da LewRockwell.com, 9 maggio 2017 - originale su International Man

Nick Giambruno: Il declino della civiltà occidentale è al centro dei pensieri di molti. Cosa pensi di questo trend?

Doug Casey: La civiltà occidentale ha origini nell'antica Grecia. E' unica, tra le civiltà del mondo, a mettere l'individuo - in senso opposto al collettivo - in una posizione centrale. Essa onora la logica e il pensiero razionale - in senso opposto al misticismo e alla superstizione - come il modo per affrontare il mondo. E' per questo che abbiamo la scienza, la tecnologia, la grande letteratura e l'arte, i capitalismo, la libertà personale, il concetto di progresso e molto, molto di più. In realtà, quasi tutto quello che vale la pena avere nel mondo materiale lo dobbiamo alla civiltà occidentale.

Ayn Rand una volta disse: "Est meno Ovest è uguale a zero". Penso si spingesse un po' troppo in là, come artificio retorico, ma sostanzialmente aveva ragione. Quando osservate quello che le altre civiltà del mondo hanno portato in dote, almeno negli ultimi 2500 anni, è quasi irrilevante.1

Ho vissuto in Oriente per anni. Ci sono molte cose dell'Oriente che amo - tra queste le arti marziali, lo yoga e la cucina. Però tutto il progresso che hanno fatto è dovuto all'adozione dei frutti dell'Occidente.

Nick Giambruno: Ci sono così tante cose che stanno degradando la civiltà occidentale. Da dove cominciamo?

Doug Casey: E' stato detto, correttamente, che una civiltà collassa sempre dall'interno. La Prima Guerra Mondiale, nel 1914, ha segnato l'inizio del lungo collasso della civiltà occidentale. Ovviamente, le termiti stavano già mangiando alle fondamenta, con le opere di gente come Jean-Jacques Rousseau e Karl Marx. E' stato un percorso accelerato all'ingiù da allora in poi, anche se la scienza e la tecnologia sono progredite ad un passo notevole. Esse sono, tuttavia, come volani ad azione ritardata, che operano con energia immagazzinata e capitale accumulato. Senza capitale, libertà intellettuale, e imprenditorialità, la scienza e la tecnologia rallenteranno. Sono ottimista che riusciremo a raggiungere la Singolarità di Kurzweil, ma non è garantito.2

Le cose cambiarono inoltre con la creazione della Federal Reserve nel 1913. Prima di allora, gli Stati Uniti usavano l'oro coniato come denaro. "Il dollaro" era semplicemente un nome per 1/20 di oncia d'oro. Il dollaro era questo. I dollari di carta erano semplicemente ricevute per depositi di oro al Tesoro. La tassa sul reddito, promulgata nello stesso anno, gettò altra sabbia negli ingranaggi della civiltà. Il mondo era molto più libero prima degli eventi del 1913 e 1914, che hanno messo lo Stato al centro di tutto.

La Fed e la tassa sul reddito sono entrambe cose disastrose e non necessarie, nemiche dell'uomo comune in tutti i modi. Purtroppo, la gente è arrivata a credere che siano incastonate nel firmamento cosmico. Sono le ragioni principali - sebbene ci siano molte altre ragioni, purtroppo - per cui lo standard di vita dell'americano medio sta calando dall'inizio degli anni '70. In realtà, se non fosse per queste due cose, e per l'immensa quantità di capitale distrutto nelle numerose guerre degli ultimi 100 anni, mi aspetterei che avremmo già colonizzato la luna e Marte. tra molte altre cose...3

Ma vorrei evidenziare di nuovo che la scienza, la tecnologia, e tutti i bellissimi gingilli che abbiamo non sono l'essenza della civiltà occidentale. Sono conseguenze di individualismo, capitalismo, pensiero razionale e libertà personale. E' essenziale non confondere causa con effetto.

Nick Giambruno: Hai citato il calo dello standard di vita dell'americano medio dall'inizio degli anni '70. Questo è direttamente legato all'abbandono dell'ultimo collegamento del dollaro all'oro nel 1971, da parte del governo americano. Da allora, la Federal Reserve ha potuto svalutare il dollaro americano senza limiti.

Penso che la trasformazione del dollaro in una valuta puramente fiat abbia eroso lo stato di diritto e la moralità negli Stati Uniti. E' simile a quanto accadde nell'Impero Romano dopo aver cominciato a svalutare la moneta.

Cosa ne pensi, Doug?

Doug Casey: Tutti i governi e le banche centrali del mondo condividono una filosofia comune, a cui sono improntate le loro azioni. Credono che si crei attività economica stimolando la domanda, e si stimola la domanda stampando denaro. Ovviamente, è vero, in un senso. Più o meno nello stesso senso in cui un falsario può stimolare un'economia locale.

