" in occidente

Chi sarà a scrivere lo script? Governo inglese dopo riunione di emergenza: Assad ‘altamente  probabile’ responsabile per Douma, UK ‘deve agire’ 13/4/18) - Anche se Assad fosse davvero responsabile, perché mai l'UK 'dovrebbe agire'? - Sembrano script pensati per un pubblico da cui ci si aspetta si beva tutto

L'UE continua la sua corsa verso l'autodistruzione: 'Il tempo dei richiami è finito': la UE vuole sanzioni contro l'Ungheria di Viktor Orban (RT.com, 13/4/18)

Nigel Farage da Alex Jones: Nigel Farage: I globalisti odiano i cristiani e vogliono la guerra con la Russia (InfoWars, 12/4/18) - Sottotitolo: Le élite temono la rivoluzione mondiale contro di loro - Farage è libero di raccontare la verità - Trump e Boris... liberi proprio no, allora lo fanno esagerando le bugie

Il caso Skripal sempre più farsa: Skripal, l'Opac ora gela Mosca: "Il veleno mortale? È dei russi" (IlGiornale, 12/4/18) - Il veleno tanto 'mortale' che non è morto nessuno! Qualcuno noterà le ovvie incongruenze nella narrativa?

Se lo dice lui: Macron: "Abbiamo le prove dell'attacco chimico a Douma" (IlGiornale, 12/4/18) - Le prove non sono mostrate - Si riparla di "linee rosse" e tutto quanto il repertorio già visto nel 2013 (Uno squarcio nel velo, Obama traccia linee rosse mentre il mondo sbanda verso la guerra)

Come ci si poteva attendere: Trump si sta tirando indietro sull'attacco alla Siria? (InfoWars, 12/4/18) - Sono proprio "giochi di guerra" che servono a tutt'altro - Trump ha suonato la carica ai cittadini occidentali: svegliatevi!

Questa pazza pazza finta guerra: Putin: Il mondo sta diventando più caotico, ma noi speriamo che il buon senso prevarrà (RT.com, 11/4/18) mentre Trump minaccia missili a tappeto sulla Siria contro l'"animale" Assad - Parlerebbe così Trump se davvero pensasse quello che dice? Putin sarebbe così accomodante e ironico? - Le grottesche esagerazioni di Trump, come quelle di Boris, suggeriscono di guardare bene sotto la superficie

Tutti pazzi, o le cose non sono per nulla come sembrano? Theresa May dà un forte segnale di poter appoggiare l'intervento militare in Siria, dopo la telefonata con Donald Trump (TheTelegraph, 10/4/18), mentre alle Nazioni Unite la folle Haley tuona contro Assad - Tutti quelli coinvolti sanno benissimo che Assad non ha attaccato con il cloro cittadini siriani mentre stava vincendo, né la Russia ha avvelenato un'ex-spia con gas nervino sul suolo inglese prima delle elezioni presidenziali - Scatenare una guerra palesemente aggressiva contro la Russia (e anche la Cina!) quando buona parte dell'opinione pubblica sa che non c'è alcun motivo? - Perché proprio non è permesso lasciare la Siria in pace? Da dove viene un diktat tanto potente? O è una guerra sul filo del rasoio tutta interna all'occidente?

Alla buon'ora! Anche le elezioni in Ungheria mostrano che i giorni della UE sono numerati (segnalato da Lew Rockwell, 10/4/18)

Go Tucker go! Tucker Carlson a ruota libera contro la politica estera americana in un monologo sulla Siria, i social media esplodono (RT.com, 10/4/18) - Dal più visto show di Fox News, Tucker non si tira indietro, mentre gli altri principali media spingono per la guerra ripetendo le accuse ad Assad senza fondamento - RT cita anche Daniel McAdams del Ron Paul Institute

La baraonda di questi giorni evidenzia la guerra sotterranea (ma neanche troppo) in cui l'establishment globalista appare disperato (10/4/18): la vittoria di Orban, l'isteria contro Siria e Russia e minacce convulse di guerra (che anche stavolta non si farà), il raid negli uffici dell'avvocato di Trump e la pornoattrice che accusa Trump, la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, le indagini sempre rinviate su Clinton e partito democratico

Cosa succede dietro alle apparenze? Perché Boris e Trump fanno finta di essere stupidi? Trump: Stupido o pericolosamente pazzo? (RPI, 9/4/18) in cui è addirittura Justin Raimondo a prendersela con Trump, e Corbyn chiede a Boris Johnson di spiegarsi su Skripal, Novichok e Russia (RT.com, 9/4/18) in cui Boris ne dice di cotte e di crude - L'esagerazione in genere cela il contrario di quello che si afferma - Trump e Boris impegnati a salvare il mondo? - Update: leggendo attentamente questo notevole articolo La rabbia lentamente montante nel Regno Unito su come è stato gestito il caso Skripal (RPI, 9/4/18), tra le righe si intuisce che il comprtamento di Boris ha contribuito... a togliere credibilità al caso Skripal e a smorzare i venti di guerra, e forse era proprio quello l'obiettivo

Forse no: Il primo hotel spaziale di lusso previsto per il lancio in orbita nel 2021 (RT.com, 8/4/18) - La società che prevede di aprire questo hotel (una 'startup') accetta già depositi rimborsabili di 80000 dollari...

Ancora sul caso Skripal: Mossa dei servizi segreti per far cadere il governo inglese? Tyler Durden comincia a pensarlo: Il caso Skripal collassa, il governo della May sarà il prossimo a collassare? (ZeroHedge, 7/4/18) - È difficile comprendere da chi e perché possa essere nata l'idea di una cosa così sconclusionata come l'avvelenamento degli Skripal; certamente la cosa più strana di tutte, come ripetutamente evidenziato in questa colonna, è stato il comportamento di Boris, che ha detto cose così assurde contro i russi da rendere chiaro che ovviamente non le pensava - Tutte le affermazioni di Boris in questa vicenda hanno una doppia lettura - La reazione degli stati occidentali e le espulsioni di diplomatici sono un aspetto chiave della vicenda, ma quale sarà il senso reale?

Ecco a cosa serviva il caso Skripal: Attacco chimico a Douma: “Ci sono almeno 70 morti” (IlGiornale, 8/4/18), in cui le ONG incolpano l'esercito di Assad, come un disco rotto - Si ripresenta ancora lo stesso copione (IlGiornale stavolta mostra prudenza nell'attrbuire responsabilità, forse per qualche senso di pudore), come i russi avevano preannunciato  - Come un anno fa, subito dopo dichiarazioni di Trump sul ritiro dalla Siria

Il Ron Paul Institute ancora sul caso Skripal, in un articolo che riassume tutta la vicenda e le domande aperte: I tre aspetti più importanti del caso Skripal finora… e a cosa potrebbero puntare (RPI, 4/4/18) - Intanto RT in una serie di articoli evidenzia e ridicolizza le "sparate di Boris", ad esempio: I tentativi del Foreign Office di screditare la Russia sui social media hanno l'aria stranamente familiare (RT.com, 4/4/18), mostrando in video le sue parole smentite dagli scienziati di Porton Down - Chissà come è andata realmente.... a me sembra sia stato proprio Boris ad aver mostrato al mondo l'inconsistenza delle accuse inglesi

Ohi ohi: Caso Skripal, gli esperti: "Non provato che il gas nervino sia russo" (IlGiornale, 3/4/18) - Sin dall'inziio i politici inglesi hanno parlato sul filo del rasoio verbale (a testimonianza del fatto che è tutta una cosa costruita a tavolino): hanno parlato di gas "sviluppato" dai russi, non "prodotto", e la 'prova' principale per le gravissime accuse ai russi sarebbe stata che si trattava di "gas di grado militare, del tipo che verosimilmente solo uno stato può produrre" (cosa smentita dallo stesso chimico russo che anni fa per primo ha parlato di quel gas) - Se i ricercatori di Porton Down hanno riconosciuto come causa dell'avvelenamento il gas Novichok, significa che sono in possesso di campioni dello stesso gas (come ammesso tra le righe da Boris in qualche intervista di questi giorni) - Tutta questa storia sembra un esercizio in fino a che punto il pubblico occidentale può accettare qualsiasi cosa - UpdateLa strana esercitazione militare prima del gas nervino a Skripal (IlGiornale, 4/4/18), ovvero la scoperta ormai dell'acqua calda

La Fed e le bolle che scoppiano: Scoppia a bolla dei mutui subprime per l'acquisto di auto in quanto "all'improvviso non ci sono più compratori negli showroom" (ZeroHedge, 3/4/18 - segnalato da Lew Rockwell) - Così come i guai (molto seri) della Tesla, e quelli di Facebook e Google, segnalano la fine dell'espansione della Silicon Valley in progetti senza senso 

Marzo 2018

Dal Ron Paul Institute, ancora sull'avvelenamento della spia russa: L'isteria 'Novichok' dimostra che i politici e i media non hanno imparato le lezioni dell'Iraq  (31/3/18) e Rivelato l'ultimo atto del dramma 'Novichok' - La 'resurrezione degli  Skripal' (30/3/18), dove impariamo che la figlia della ex-spia sta molto meglio ('gas nervino molto più potente diei gas nervini standard', ecc. ecc.) - Dedico tanta attenzione a questa storia non perché sia importante in sé, ma perché mette a nudo i nostri media e politici - Intanto i russi insistono a chiedere prove: Mosca presenta a Londra 14 domande sul ‘creato a tavolino’ caso Skripal  (RT.com, 31/3/18), senza ovviamente aspettarsi alcuna risposta, come al solito - Il livello delle provocazioni gratuite alla Russia sembrerebbe inidcare venti di guerra, ma spesso le cose non sono come sembrano

Non era nella valigia, non era nella ventola .... Polizia inglese: l'agente nervino che ha avvelenato Skripal lasciato sulla sua porta di casa (RT.com, 28/3/18, qui la stessa notizia su TheTelegraph) - Ma come mai alora sono stati trovati sulla panchina fuori dal ristorante? Inutile cercare un senso a questa storia, che sta finendo in farsa come tante altre prima: la versione completamente diversa, dichiarata diversi giorni dopo i fatti, la definirei un classico delle psy-op -- La gente finito il clamore dei primi giorni a malapena ci farà caso -- E non farà caso al fatto che non abbiamo saputo nulla del responso dell'OPCW - Update: i russi in un minuto illustrano con un semplice schema su che basi l'avvelenamento della spia viene attribuito ai russi. Devo dire che in questi giorni, pur avendo sentito molte persone convinte della colpevolezza dei russi, non ho sentito argomenti diversi da questi

Eric Peters sulle auto senza pilota: Non riescono a sincronizzare i semafori... ma dovremmo credere che milioni di auto senza pilota funzioneranno senza problemi (LewRockwell.com, 28/3/18) - Un po' di buon senso tra le tante sciocchezze che si sentono dire sul futuro di auto senza pilota

I russi controbattono: Mosca: Analisi del caso Skripal suggerisce che i servizi segreti inglesi siano coinvolti nell'incidente  (segnalato da Lew Rockwell, 28/3/18) dove, come già ha scritto Maurizio Blondet, impariamo che in quei giorni c'erano esercitazioni proprio simulando uno scenario simile a quanto avvenuto con l'avvelenamento di Skripal (come avviene insolitamente spesso per gli eventi che generano grande clamore mediatico)

Dopo due settimane Marcello Foa scrive quello che il mondo sa dall'inizio: Putin è colpevole? Qualcosa proprio non torna nel caso Skripal (IlGiornale, 27/3/18) - Le solite tardive ammissioni quando i buoi sono scappati

Il livello di provocazione contro Putin è il segno più evidente che non credono a quello che dicono di lui: Putin ha 'sottostimato quanto siamo uniti' - La Nato espelle sette diplomatici russi in solidarietà con il Regno Unito per l'attacco a Salisbury (TheTelegraph, 27/3/18) - Mentre la Russia piange le vittime di un devastante incendio, queste provocazioni gratuite a Putin gli faranno forse rimpiangere la tolleranza mostrata in questi anni - Le calunnie ripetute a grancassa negli anni fanno sì che l'opinione pubblica occidentale creda che dopotutto possa essere vero che la Russia abbia avvelenato un'ex spia - Però è proprio questo più che mai il momento di non cedere alle provocazioni - Lavrov intanto racconta (come già in passato) che per canali informali arrivano delle scuse, come a dire che tutti sanno che tutto questo è assurdo e dettato dal complesso militare americano

Se basta una spia avvelenata: Theresa May dice a Vladimir Putin che la sua rete di spie è smantellata, dopo che gli alleati appoggiano la Gran Bretagna sugli eventi di Salisbury (TheTelegraph, 27/3/18) - RT ribatte: Ambasciata russa negli USA: La scala dell'isteria anti-russa dimostra che il caso di Skripal era solo un pretesto (RT.com, 27/3/18), e molti altri articoli, tra cui: George Galloway a RT: L'espulsione dei diplomatici russi negli USA è ‘dichiarazione di guerra’ –  Sembra di rivedere le provocazioni ingiustificate al Giappone che portarono all'entrata in guerra degli Stati Uniti (Sull'attacco a Pearl Harbour: Giorno dell'inganno)

Mentre il governo inglese grida istericamente "al russo!": UK; islamizzazione avanti a tutta velocità (segnalato da LewRockwell, 26/3/18) - Lew Rockwell segnala anche: La Spagna arresta i leader del movimento indipendentista catalano & hanno l'ardire di affermare che la Russia non rispetta la democrazia? (26/3/18) - Tutte queste cose hanno radici nel sonno della ragione della gente occidentale

I russi hanno rotto le uova nel paniere in Siria e non è tollerato: Stati Uniti ed Europa contro Putin: cacciati i diplomatici di Mosca (IlGiornale, 26/3/18) - Fintantoché per convincere gli occidentali bastano cose come l'"avvelenamento della spia", non importa quanti buchi ha la storia, il partito della guerra avrà vita facile - I russi comunicano l'ovvia risposta: ‘Contro il buon senso e la legge internazionale’: La Russia reagirà con misure analoghe all'espulsione dei diplomatici da parte degli alleati del Regno Unito  (RT.com, 26/3/18) dicendo che gli Stati Uniti "capiscono solo la forza"

La bolla sta per scoppiare? La Tesla è in crisi? (RT.com, 25/3/18) - Tutta la vicenda dei dati su Facebook che sta riempendo i giornali sembra un tentativo di nascondere magagne di altra natura - La Fed senza clamore da un paio d'anni ha cominciato la stretta sul dollaro - La Silicon Valley si è espansa a dismisura beneficiata dal denaro facile della Fed: ne sono usciti progetti senza senso come le sparate di Musk e le automobili auto-pilotate

Gli eccessi di Boris: Sudo-history: BoJo paragona l'annessione russa della Crimea all'occupazione nazista della Cecoslovacchia (RT.com, 25/3/18) - RT sottolinea le evidenti incongruenze delle esagerate esternazioni contro la Russia di Boris - Ma Boris conosce benissimo la storia - Chissà cosa sta segnalando dicendo tutte queste assurdità

Meglio tardi che mai: La verità sui cecchini di Maidan ora è svelata da una ex pilota (IlGiornale, 25/3/18) - Ogni tanto appare su IlGiornale qualche ammissione su quanto è successo in Ucraina; chi stava attento sapeva le stesse cose anche 4 anni fa

I nodi al pettine: ‘No way’ l'agente nervino potesse uscire dal laboratorio inglese? La Russia richiede informazioni sulle ricerche su agenti tossici a Porton Down (RT.com, 25/3/18) - Impariamo tante cose interessanti, tra cui il fatto che anche Boris ammette che il laboratorio inglese aveva il gas nervino usato (così dicono gli inglesi) per avvelenare l'ex-spia (altrimenti come avrebbe potuto identificarlo?)

Adesso anche il Telegraph scopre dettagli che forse poteva tirare fuori prima: La spia russa avvelenata aveva scritto a Putin chiedendo la grazia, afferma un amico (TheTelegraph, 24/3/18)  dove si parla dello scambio di spie, del laboratorio della difesa vicino a Salisbury (Porton Down), del chimico sovietico passato agli USA Vil Mirzayanov (però il Telegraph non cita che costui ha detto che chiunque con il suo libro poteva produrre il gas), ora anche di un amico che sostiene che nel 2012 Skripal avrebbe chiesto la grazia (poi nel 2018 Putin l'avrebbe avvelenato prima delle elezioni e della Coppa del Mondo, per quelli per cui ha senso) - Il Telegraph pubblica anche la foto di padre e figlia al ristorante prima dell'avvelenamento, molto dopo che il mondo si è chiesto 'chi l'ha scattata?' - Come al solito, linguaggio fumoso che non dice che il gas usato per avvelenare è stato prodotto in Russia, bensì solo che era stato 'sviluppato' e prodotto dai sovietici

Il potere acceca, e molto alla svelta, chi non capisce da dove viene: Lo strappo di Matteo: lancia l'Opa su Fi e cerca l'intesa con M5S (IlGiornale, 24/3/18) - e Salvini proprio non l'ha capito, né ha la forza di sopportarne il peso - Con tutti gli occhi degli italiani addosso, va a litigare con i suoi

RT si ricorda di loro: I ribelli della Catalogna: I leader independentisti in galera, esiliati & perseguitati (RT.com, 23/3/18) - La UE e lo stato spagnolo sono mostrati col loro vero volto - Imprigionati (forse insieme a Igor?) padri di famiglia che non hanno commesso alcuna aggressione

La May gongola insieme ai suoi amici nella UE: Avvelenamento della spia: l'UE richiama l'ambasciatore a Mosca in quanto i leader concordano che è 'altamente probabile' che la Russia abbia compiuto l'attacco di Salisbury (TheTelegraph, 23/3/18) - Hanno detto che "è altamente probabile e non c'è altra spiegazione plausibile", questo il livello di 'prove' contro la Russia - L'OPCW ha chiesto 'qualche settimana' per esaminare i campioni, mentre agli inglesi ne è bastata una per riconoscere il gas (impossibile senza averne) e accusare la Russia - Nella foto su RT si vedono Juncker, May, Macron, Gentiloni, Mogherini tutti gongolanti (davvero un consesso di 'bella gente')

Boris le ha sparate davvero grosse: Il paragone Putin-Hitler di Boris Johnson è una provocazione troppo in là (RT, 22/3/18) - RT spiega, tra altre cose, perché il paragone con le Olimpiadi di Hitler è proprio alla rovescia (basterebbe pensarci un po' e ricordare l'atteggiamento verso Hitler da parte delle potenze dell'epoca prima della guerra) - Ma Boris non è per nulla stupido: evidentemente le cose non sono come sembrano