Purtroppo essi lo ignorano, e ignorano completamente il fatto che il modo in cui una persona o una società diventa prospera è producendo più di quanto consuma e mettendo a risparmio la differenza. Quella differenza, risparmio, è come si crea il capitale. Senza capitale ci si riduce alla sussistenza, a grattare la terra con un bastone. Queste persone pensano che inflazionando la valuta - il che equivale a dire distruggendola - essi possano creare prosperità. Ma quello che stanno realmente facendo è distruggere capitale. Quando si distrugge il valore della moneta, si disincentiva la gente a risparmiare. E quando la gente non risparmia, non può costruire capitale, e il circolo vizioso va avanti.

Tutto ciò è distruttivo per la civiltà stessa, sia nel lungo che nel breve termine. Più denaro di carta, più credito creano, più la società si focalizza sulla finanza, in senso opposto alla produzione. E' per questo che c'è il doppio di gente che studia materie finanziarie di quanti studino le discipline scientifiche. Il punto focale è sempre più sulla speculazione, non sulla produzione. Ingegneria finanziaria, non ingegneria meccanica, elettrica o chimica. E valanghe di leggi e regolamentazioni per evitare che l'instabile struttura collassi.

Ciò che mantiene unita una società veramente civile non sono le leggi, le regolamentazioni o la polizia. E' la pressione dai propri pari, il timore di infamia sociale, il desiderio di approvazione morale e l'importanza della propria reputazione. Sono i quattro elementi che tengono insieme le cose. La civiltà occidentale è costruita sul volontarismo. Però, quando lo stato cresce, il volontarismo è rimpiazzato dalla coercizione in tutti gli aspetti della società. Ci sono regole anche nelle aree più recondite della vita. Come ha fatto notare Harvey Silverglate nel suo libro, l'americano medio commette tre reati al giorno. Che sia scoperto e accusato o meno, è questione di fortuna e dell'arbitrio di qualche funzionario. Tutto ciò è antitetico ai valori al cuore della civiltà occidentale.

Nick Giambruno: A proposito di civiltà antiche come Roma, i tassi di interesse sono più o meno al livello più basso di quanto siano stati in 5000 anni di storia documentata. Titoli di stato per migliaia di miliardi di dollari sono scambiati a rendimenti negativi.

Ovviamente, non potrebbe accadere in un libero mercato. E' possibile solo a causa della manipolazione operata delle banche centrali.

I tassi di interesse artificialmente bassi, come influenzeranno il collasso della civiltà occidentale?

Doug Casey:  E' una cosa veramente seria. In passato pensavo fosse metafisicamente impossibile avere tassi di interesse negativi, ma, nel Mondo Bizzarro creato dalle banche centrali, è successo.

Tassi di interesse negativi scoraggiano il risparmio. Di nuovo, il risparmio è ciò che costruisce il capitale. Senza capitale si finisce come un guscio vuoto - Roma nel 450 AD, o Detroit oggi - abbondanza di edifici bellissimi ma vuoti e nessuna attività economica. Peggio ancora, forzano la gente a mettere i soldi disperatamente in speculazioni idiote di ogni tipo nel tentativo di battere l'inflazione. Si finisce col rincorrere le bolle create dal denaro finto.

Fammi sottolineare di nuovo: affinché la scienza e l tecnologia avanzino occorre capitale. Da dove proviene il capitale? Proviene dal fatto che la gente produca più di quanto consumi e risparmi la differenza. Il debito, dall'altra parte, significa che si sta vivendo al di là dei propri mezzi. Si sta consumando il capitale che altri hanno messo da parte, o si sta ipotecando il proprio futuro.

Politiche di tassi di interesse a zero o negativi, e la creazione di denaro dal nulla, sono in realtà distruttive per la civilizzazione stessa. Fanno sì che l'uomo comune senta di non essere in controllo del suo stesso destino. Egli comincia a credere che lo Stato, o la fortuna, o Allah provvederà a lui. Questo atteggiamento è tipico di popoli in zone arretrate del mondo - non della civiltà occidentale.

Nick Giambruno: Cosa rivela dell'economia e della società il fatto che la gente si dia tanto da fare per interpretare quanto dicono i funzionari della Federal Reserve e di altre banche centrali?

Doug Casey: E' una perdita di tempo vergognosa. Mi ricordano uomini primitivi che chiedono consiglio allo stregone. Cento anni fa, le persone più ricche sul pianeta - i Rockefeller, i  Carnegie, e altri come loro — facevano i soldi creando industrie che veramente producevano cose. Oggi, la gente più ricca del pianeta semplicemente fa girare denaro da una parte all'altra. Si arricchiscono perché sono vicini al governo e all'idrante di moneta materializzata dalla Federal Reserve. Direi che si tratta di un segno che la società americana è in grave degrado.

Il mondo ruota molto meno attorno alla reale produzione, e ora è imperniato sull'indovinare la direzione dei mercati finanziari. I tassi di interesse negativi stanno creando bolle, e alla fine avranno come risultato un collasso economico.

Nick Giambruno: Gli interessi negativi sono essenzialmente una tassa sui risparmi. Molta gente preferirebbe ritirare i soldi dalla banca e infilarli sotto al materasso piuttosto che doverla sopportare.