Moon of Alabama ricapitola e aggiorna la storia dell'avvelenamento di Salisbury, con dettagli sul'agente nervino Novichok (reale o chimera? Pure questo non è così scontato) e con qualche considerazione anche sugli 'attacchi chimici' da parte di Assad (LewRockwell, 22/3/18) - Tutta la storia delle armi chimiche sembra un test su quanto grossa il pubblico occidentale può bersela

Boris insiste: Boris Johnson: la Coppa del Mondo di Putin è come le Olimpiadi di Hitler del 1936 (RT.com, 21/3/18) - Altre affermazioni di Boris (oltre al quella del titolo): 'L'attacco a Skripal è stato un messaggio per i disertori russi: “Nessuno può sfuggire alla lunga mano della vendetta russa"' (Il solo fatto che uno dica una cosa simile vuol dire che non lo pensa); "Hanno usato l'agente nervino A-234 per mettere una firma russa all'atto e l'uso di un tipo specifico di agente nervino sviluppato nell'Unione Sovietica in Russia segnala che nessun ex-agente russo è immune" (cioè, i russi avrebbero voluto far sapere di essere stati loro); “La scelta del momento è probabilmente connessa alle recenti elezioni in Russia, come fanno molte figure non-democratiche quando sono di fronte ad un'elezione o a qualche momento politico critico, in quanto vogliono creare nell'immaginazione pubblica la nozione di un nemico." (l'apoteosi: Putin con tutte le sanzioni e il resto aveva bisogno di creare un nemico?! E quello di cui parla Boris non è forse esattamente quello che sta facendo la May, l'acerrima nemica di Boris? Questo è puro linguaggio in codice, neanche tanto difficile); Penso che Vladimir Putin… voglia creare problemi tutte le volte che può; il suo pubblico principale in questo non siamo noi, è il suo pubblico domestico ... che vuole avere la sensazione che la Russia sia di nuovo grande.” (un insulto al popolo russo, che Boris ha cercato di ingraziarsi pochi giorni fa; in più, sentirsi "di nuovo grandi" uccidendo una spia da quattro soldi in pensione) - Affermazioni così grottesche evidentemente segnalano "sono obbligato a dire che sono stati i russi ma ovviamente non lo penso" a chiunque presti un po' di attenzione: "Volete che parli contro Putin? Eccovi accontentati"

Anche Buchanan scrive dell'avvelenamento dell'ex-spia russa: Did Putin Order the Salisbury Hit? (LRC, 21/3/18) - Lew Rockwell introduce l'articolo rispondendo alla domanda con "Don't be ridiculous" - Tutti gli sviluppi degli ultimi giorni confermano quanto sia ridicola l'attribuzione ai russi

Il Telegraph risponde ai russi... prendendosi in giro da solo (o forse prende in giro i suoi lettori che hanno creduto fosse una cosa seria): Agatha Christie avrebbe risolto l'avvelenamento di Salisbury? (20/3/18) - Cioè, non ne sanno niente ma di sicuro è stato Putin! Ultimatum! Via i diplomatici! Riarmo NATO! Sanzioni! Nuove strategie di guerra! - Intanto Philip Giraldi spiega di nuovo (con altri dettagli) perché tutta la storia è decisamente implausibile: Il Russiagate arriva in Inghilterra (RonPaulInstitute, 20/3/18), anche l'ex-ambasciatore inglese a Mosca Craig Murray racconta dettagli che dovrebbero far riflettere (da LRC, 20/3/18)

Boris lo fa di nuovo: ‘Russi sconsiderati’: BoJo e il capo della NATO non hanno bisogno di prove per incolpare Mosca  (RT.com, 20/3/18) - Leggiamo che Boris aggiunge alle pretestuose accuse NATO alla Russia anche 'la campagna anti-terrorismo in corso in Siria'; RT commenta che si tratta di gruppi terroristici internazionalmente riconosciuti che la Russia combatte su invito del legittimo governo della Siria - Perché Boris fa affermazioni così sopra le righe, così assurde, che tolgono qualsiasi legittimità a quello che dice, e lui non può non saperlo? Tutto quello che Boris ha detto in quest'ambito è grottescamente esagerato, mentre Boris è un uomo molto intelligente che sicuramente non pensa quello che sta dicendo in questi giorni - Le dichiarazioni dei politici sono spesso messaggi incrociati incomprensibili ai normali lettori: quanto mi pacerebbe sapere perché Boris fa così - Chiudo con le parole di Lavrov: “Il fatto che i funzionari britannici rifiutino categoricamente di formulare una richiesta ufficiale e fomentino deliberatamente e arrogantemente una retorica anti-russa nella sfera pubblica, al limite dell'isteria, indica che essi capiscono chiaramente di non avere alcun pretesto formale per seguire le via legali"

Sono tempi interessanti: perché Boris dice questo? Le bugie e le minacce sinistre di Putin si estendono ben oltre il suo paese (TheTelegraph, 19/3/18) con una critica feroce e decisamente esagerata all'elezione di Putin - Perché Boris è andato a fine dicembre ad incontrare Putin e Lavrov? Perché Trump sembra abbia cambiato idea e si è unito al coro di chi accusa la Russia per l'avvelenamento? Perché Boris in questi giorni accusa Putin in modo così grottesco?  - Il punto è che l'avvelenamento della spia è troppo ridicolo perché persone come Boris e Trump possano parlare seriamente - Perché tanta isteria montata su un evento dopotutto secondario? Perché proprio in questo momento in cui in America è in corso una resa dei conti? - C'è qualcosa di molto grosso dietro a queste quisquilie - Il discorso di Putin il 1 marzo ha accelerato gli eventi: i prossimi mesi saranno intensi

Ron Paul e Daniel McAdams sull'avvelenamento della'ex-spia russa;  Avvelenamento della spia russa passata a MI6: Chi è stato e perché? (RonPaulInstitute, 19/3/18) - In pochi minuti uno dei commenti più completi che si possano sentire - Con la solita cortesia, Ron Paul lo dice chiaro: "Puzza proprio di false-flag" e spiega dettagliatamente perché e con quale scopo - Tra i vari dettagli, Daniel ricorda che per riconoscere quel gas gli inglesi dovevano necessariamente averne un campione - Daniel ricorda inoltre quale sarebbe la procedura corretta secondo le regole internazionali per denunciare un paese di attacco chimico, e come gli inglesi l'abbiano completamente disattesa - Nota qualche stranezza anche sulle foto con la gente imbacuccata con le tute di protezione

Si comincia? Scandalo utenti spiati da Cambridge Analytica: Facebook a picco in Borsa (IlGiornale, 19/3/18) - Lo spionaggio non stupisce nessuno e probabilmente il calo in Borsa ha altre cause

Ormai l'ironia sull'avvelenamento è sui media: Caso Skripal, l'Ue condanna la Russia. Ma Mosca risponde con sfottò (IlGiornale, 19/3/18) - I russi twittano: "O prove o scuse. Oppure chiamate Poirot.", mentre l'ambasciatore russo alla UE ricorda del laboratorio militare inglese vicino a Salisbury - L'ennesima versione su dove era il veleno fa diventare sarcastici persino i lettori dell'articolo

La narrativa dei media occidentali sulle elezioni russe, narrata dai russi: Il "dittatore’ Putin vince elezioni ‘infestate da frodi’ : i media occidentali rimangono attaccati alla loro narrativa sulle elezioni russe (RT.com, 19/3/18) - Non tutti i media occidentali, naturalmente, però i 'soliti noti' sono corsi a cercare di sminuire una vittoria sonante che mal si accorda con la loro narrativa - Intanto TheTelegraph insiste: Potrebbero essere riesumati i corpi di esiliati russi morti alla luce dello stoccaggio di gas nervino per assassinio da parte di Putin (19/3/18) - Ripetere l'accusa a Putin finché il ferro è caldo lascia nella mente dei lettori l'impressione che ci debba essere qualcosa di vero, sulla scia delle (bizzarre) parole di Boris che accusano direttamente Putin di produrre gas nervino per assassinio - Dopo tutti i film di 007 la gente non si renderà conto della scarsa verosimiglianza

Che strani questi russi: La spia russa potrebbe essere stata avvelenata tramite le ventole dell'aria della sua BMW, ufficiali di intelligence credono (TheTelegraph, 18/3/18) così avrebbero potuto fare una strage! - Ma il veleno non era nella valigia? - Sembra 'gli ufficiali di intelligence' non sappiano proprio cosa inventarsi - Questa storia sta finendo in farsa come tante altre storie orchestrate a fini propagandistici - L'unica cosa che sanno di sicuro è che è stato Putin! Perché? "Non fate domande! Siete filorussi! Di fronte ad un simile attacco non osate mettere in dubbio che i russi sono colpevoli!" - Lew Rockwell etichetta i "russofobi fanatici" come "nemici di pace e libertà di espressione"

Battibecco (chissà quanto autentico) Johnson-Lavrov sul gas usato nell'avvelenamento: Johnson dice che il Regno Unito consegnerà le prove sul caso Skripal all'OPCW puntando il dito verso Mosca (RT.com, 18/3/18) - Le parole di Lavrov non fanno una piega: quanto afferma Boris non è la procedura legalmente corretta per accusare una nazione e per svolgere indagini - Boris non può non saperlo: se le accuse fossero serie e non strumentali non agirebbe così - Per questo rimango dell'idea che Boris (come a volte Trump) vada letto tra le righe e che, come si può intuire anche dalle immagini pubbliche del loro recente incontro a Mosca, sia in sintonia con Lavrov molto più di quanto sembri

Non si mette bene. I russi lanciano un avvertimento: ‘Non proxy’: Lavrov dice che forze speciali americane, inglesi, francesi sono 'direttamente coinvolte' nella guerra in Siria (RT.com, 17/3/18) come intuibile da molto tempo - Lavrov dice che i capi militari russi sono in contatto con quelli americani per evitare scontri non voluti - Però il messaggio è: quelle potenze sono in Siria illegittimamente secondo le leggi internazionali; se attaccano la Siria attaccano un alleato della Russia; la Russia ha detto che non esiterà a rispondere ad attacchi contro i suoi alleati - Intanto Netanyahu non si unisce al coro di chi incolpa la Russia di tutto il male del mondo - Update Poco dopo ecco un altro avvertimento: Ministero delle Difesa russo: Gli USA addestrano i ribelli siriani per un attacco chimico false flag come giustificazione per attacchi aere (RT.com, 17/3/18) Altra cosa risaputa, e i russi a differenza degli inglesi hanno le prove - Fanno pure della satira: Qualsiasi cosa vada male, si può SEMPRE dar la colpa ad un russo! -

Perché Boris avrebbe detto questo? ‘Imperdonabile’: il Cremlino stronca Boris Johnson per aver incolpato Putin dell'avvelenamento di Skripal  (RT.com, 16/3/18) - Boris accusa direttamente Putin che avrebbe "in tutta probabilità" ordinato l'attacco col gas nervino; il Cremlino risponde: "Francamente, nei rapporti internazionali non abbiamo mai visto un tale comportamento a livello governativo, in cui accuse molto serie sono lanciate contro un paese (il nostro paese in questo caso) con parole come 'apparentemente', 'in tutta probabilità' e così via" - Perché Boris accuserebbe direttamente Putin poco prima delle elezioni russe, senza prove, in un modo puerile che non è da lui, per farsi dre cose come 'imperdonabile', se Putin davvero avesse il vizio e la capacità di colpire con gas nervino sul suolo inglese? - L'assurdità delle accuse di Boris, direttamente a Putin, è un modo per dire quello che non può dire apertamente: "non è stato lui" - Come racconta l'articolo linkato da Lew Rockwell, l'uso di quel gas e la tempistica (elezioni russe, Coppa del Mondo) indicano chiaramente che  non sono stati i russi (o almeno Putin)

Maurizio Blondet racconta qualche cosuccia rilevante riguardo al'avvelenamento dell'ex-spia russa: Merkel, Macron a fianco della May: guerra alla Russia! (15/3/18), proprio a Salisbury dove c'è un laboratorio militare inglese che produce gas nervino - Questa surreale saga di propaganda riunisce la May ai suoi colleghi europei che non ha mai voluto abbandonare - Intanto Boris le spara grosse: Boris Johnson afferma che ci sono 'prove schiaccianti’ che la Russia sia dietro all'avvelenamento di Skripal  (RT.com, 15/3/18), dicendo nientemeno: “Temo che le prove della colpevolezza russa siano schiaccianti. C'è qualcosa nel tipo di replica compiaciuta e sarcastica che abbiano sentito dalla Russia che indica la loro fondamentale colpevolezza.” (chi vuol capire capisca)

Incredibile: Hillary Clinton cade ancora: distrazioni o problemi di salute? (IlGiornale, 14/3/18) - Io so almeno dal 2014 che la Clinton è seriamente malata (da Roger Stone), probabilmente Parkinson o malattia simile; sono apparse conferme nelle mail della Clinton rivelate da Wikileaks in autunno 2016; la Clinton ha avuto il collasso l'11 settembre 2016 con successiva assurda dichiarazione di "polmonite"; ci sono in rete filmati di medici con chiare ricostruzioni della storia medica della Clinton e spiegazioni sui sintomi notati da tutti in innumerevoli occasioni; durante la campagna elettorale la Clinton è andata in TV per smentire le voci sulla sua salute (con apertura di barattolo con tappo!); e il Giornale (come altri media nel mondo) oggi esce con questo titolo?!

I russi sono disponibili alle indagini, gli inglesi sembra di no: Cui bono? L'inviato russo all'ONU chiede del caso di Salisbury, dice che Mosca è disponibile ad un'indagine aperta (RT.com, 14/3/18) -  Dice anche che "il Regno Unito ha trascinato questo caso all'ONU piuttosto che rivolgersi a un corpo internazionale competente all'Aja,  perché ha paura di un'inchiesta professionale. Gran parte delle affermazioni del Regno Unito sono nella forma di 'altamente probabile' "

Lo stesso ritornello, gira e rigira: Grillo: "Lavoro retribuito? C'è reddito di nascita" (IlGiornale, 14/3/18) Dice Grillo: "Siamo davanti ad una nuova era, il lavoro retribuito, e cioè legato alla produzione di qualcosa, non è più necessario una volta che si è raggiunto la capacità produttiva attuale.", più o meno ciò che in altra salsa diceva Marx - Indubbiamente funziona nell'adescare polli

Cosa non si fa per aumentare il budget per la difesa: Theresa May espelle 23 diplomatici russi dal Regno Unito in risposta all'avvelenamento della spia a Salisbury (TheTelegraph, 14/3/18) - Tutto il parlamento d'accordo: Putin did it! - Ma i russi mostrano senza alcun timore il parlamento inglese live: Theresa May: Russia è ‘colpevole’ dell'avvelenamento dell'ex-spia  (RT.com, 14/3/18) - Sarebbe il caso di ascoltare cosa dicono i parlamentari, nonostante non si abbia tempo, è molto istruttivo - Proprio in corrispondenza delle elezioni russe e dopo il discorso di Putin l'1 marzo - Nessuno al parlamento inglese parla di prove delle accuse - Non vedo invece tracce sul Telegraph della replica dei russi, qui da RT: Cremlino: Mosca non accetta minacce e ultimatum senza fondamento, non ha nulla a che fare con il caso Skripal - Accusare senza prove e senza ascoltare repliche è da lungo tempo il vergognoso standard dell'establishment globalista - Al Parlamento inglese sembra di sentire burattini ripetere tutti le stesse cose all'unisono - Solo Corbyn(!) e i laburisti dicono che forse occorrerebbe avere prove

L'Ofcom scrive a RT inglese minacciando di togliere la licenza per il broadcast se c'è stato un "illegale uso della forza da parte dello stato russo contro il Regno Unito". La risposta dei russi: Ministero degli Esteri: Nessun media britannico lavorerà in Russia se Londra fa chiudere RT (RT.com, 13/3/18) - I russi hanno anche detto che non risponderanno all'ultimatum se non ricevono un campione del gas usato - Sembrano tutti matti (gli inglesi), e sia Boris sia Trump hanno velatamente fatto un po' di ironia sulla presunta colpevolezza dei russi nell'avvelenamento dell'ex-spia - Aspetta un attimo... una nuova vittima: Nemico di Putin trovato morto a Londra otto giorni dopo l'avvelenamento di Skripal; la polizia anti-terrorismo lancia l'indagine (13/3/18, sempre il Telegraph, in questi giorni ossessionato dai russi) - Battere il ferro finché è caldo, così funziona la propaganda

Altra marchetta obbligatoria: Cura il cancro al seno da un naturopata: muore a 46 anni (IlGiornale, 13/3/18) riconoscibile, in caso ci siano dubbi, dalle parole: "A distanza di un anno dal decesso, il dottor Massimiliano Beretta ... non riesce a liberarsi dalle parole della donna e si dice preoccupato per le tante persone che si affidano a sedicenti guru, invece che alla chemio e radioterapia"

Un mese e mezzo di ritardo rispetto a quanto anticipato da Roger Stone lo scorso autunno: Trump silura Tillerson. Pompeo nuovo segretario di Stato (IlGiornale, 13/3/18)  - Cominciavo a pensare che Roger Stone si fosse sbagliato....

L'ironia dei russi: 'Say something’: La May 'sotto incredibile pressione’ da parte dei colleghi conservatori affinché incolpasse la Russia nell'avvelenamento dell'ex-spia (RT.com, 13/3/18) - Questa storia sta generando umorismo a iosa: l'articolo su RT è sia esilarante sia molto istruttivo - Non aspettatevi scuse da parte della May quando tutto scomparirà nel nulla (salvo poi tornare fuori tra qualche anno ricordando che i russi "avevano avvelenato una ex-spia")

La saga si fa seria: 'Atto sconsiderato contro il Regno Unito': Theresa May dice che la Russia deve spiegare come è possibile che gas nervino militare sia stato usato nell'attacco di Salisbury (TheTelegraph, 12/3/18) - L'articolo comincia così: 'È “altamente probabile” che il Cremlino sia dietro all'attacco ad un'ex-spia russa a Salisbury, ha confermato Theresa May.' - "Altamente probabile" significa sempre: "Non abbiamo alcuna prova ma vogliamo dirvi così" - La stessa formula è stata usata ormai innumerevoli volte (comico il suo uso nel "Russia-gate") sempre con la stessa attendibilità: zero - Come zero è il pudore di chi continua a raccontare frottole senza capo né coda - Per la cronaca, il Cremilino ha definito tutto questo "un circo" - Sempre meglio (poche ore dopo): L'ultimatum di Theresa May a Putin: spiegati entro 24 ore o sarà rappresaglia (TheTelegraph) Naturalmente sempre "altamente probabile" e nessuna prova; mentre William Hague scrive: Potrà essere doloroso, ma il sonnecchiante occidente deve svegliarsi sulla reale minaccia posta da Putin (ancora il Telegraph) - Viene da chiedersi: ma da chi prendono ordini questi? Chi stabilisce cosa deve dire sulla Russia il primo ministro inglese? La storia raccontata non starebbe in piedi neanche se fossero veri i dettagli; il discorso della May ha momenti di comicità irresistibile; comunque sembra che la 'rappresaglia' sia in termini di quali dignitari inglese assisteranno alla Coppa del Mondo (!)