I pianificatori economici centrali lo sanno. E' per questo che stanno usando i tassi di interesse negativi per accelerare la Guerra al Contante - la spinta ad eliminare i soldi cartacei e creare una società senza contante.

Il sistema bancario è molto fragile. Le banche non tengono molto contante cartaceo. Si tratta soprattutto di byte digitali su computer. Se la gente cominciasse a ritirare denaro di carta in massa, non ci vorrebbe molto a far andare in tilt il sistema.

La loro soluzione è rendere l'accesso al contante più difficile, e, in alcuni casi, illegale. E' per questo che gli stregoni economici a Harvard stanno martellando per sbarazzarsi della banconota da 100 dollari.

Prendete la Francia, ad esempio. E' illegale oggi fare transazioni sopra i 1000 euro senza documentarle in modo appropriato.

I tassi di interesse negativi hanno messo il turbo alla Guerra al Contante. Se i pianificatori centrali vincono questa guerra, sarebbe il colpo di grazia per la privacy finanziaria.

Che relazione ha tutto questo con il collasso della civiltà occidentale?

Doug Casey: Credo che il prossimo passo del loro piano idiota sia abolire il contante. Decenni or sono si sono sbarazzati dell'oro coniato, che circolava quotidianamente nelle tasche della gente. Poi si sono sbarazzati dell'argento coniato. Ora, stanno pianificando di sbarazzarsi del contante del tutto. Quindi non si avranno più neanche euro o dollari o sterline nel portafoglio , o se si avranno, saranno solo di taglio molto piccolo. Tutto il resto dovrà essere fatto attraverso pagamenti elettronici.

Si tratta di un disastro enorme per la persona media: assolutamente tutto quello che si compra o si vende, a parte forse una barretta di dolciumi o un hamburger, passerà dal sistema bancario. Quindi, il governo sarà in grado di monitorare ogni transazione finanziaria e pagamento. La privacy finanziaria, persino il poco che ne rimane oggi, cesserà letteralmente di esistere.

La privacy è una delle grandi differenze tra una società civilizzata e una società primitiva. In una società primitiva, nel proprio piccolo villaggio di capanne sporche, chiunque può guardare attraverso la finestra o aprire la tenda degli altri. Non c'è privacy. Tutti possono sentire tutto; vedere tutto. Questa è stata una delle meraviglie della civiltà occidentale - la privacy era apprezzata, e rispettata. Ma questo concetto, come così tanti altri, è sulla via per l'uscita...

Nick Giambruno: Hai citato in passato che il linguaggio e le parole forniscono importanti indizi sul collasso della civiltà occidentale. Come avviene questo?

Doug Casey: Molte delle parole che si ascoltano, specialmente in televisione e su altri media, sono confuse, mescolate o usate in modo completamente sbagliato. Molti cambiamenti recenti nell'uso delle parole stanno danneggiando il linguaggio. Come a George Orwell piaceva mettere in evidenza, controllare il linguaggio significa controllare il pensiero. La corruzione del linguaggio si somma alla corruzione della civilizzazione stessa. Non è un fattore insignificante nel degrado della civiltà occidentale.

Le parole - il loro significato esatto, e come sono usate - sono di importanza cruciale. Se non pensi quello che dici e non dici quello che pensi, allora è impossibile comunicare con precisione, e lasciamo stare trasmettere concetti filosofici.

Prendi ad esempio le parole shareholder e stakeholder. Sappiamo tutti che uno shareholder possiede di fatto una quota in una società, ma hai notato che nel corso dell'ultima generazione gli shareholder sono diventati meno importanti degli stakeholder? Anche se gli stakeholder sono semplicemente persone interessate, dipendenti, o gente che sta cercando di entrare con qualche ricatto. Però tutti pedissequamente annuiscono: "Sì, dobbiamo prestare attenzione agli stakeholder".

Da dove è venuto fuori questo concetto? E' una creazione recente, ma il Boobus americanus sembra lo ritenga scolpito sulla pietra all'epoca della fondazione della nazione.4

Ci viene detto di proteggerli, come fossero una specie preziosa e in pericolo. Io dico: "Peste li colga". Se vogliono avere diritto di voto su quello che la società fa, allora dovrebbero diventare shareholder.  Gli stakeholder sono una classe creata dal nulla dal marxismo culturale al fine di ricattare gli shareholder.
--------------

Note - MM

1. Indipendentemente da quanto si può essere d'accordo con questa idea, Ayn Rand chiaramente non aveva dimestichezza con le formule matematiche. Un matematico vi vedrebbe immediatamente Est=Ovest e si chiederebbe perplesso il significato!

2. Una brevissima nota per suggerire che la tecnologia sì, sicuramente è progredita moltissimo; la scienza... non è così indiscutibile.

3. Avremmo fatto tante bellissime cose; colonizzare la luna e Marte... probabilmente no. Forse avremmo stabilito più chiaramente e divulgato apertamente il motivo per cui è molto arduo provarci.

4. Boobus americanus: slang per indicare cittadini americani che accettano supinamente e con compiacenza quanto affermato dal governo e dai media di mainstream.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza Aggiorna