La marchetta: Vaccini, l'effetto obbligo funziona: "Coperture oltre il 95%" (IlGiornale, 12/3/18) obbligatoria per tutti i giornali

Il mondo del sempre più assurdo: Il Ministro per il Clima canadese sollecita attenzione agli "impatti differenziati per genere" dei cambiamenti climatici (Breitbart, 10/3/18) - Mettere insieme femminismo e cambiamenti climatici, che idea geniale - Bellissimo il commento più votato: Sembra che siamo stati invasi da donne pazze. Trudeau incluso.

La forza di inerzia: Assad nega ancora l'uso di armi chimiche (IlGiornale, 10/3/18) - La storia dell'uso di armi chimiche sta diventando una farsa - Quando si vuole colpire Assad, ecco pronta una nuova sceneggiata, nonostante tutto quello che si è saputo in questi anni (è evidente che sono i ribelli-terroritsti appoggiati dagli USA e guidati dai White Helmets ad avere armi chimiche e a mettere in scena false storie per la stampa occidentale) - Ormai sembrano goffi tentativi di rinverdire una rivendicazione di superiorità morale da lungo tempo smascherata agli occhi di tutti - Una volta che qualcosa viene finanziato, poi sembra che le richieste di finanziamenti procedano per inerzia: L'Ammnistrazione Trump richiede un finanziamento dal Congresso per un esercito di 60000 uomini al fine di rovesciare Assad

Il destino degli schiavi: L'ultimo dono ai presidi della ministra Fedeli: usate la lingua di genere (IlGiornale, 10/3/18) - Avete voluto la scuola pubblica? Poi non ci si può neanche opporre alla propria distruzione

Nessuna paura del ridicolo: Bill Browder, nemico numero 1 di Putin: 'Vivo la mia vita assumendo che vogliano uccidermi' (TheTelegraph, 10/3/18) e il titolo sulla homepage è anche meglio: 'Una guerra è già cominciata - solo non ce ne siamo ancora resi conto' -- Intervista al nemico No.1 di Putin, un uomo d'affari inglese che vive temendo per la sua vita - Il Telegraph, quotidiano notoriamente vicino ai servizi segreti, non perde occasione di fare campagna denigratoria contro la Russia, come messo in evidenza più volte in questa colonna, senza alcun rispetto non dico per la verità ma almeno la verosimiglianza delle notizie - In questi giorni si sono susseguite accuse a Putin per il presunto avvelenamento di un ex-spia russa ora in Inghilterra, senza uno straccio di prova né di indizio - Lo stesso Boris Johnson è costretto ad acrobazie linguistiche per obbedire a diktat potenti che impongono di dare contro alla Russia (leggendo bene tra le righe di quanto dice Boris, si può capire che non pensa davvero quello che dà l'impressione di dire) - Ribadisco: non sto scherzando: il Telegraph titola "Bill Browder, nemico numero 1 di Putin, ecc."; il 'nemico numero 1 di Putin sarebbe questo uomo d'affari inglese (che "gestiva il fondo di investimento più di successo in Russia, espropriato da funzionari corrotti"). A me sembra scritto da agenti segreti con la testa piena di fantasie alla 007

Gli effetti (non esattamente imprevedibili) della 'democrazia': M5S, Caf inondati di telefonate: "Dove sono moduli per il reddito di cittadinanza?" (IlGiornale, 8/3/18) - Forse è una bufala, ma ribadisco: Il dato più eclatante dell'esito di queste elezioni è la vergognosa figuraccia sia per le regioni del sud sia per il M5S - Si può dire che l'esito del voto illustra in modo perfetto il miglior argomento contro la democrazia diretta!

Sorpresa: Il primo senatore nero della Repubblica Italiana è... un leghista! La miglior risposta a quelli che non sanno pensare e fare altro che dare dei razzisti agli altri

Il plebiscito contro la UE e la vergogna del M5S (elezioni del 4/3/18) - Per motivi diversi (l'"austerità" a sud, l'immigrazione e la voglia di smettere di foraggiare tutti al nord) la UE è la grande sconfitta delle elezioni - Il centro-sinistra resiste a stento (contro il centro-destra) e per inerzia nelle roccaforti sempre più isolate - Le percentuali "bulgare" del M5S nelle regioni del sud sono una vergogna sia per quelle regioni sia per il M5S stesso - La buona notizia è che questo esito spingerà la gente del nord a volere ancor più tenersi i propri soldi: il "reddito di cittadinanza" al sud se lo diano con i soldi loro - Non è una cattiva notizia che i 'grillini' abbano perso qualsiasi attendibilità e si siano smascherati da soli

Le elezioni 2018 (5 marzo 2018) - La chiara e bella notizia è che perdono UE, Soros, ius soli - L'UE fa perdere voti anche a Berlusconi, polverizzato il PD di Renzi e Gentiloni - Chissà che non tacciano per sempre Bonino, Grasso, Boldrini - L'altra notizia è la vittoria di Pirro del M5S in una impressionante spaccatura nord-sud: il M5S non fa che defintivamente esporsi come il partito di quelli che vogliono vivere alle spalle degli altri, altro che "partito degli onesti" - Probabilmente queste elezioni segnano la fine del M5S

Se ha davvero detto così, non ha esattamente capito tutto: Iran: L'incapacità degli USA di fare una legge per il controllo delle armi è dovuta a ‘corruzione’ (InfoWars, 4/3/18) - Con tutte le cose di cui potrebbe lamentarsi, proprio il Secondo Emendamento?

Cronache dal 2018: La verità sulla frottola dei crisis actor alla scuola Parkland (InfoWars, 4/3/18) - Antefatto: a) InfoWars e altri siti di "destra" sono nel mirino dei giganti di Internet come YouTube e Facebook, che cercano pretesti per censurarli; b) da anni Alex Jones è attaccato dai media di mainstream con il pretesto di quanto ha detto su Sandy Hook (cioè che c'erano crisis actor); c) nel caso della recente sparatoria in Florida, lo studente che è diventato una celebrità ha spontaneamente negato di essere un crisis actor sulla CNN, notizia riportata da Infowars. Fatto: ora InfoWars viene attaccata per aver definito crisis actor dei testimoni della strage; però InfoWars non l'ha mai fatto! - Tutto ciò è rappresentativo dei nostri tempi: avvengono eventi chiaramente infarciti di crisis actor e completamente inscenati, allo scopo di far avanzare la causa del controllo delle armi; non lo si può dire, altrimenti si viene censurati; dopo anni in cui sui siti 'alternativi' circolano sospetti, il mainstream si difende in anticipo negando ci siano crisis actor e poi accusando InfoWars di aver detto che c'erano (!) - Alex Jones, che sa come funziona, sta attento: nelle ultime sparatorie, da Las Vegas alla Florida, non ha mai insinuato direttamente che ci fossero crisis actor, limitandosi a pubblicare notizie di fronte alle quali un lettore attento potrebbe farsi delle domande; forse è proprio la CNN ad essere caduta nella trappola di Alex Jones

Febbraio 2018

Ma si può?! No Vax contestano il ministro Lorenzin: "Assassini" (IlGiornale, 28/2/18) - Non condivido i metodi di questi "no vax", per quanto capisca l'esasperazione di fronte agli osceni comportamenti dei "personaggi di spicco della sanità" - Ma cosa ha replicato la Lorenzin? Ecco: "[...] il vaccino [...] è l’unica cosa che mette in sicurezza la salute pubblica" -  Questa sarebbe l'opinione della parte "scientifica" del paese (!) - Mi chiedo: quanto si può essere ignoranti e faziosi per dire senza pudore una cosa simile? - Di fronte ad affermazioni del genere, credo che una qualunque persona di buon senso dovrebbe fiutare qualcosa di marcio

Che fine ha fatto lo ius soli: Lo ius soli? Sparito dai radar - Pure Leu l'ha ridotto a 3 righe (IlGiornale, 28/2/18) - Era così importante ma i partiti di sinistra non lo mettono in programma - Si potrebbe andare a rivedere la propaganda su questa "fondamentale scelta di civiltà" così "urgente" da dover a forza "essere approvato entro questa legislatura", con voci indignate per la barbaricità degli italiani che non lo volevano - Andare a vedere a distanza di tempo cosa si diceva in passato è sempre molto istruttivo

La vera imbonitrice (altro che Wanna Marchi): Allarme morbillo, Lorenzin: "A gennaio 164 casi e due morti" (IlGiornale, 2£/2/18) - C'è una ripresa della campagna promozionale per i vaccini: la Lorenzin arriva a dire (davvero):  "Il morbillo è una malattia serissima, si può morire, ci sono complicanze gravissime. Vaccinarsi è l'unica possibilità per stare bene. Bisogna vaccinare i bambini e mettere in sicurezza gli adulti che non si sono vaccinati quando erano piccoli" -  Nessun allarme (né in questi anni né ora) è riscontrabile dai dati diffusi dall'Istituto Superiore di Sanità, anzi forse un calo dei già poch casi di morbillo

Perché la guardia armata non è intervenuta nella sparatoria: Dà le dimissioni la guardia armata che 'non è mai entrata" ad affrontare il killer che sparava (RT, 23/2/18) - L'ovvia risposta è che non c'era nessuna sparatoria - Ci sono anche i video che mostrano che "non fa niente" durante la "sparatoria" - Ormai la stessa storia è stata raccontata tante volte: nel corso di un drill (da cui le immagini di gente che esce, spesso "a trenino") improvvisamente le cose "diventano vere", senza che ci sia mai un'immagine inequivocabile e analizzabilie della presunta sparatoria (o anche del killer che entra col fucile) - Una serie di persone che in modo molto palese stanno recitando rilasciano interviste per raccontare "quanto è stato terribile", senza mai avere un'aria genuinamente sconvolta (come avviene in caso di eventi tragici veri) - Viene identificato un colpevole, spesso ucciso e comunque non troppo a posto con la testa (e immancabilmente già noto alle autorità) - Di qui parte un altro round di propaganda per il controllo delle armi o altre limitazioni alla libertà della gente - Non è andato tutto liscio con la maratona di Boston, in cui il sopravvissuto tra i colpevoli identificati si è ribellato: come raccontato in questa colonna qualche mese fa, a tante gente è chiaro che lui non c'entrava nulla - Lee Oswald è il capostipite dei finti colpevoli nell'epoca mediatica - Update (24/2/18): diventa sempre meglio: sarebbero 4 i poliziotti armati presenti che non sono intervenuti a fermare il killer. Si parla dell'ndignazione per il comportamento dei poiziotti! Però tanti cominciano a fare 2+2...

Tempi moderni-3: Educazione sessuale LGBT – Corbyn approva l'introduzione nelle scuole (RT, 22/2/18) - Notizie come questa (alle quali quasi non si fa più caso) rendono l'idea dello stato della nostra civiltà

Tempi moderni-2:  Attivista anti-armi nega di essere un crisis actor (InfoWars, 21/2/18) - La narrativa della sparatoria nella scuola in Florida sta cadendo a pezzi - Non posso citare tutte le "stranezze", mail caso di questo ragazzo è emblematico: diventato celebre come "survivor" della sparatoria in Florida, si scopre che era già apparso in interviste in TV sei mesi fa per una storia in California (sempre con qualche sfondo propagandistico) - Va sulla CNN a negare di essere un crisis actor e prendersela con Trump Jr. per aver dato credito a questa voce - Non è certo la prima volta che succede: in rete si possono trovare compilation di crisis actor apparsi in più di un evento - C'è evidentemente un sacco di gente arruolata per il ruolo di "persona comune" in questi eventi inscenati - Ah, naturalmente era in corso un drill anche in Florida

Tempi moderni: Il dramma di Serena Williams dopo il parto: "Ho rischiato di morire" (IlGiornale, 21/2/18: notizia uscita contemporaneamente sui media nel mondo) - Strano articolo: la Williams è definita "ex-tennista", ma non è per niente ex: si parla di "ad un anno dal parto", quando la bambina ha 5 mesi; la Williams racconta in una lettera alla CNN (!) delle sue vicissitudini e operazioni chirurgiche dopo il "parto", quanto invece postava foto pochi giorni dopo mostrando felice la "forma perfetta"; la lettera è una sorta di propaganda per l'assistenza sanitaria pubblica; ma soprattutto, parla di "cesareo d'urgenza", quando è chiaramente un uomo trangender e il "parto" è tutta finzione - Forse era vero anche in passato che ci fosse molto di finto in quello che veniva raccontato, ma adesso è in mostra in modo surreale

Questo è il presidente del Senato: Grasso a caccia di voti gay: "Concederemo le adozioni" (IlGiornale, 19/2/18) con sottotitolo: Liberi e uguali aderisce al "voto Arcobaleno": "Sì a fecondazione eterologa per tutte e depatologizzazione dei trans" - La disperazione è palpabile: "Liberi e Uguali" non supererà la sua pima prova elettorale (d'altra parte con un nome così stupido dove potevano andare?) - Resta il fatto che sia un raggelante segno dei tempi quando un presidente del Senato italiano promette cose simili

Il silenzio sarebbe d'oro: Quell'orrore antiscientista dei no agli Ogm (IlGiornale, 17/2/18) - Nicola Porro difende gli Ogm dall'"antiscientifictà", come in questi giorni di pubblicazioni di "studi" sento fare da tanti liberali - Già che c'è, qualche frecciata sull'"antiscienza" sui vaccini, ricordandoci che la Lorenzin è "il ministro che ci ricorda giustamente dell'importanza della scienza" (pur senza sapere nulla di scienza) - Nessun tentennamento nella difesa a spada tratta delle potenti lobby dei farmaci e degli Ogm: Porro non nutre dubbio alcuno che esse abbiano a cuore la salute, il benessere e il progresso scientifico dell'umanità - Gli Ogm, Porro non dubita, sono creati per ottenere "maggiore produzione e più resistenza ai parassiti"; forse per un residuo di pudore non aggiunge "per controbattere la fame nel mondo", come propagandato dai produttori di Ogm - Nessun accenno, nell'articolo di Porro sugli Ogm, alla parola "brevetti" - Allora, qual è lo scopo degli Ogm: "controbattere la fame nel mondo", o brevettare i semi usati nel mondo?

Ogni scusa è buona per promuovere l'aborto: Reporter-modella: "Ci sarebbero meno sparatorie di massa se ci fossero più aborti" (InfoWars, 17/2/18) - Per avere meno sparatorie di massa basterebbe che la gente cominciasse a fare più domande sulla narrativa diffusa dalle autorità

Sembra impossibile... La Bonino difende Soros: "Abbiamo sintonie" (IlGiornale, 15/2/18) ... che qualcuno possa votare "+Europa" - Quali sarebbero questi pregi di Soros? Avere i nemici giusti, cioè Putin e Orban! Colpevoli di difendere i loro paesi ... - Impossibile... eppure conosco gente in apparenza normale che lo farà davvero! - Contro tutte le previsioni, questo articolo di due anni fa è ancora attuale: George Soros: il re degli psicopatici -

È mai possibile che qualcuno ci creda ancora? Carneficina: 17 morti in una scuola superiore in Florida dopo sparatoria (InfoWars, 15/2/18) - Anche solo leggere solo questo articolo dovrebbe rendere immediatamente chiaro che si tratta di una delle solite sceneggiate (un copione ormai parecchio stantio)

Cosa davvero è la UE: Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo: Abbiamo bisogno dei confini aperti per fermare il populismo (NewsWars, 14/2/18 - un sito di Alex Jones) - Avreste detto che è vero il contrario ma tutto fa brodo per promuovere i confini aperti e cancellare gli europei - Leggendo diventa chiaro che non ha detto esattamente così ma ha detto che bisogna fermare le "emozioni negative" contro l'allocazione di migranti - Intanto in UE si paventa l'uso della forza contro i paesi ribelli dell'Europa centrale - Come ho già avuto occasione di scrivere, la UE sta unendo in spirito gli europei come mai prima... uniti contro la UE!

Non può essere vero che questo partito abbia il 27% in Italia: Di Maio presenta la lista dei parlamentari M5S morosi: "In 8 non hanno versato" (IlGiornale, 14/2/18) - Oppure la notizia non è vera. Non può un leader italiano presentare prima delle elezioni la lista dei suoi "parlamentari che non hanno donato" come se questo indicasse una qualche forma di moralità da parte sua. Semmai quelli che non hanno donato mostrano un residuo di intelligenza

Non è tanto, ma è sempre una speranza:  Trump parla come Rand Paul durante incontri con i militari (InfoWars, 13/2/18) - "Perché non portiamo le truppe a casa?" - Lo scrive il Washington Post ovviamente come critica a Trump, nondimeno per chi sa leggere tra le righe è un bel segno

La tensione cresce: USA e Israele fanno crescere i rischi di guerra attaccando la Siria (Michael Rozeff su LRC, 10/2/18) - I russi per ora sono cauti e invitano alla prudenza, dopo l'abbattimento dell'aereo russo e i bombardamenti anche su soldati russi da parte dei 'ribelli' alleati agli americani; Gli attachi di Israele alla Siria mettono a repentaglio la zona di de-escalation protetta dalla Russia (RT, 10/2/18) - IlGiornale scrive: Siria, Israele cerca di imporsi ma è Putin che guida il gioco, con una sintesi di cosa sta succedendo - Speriamo siano gli aggiustamenti post-bellici - Update (12/2/18): Ron Paul e Daniel McAdams ricapitolano gli avvenimenti della settimana scorsa: Chi è l'aggressore In Siria?

Il quiz "razzista xenofobo", segnalato da Lew Rockwell (10/2/18), è molto istruttivo e ispira molte domande che sarebbe ora di porsi

Perché? ‘Major Escalation’: Israele esegue un attacco in larga scala in Siria dopo l'abbattimento dell'F'16 (InfoWars,10/2/18) - Dopo l'abbattimento dell'aereo russo da parte dei ribelli siriani, abbattuto un jet israeliano che aveva fatto attacchi in Siria e lì è stato colpito, anche se è precipitato in territorio israeliano - Netanyahu ha detto che attaccherà gli iraniani in Siria perché non vuole che ci stiano - Non c'è mai stato alcun attacco verso Israele dal confine siriano; diversi attacchi israeliani in territorio siriano - Non sarebbe ora di lasciare la Siria in pace? Chi vuole una guerra senza senso tra Stati Uniti e Russia? - Di nuovo durante le Olimpiadi come il colpo di stato in Ucraina 4 anni fa - Il sospetto naturale è che siano sempre gli stessi

La storia già finita che non finisce mai. Speriamo siano gli sgoccioli: Daniel McAdams sull'abbattimento del jet russo in Siria da parte dei ribelli (RonPaulInstitute, 4/2/18) - Vedremo la reazione dei russi - Gli USA hanno detto che le armi non erano loro, però si tratta dei ribelli appoggiati dagli Stati Uniti e il sospetto è molto forte - Riuscirà Trump a fare davvero pulizia? È un'impresa erculea...

Il curioso epilogo del "Russia-gate": 16 notizie-bomba nel "Nunes Memo" che i media non vogliono che sappiate (Breitbart, 3/2/18) dove leggiamo: Molto del materiale “osceno e non verificato” nel dossier proviene dai russi. In altre parole, quelle disgustose bugie nel dossier sul comportamento personale di Trump  provengono da operativi russi.  Quindi non ci sono dubbi che è stata la campagna della Clinton, i democratici, Steele, l'FBI e il Dipartimento di Giustizia a colludere con i russi per interferire in un'elezione presidenziale. 

Gennaio 2018

Le reazioni degli avversari di Trump al discorso SOTU: come al solito Paul Joseph Watson è bravissimo nel cucire la compilation: Idioti reagiscono al discorso sullo Stato dell'Unione di Trump (InfoWars, 31/1/18) - I video di Paul J Watson non sono facilissimi per chi non è di lingua inglese, però sono sia istruttivi sia comici

Aiuto! "Servono più Trump al mondo". Salvini lancia i dazi a difesa del made in Italy (IlGiornale, 28/1/18) - L'idea che si possa difendere il "made in Italy" con i dazi fa rabbrividire: e se li mettessero i paesi che comprano "made in Italy"? - È vero che lo sta facendo (o minacciando) Trump in qualche caso, ma questo non lo rende una cosa buona - I dazi, sempre, servono a favorire alcuni produttori a scapito di tutti i consumatori - Per difendere il "made in Italy" occorrerebbe smetterla con le leggi che ostacolano la produzione e la rendono più costosa

L'UE finalmente al capolinea? Farage: Le aziende investiranno negli Stati Uniti nonostante i globalisti ridicolizzino ‘America First’ (InfoWars, 27/1/18) - Farage racconta di come Trump sia andato nella 'fossa dei leoni' con un discorso pacato, sicuro di sé e determinato, lanciando varie frecciate agli euro-burocrati e alle loro regolamentazioni - Speriamo che le misure protezionistiche annunciate da Trump in questi mesi siano solo una forma di minaccia per riequilibrare le relazioni

Buona la prima. Blondet scrive (in un articolo sullo scandalo del "memo FISA", 27/1/18) "del resto non sono il solo a non  aver ancora capito se The Donald sia un furbo stratega o un deficiente". Probabilmente è proprio la strategia di Trump quella di confondere chi guarda in superficie. Meglio tenere sott'occhio i fatti, e su termine sufficientemente lungo, prima di giudicare Trump - David Cole scriveva quasi un anno fa: Holmes o Clouseau? Cosa importa, Trump vince ancora, ma ancora adesso tanti pensano che Trump sia un Clouseau che cade sempre in piedi per caso

Senza dubbio: 4 mesi senza un governo: la Germania se la cava meglio così? (RT, 21/1/18) - Che domande...

Per non sbagliare: Robert Shiller, economista premio Nobel: Bitcoin ‘probabilmente’ collasserà, ma potrebbe durare anche 100 anni  (RT, 20/1/18) - Notizia vera, ripresa anche da altri media - Quella che si potrebbe definire una "previsione non azzardata"

Fake News qua, Fake News là.  Il Fake News Award 2017 voluto da Trump, organizzato dal Partito Repubblicano, annuncia i vincitori: il New York Times e altri organi di mainstream assortiti (17/1/18) -  Da noi in Europa si discute di come le "fake news" mettano 'in pericolo la nostra democrazia', quindi occorre mettere in atto la censura contro i media non di mainstream

Per una sobria riflessione sui catastrofismi da climate change: Cinquant'anni da "The Population Bomb" di Paul Ehrlich: com'è che non siamo ancora tutti morti?  (Breitbart, 17/1/18) - Per coincidenza, proprio in questi giorni avevo letto la scheda su Tramedoro di un libro di Julian Simon, che fece una celebre scommessa con Ehrlich, raccontata da Guglielmo Piombini

L'imperatore Palpatine della nostra galassia: Soros promette rinnovata battaglia contro l'"ideologia dominante" nazionalista, dice che l'UE è "sull'orlo del collasso" (Breitbart, 15/1/18) - Vuole a tutti i costi riempirci di migranti a spese nostre, dicendo che è per difendere 'i valori europei' - Non fosse vero, si farebbe fatica a credere che esista sul serio uno cattivo come Soros

Altre conferme che l'ambasciata USA a Gerusalemme è una cosa buona: Lady Rotschild (ardente sostenitrice di Hillary Clinton) twitta insulti al presidente (su TargetLiberty, 15/1/18)

Speriamo non abbia detto proprio così: Putin: L'ideologia comunista simile al Cristianesimo, il corpo di Lenin come le reliquie dei santi (RT, 14/1/18) - Forse sono esigenze elettorali, però anche questo non è una giustificazione, soprattutto da parte di chiunque abbia vissuto sotto un regime comunista - Il comunismo è dichiaratamente anti-cristiano e quindi anti-umano in qualsiasi sua manifestazione, a partire da tutti gli scritti di Marx - Lenin teorizzava apertamente il potere assoluto sugli uomini - Che anche Putin soffra della 'Trump Derangement Syndrome'?

Accade al tempo d'oggi: ‘Arrestatelo’: manifestanti Pro-Trump protestano durante un discorso del sindaco di Londra (RT, 13/1/18) - Il sinistrissimo e musulmano sindaco di Londra commenta con la solita acredine contro Trump e la sua decisione di non visitare Londra; allora un gruppo filo-Brexit e filo-Trump fa irruzione pacifica ad un suo discorso nientemeno che alla Fabian Society -- Dopo 20 minuti il sindaco riprende il discorso, che aveva introdotto scrivendo su Twitter che "abbiamo la responsabilità di continuare la battaglia per la gender equaity"  (fa venire i brividi ma è così; la Fabian Society continua le sue battaglie per la distruzione della società senza imbarazzo alcuno dopo tutti questi decenni) -- Molto azzeccato il titolo della stessa notizia su Breitbart: le proteste filo-Trump sarebbero dovute ai londinesi che si rendono conto di che razza di "sh*thole" sta dventando Londra con Khan -- Boris Johnson ha definito Khan in questa occasione come 'pompous popinjay', cioè qualcosa come 'damerino altezzoso'

Il mistero delle piramidi: La camera misteriosa nella piramide a Giza potrebbe contenere il "trono di meteorite" del faraone  (RT.com, 13/1/18) - I lettori che commentano mostrano di non credere alla versione ufficiale secondo cui le piramidi egizie sarebbero "tombe" - È piuttosto ovvio che non lo sono, ma allora cosa sono? I lettori propongono le idee più fantasiose, come "generatore di energia", con qualche incursione nell'ipotesi di extraterrestri con tecnologie a noi ignote - La chiave del mistero è: perché la versione ufficiale dice che erano tombe? Cosa si vuole nascondere? Cosa potrebbe essere ancora rilevante ai nostri giorni? -  Forse potrebbe essere utile riflettere su questo fatto: delle sette meraviglie del mondo antico, la grande piramide di Giza è di gran lunga (più di 1000 anni) la più antica... ed è l'unica che ancora è in piedi - Il motivo per cui non si può dire a cosa chiaramente servivano le piramidi è che bisognerebbe buttare via le teorie dominanti sulla storia dell'uomo e del nostro pianeta, e questa è una cosa che proprio non è ammessa

La propaganda ricomincia: Usa, paziente scaricata in strada: "Non poteva pagarsi l'ospedale" (ilGiornale, 13/1/18) - Anche solo leggendo il testo è molto chiaro che la notizia è costruita artificialmente - Una volta eliminata nella sostanza l'Obamacare, adesso ci sarà un rigurgito di propaganda - Mentre nei nostri ospedali e pronto soccorsi, anche nelle regioni più ricche, avvengono tutti i giorni episodi terribili di cui è vietato lamentarsi

Tucker dice quello che è ovvio: Tucker Carlson chiede: perché l'indignazione sui commenti "posti di m..a" di Trump? È il motivo per cui partono e vogliono venire qui (infoWars, 12/1/18) - Su LRC: Immaginate se ci fosse altrettanta indignazione sui media quando un presidente bombarda un paese del terzo mondo invece di definirlo uno "sh*thole"? -- E comunque Trump nega di averlo detto e dice che la frase "sh*thole countries" è "fake news" - Qui un video di Paul Watson che riassume in 5 minuti tutta la vicenda, inclusi gli avvertimenti del Dipartimento di Stato di Obama di non recarsi ad Haiti perché troppo pericoloso, la rapina dei soldi di Haiti da parte della Fondazione Clinton, le reazioni isteriche della sinistra (ancora?) di fronte a questa esternazione di Trump

Putin dice "sappiamo chi è stato": Putin: La Russia sa chi ha messo in atto gli attacchi alla base in Siria e non è la Turchia (RT, 11/1/18), avvertendo che loro sanno chi e quanto ha pagato per un attacco di cui incolpare la Turchia, con droni falsamente rozzi in realtà molto sofisticati.  Sui giornali da noi si parla invece del pericolo droni in mano ai terroristi (Mosca svela i droni che hanno attaccato le basi russe in Siria ), mentre Putin ha chiaramente accusato, senza nominarla, una potenza mondiale

Sembra incredibile, ma queste notizie sono pubblicate sul serio (e non solo in Italia): L'America accusa Mosca di interferire nel voto in Italia (IlGiornale, 10/1/18) - Fulminante il primo commento: "Magari!" - A Mosca all'incontro con Lavrov Boris Johnson ha fatto chiaramente capire di essere costretto a parlare di interferenza russa nelle elezioni inglesi, così come hanno fatto Trump e Tillerson - Quanto è potente questa cabala che continua ad accusare la Russia senza aver mai prodotto una singola prova, mentre Soros interferisce da tutte le parti (compresa l'Italia) in modo flagrante? - Sarebbe il caso di ricordare le reali interfernze russe nelle elezioni italiane, ai tempi dell'Unione Sovietica e del PCI - Update (11/1/18): follow-up, senza il senso del ridicolo, vero articolo qui su IlGiornale (ma immagino anche su tutti gli altri)  Putin: "Nessuna interferenza in Italia"

L'autodistruzione di Steve Bannon, un aiuto a comprenderla da Roger Stone: 'Un incredibile atto di tradimento': la reazione di Roger Stone alle frasi di Bannon nel libro di Wolff (FoxNews, 4/1/18), mentre Alex Jones si scusa per aver trascurato gli avvertimenti su Bannon (8/1/18) - In sostanza sembra che con l'elezione di Trump e il ruolo alla Casa Bianca lui abbia finito per autoattribuirsi troppa importanza e la giustificazione ad azioni molto discutibili - Sembra fosse proprio lui la "talpa" alla Casa Bianca responsabile della diffusione di notizie negative su quanto avveniva là - Nella battaglia contro l'incredibilmente sempre in piedi Mitch McConnell appariva molto meglio Bannon, ma a volte la natura umana è davvero imperscrutabile - Chissà che il mistero non si sveli in futuro: la vicenda ha molti lati non chiari, tra cui anche le parole di Bannon stesso nelle sue "scuse" di cui sotto, dove conferma di aver detto le cose citate da Wolff ma indica Manafort come obiettivo delle sue critiche - L'impressione è che l'inchiesta di Mueller c'entri, eccome - Update (12/1/18): in questa pagina da InfoWars di due giorni fa Roger Stone e Alex Jones ricostruiscono dall'inizio; evidentemente a Bannon tutta la vicenda di Trump eletto presidente ha dato alla testa - Come al solito salta fuori che aveva ragione Trump: "He's lost his mind"

Trump, c'è del metodo in questa follia: Steve Bannon rilascia dichiarazione: il mio supporto per Trump e per il suo programma è 'irremovibile'  (Breitbart, 7/1/18), ma Bannon non aveva mai detto il contrario e chi lo segue sa che mai avrebbe attaccato Donald Jr. - Tutta la vicenda tra Trump e Bannon sulla scia del libro di Wolff è probabilmente legata all'inchiesta di Mueller - Intanto Trump stende nemici come birilli e raccoglie frutti, ma l'ineffabile Nikki Haley (che nonostante le apparenze non è per nulla stupida e alla quale Trump deve aver detto di spararle grosse) dice che Trump non è pazzo perché... ha ordinato l'attacco alla base siriana (!?!) - È inutile cercare di starci dietro; meglio osservare i fatti macroscopici: le due Coree si parlano, in Iran la rivolta è finita subito, l'economia americana sembra vada a gonfie vele, Assad ha vinto la guerra ai terroristi, l'Obamacare non c'è più, la net-neutrality non c'è più, gli immigrati illegali calano, i sauditi si autodistruggono, Hollywood si autodistrugge, Israele ha avuto la sua capitale e probabilmente questo porterà un po' di pace, ecc. ecc. - È la "palude" in cui eravamo immersi talmente folle che chi non lo è... lo sembra

La replica cortese di Trump: Hollywood scatenata da Trump che si autodefinisce 'genio' (InfoWars, 7/1/18) - "Direi che sono un genio molto stabile" è stata la frase finale della risposta cortese, autoironica e molto efficace (verrebbe proprio da dire 'geniale') di Trump a chi insinua con modi sovietici che sia mentalmente instabile - Quanto le insinuazioni sulla salute mentale di Trumpo siano un tema sia serio sia prevedibile si può leggere nell'analisi di Yuri Maltsev (La farsa della psichiatria politica), un russo che conosce bene i metodi sovietici (le accuse di instabilità mentale per attaccare i nemici politici erano cose di tutti i giorni in Unione Sovietica) - Ben altra risposta meriterebbero gli insopportabili personaggi di Hollywood (inclusi Ron Howard, Rob Reiner, Stephen King) che scherniscono il presidente, senza dare il minimo segno di aver minimamente compreso la situazione - Però il pubblico nota.... - Update (7/1/17): Nientemeno: Psichiatra di Yale: Trump potrebbe distruggere l'intera specie umana (InfoWars, da Newsweek) - La dottoressa Bandy Lee è tra gli autori dell'incredibile opuscolo di stampo sovietico di cui scrive Yuri Maltsev nell'articolo citato sopra, opuscolo che è parte del progetto per far decadere Trump

Lo stato della fisica: La quarta dimensione, ma non come la conosciamo: scienziati piegano le regole per catturare scorci dell'ignoto (RT, 7/1/18) ove leggiamo cose come: "Fisicamente, non abbiamo un sistema spaziale 4D, tuttavia possiamo accedere alla fisica dei quanti di Hall in 4D usando questo sistema a meno dimensioni perché il sistema a più dimensioni è codificato nella complessità della struttura" - Leggiamo anche che "la possibilità di movimento nella quarta dimensione è stata matematicamente dimostrata alcuni decenni fa ma queste teorie sono state relegate nel regno della fantascienza", e che, non sorprendentemente, "per ora, questi esperimenti sono lontani da ogni applicazione utile" - Soldi pubblici spesi non esattamente benissimo: inventare costosi esperimenti sulla base di elaborazioni matematiche prive di qualsiasi legame con la realtà

L'Economist disperato per un santo a cui votarsi: Il censore di Berlusconi adesso cambia idea dopo anni di insulti (IlGiornale, 6/1/17) - Quello che più dovrebbe colpire di tutto ciò è il riconoscimento che anni di insulti altezzosi a Berlusconi non avevano alcuna sostanza e  provenivano da gente interessata e senza scrupoli - In Italia non c'è un Macron (per fortuna!) e sarà Berlusconi ad essere scelto nel ruolo che è di Macron in Francia - Non è il caso di aspettarsi granché di buono, però qualche speranza c'è, almeno per i rapporti con la Russia e l'economia - E chissà che non sia proprio Berlusconi, vittima degli eurocratici, finalmente a distruggerli

The lady doth protest too much: Imprenditrice dei sacchetti bio "Contro di me tesi oltraggiosa" (IlGiornale, 4/1/18) - Il pudore non è previsto - È un caso emblematico di come gli esseri umani siano portati a non vedere le travi, quando riguardano se stessi

Blondet risponde ad un lettore che non capisce perché essere cattolici: Il cattolicesimo non è "glamour". È per eroi guerrieri. (3/1/18) - Il lettore è uno come tanti al giorno d'oggi, completamete accecati dalla propaganda imperante da non vedere ad un palmo dal naso - So bene cosa significa: per tanto tempo sono stata più o meno così - Cose che sarebbero state evidenti a chiunque nel corso dei secoli oggi non lo sono più (non sono loro ad essere cambiate), però ognuno ha le facoltà per uscire dal vicolo cieco e rendersi conto di fino a che punto si è lasciato ingannare

Intanto sono i Clinton ad andare a fondo: L'FBI riteneva che Hillary avesse violato la legge, ha emesso l'esonero nonostante l'indagine in corso (RT, 3/1/18): come Andrew Napolitano ha sempre sostenuto nel 2016, l'indagine sulla Clinton ha messo in luce fatti gravissimi - Anche la loro casa brucia: Incendio nella casa di Hillary e Bill Clinton a Chappaqua, NY (InfoWars, 3/1/18): l'incendio sembra piccola cosa, ma avviene dopo inquietanti tweet di Chelsea alla 'Chiesa di Satana' - Forse dovevano far sparire prove in vista di probabili indagini, è un'ipotesi che sorge spontanea

Il genio di Trump (ancora): ‘Il mio è più grande’: Trump sfida Kim Jong-un a confrontare i pulsanti nucleari (RT, 3/1/18) - Come smontare una minaccia di guerra nucleare in tre parole

Il genio di Trump: Russiagate, Bannon attacca Trump. Il presidente: "Ha perso la testa" (IlGiornale, 3/1/18) - Robert Mueller sta per mettere Donald Jr. e Jared uno contro l'altro, e Trump si inventa la lite con Bannon, ripresa da tutti i giornali nel mondo - Da parte sua, Bannon riporta che un giornalista poco attendibile in precedenti occasioni gli avrebbe attribuito le frasi di cui si parla (relative a tutt'altro rispetto a collusione per le elezioni) - Intanto Breitbart (cioè Bannon) riporta che Manafort sta portanto in giudizio Mueller sull'indagine di collusione con la Russia - Che dire, sono tempi concitati, ma Mueller ha senz'altro trovato ossi più duri di quel che pensava - Trump, Infowars e Breitbart sembra si muovano in concerto! (qui leggono in pochi, lo posso dire)

 

Archivio notizie 2017

Archivio notizie 2016-2015-2014