Ron Paul ribadisce le nozioni di buon senso monetario - più un commento mio sul bitcoin

Ron Paul (Ron Paul Institute, 29 ottobre 2018)

rp weekly buttonIl presidente Trump ha recentemente definito folli gli aumenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Lasciando da parte le lamentele specifiche del presidente, probabilmente motivate dal ritenere che tassi di interesse bassi lo aiuterebbero ad essere rieletto, Trump ha ragione nel pensare che "folle" sia un buon modo per descrivere la Federal Reserve.

Quando non forzati ad usare una valuta creata dallo stato, gli individui storicamente hanno scelto di usare come denaro metalli preziosi come oro e argento. Le ragioni includono il fatto che i metalli preziosi sono durevoli e il loro valore tende a rimanere relativamente stabile nel tempo. Una moneta stabile assicura che i prezzi riflettano accuratamente il vero valore di beni e servizi.

Un caratteristica primaria di un metallo prezioso è che esso trasmette accuratamente il vero valore del costo del denaro, cioè del tasso di interesse. Se il tasso di interesse riflette la manipolazione dei banchieri centrali e non le reali condizioni del mercato, gli individui non saranno in grado di allocare appropriatamente le risorse suddividendole tra risparmio e consumo corrente.

In contrasto con il denaro sorto sul mercato, la valuta fiat creata dal governo è tutto fuorché stabile. Le banche centrali costantemente aumentano la quantità di denaro nel tentativo di controllare l'economia controllando i tassi di interesse. Questo fa sì che gli individui travisino le condizioni di mercato, portando alla cattiva allocazione delle risorse. Tutto ciò può creare un'illusione di prosperità. Ma prima o poi la realtà raggiunge le fantasie create dalla Federal Reserve. Quando questo succede, c'è una recessione o peggio, portando la Fed a ricominciare l'intero ciclo boom-bust di nuovo.

Quando le banche centrali creano denaro, coloro che per primi ricevono il nuovo denaro godono di un aumento di potere d'acquisto prima che il nuovo denaro causi un aumento reale dei prezzi. Coloro che ricevono il denaro per primi sono membri dell'élite bancaria e finanziaria. Quando il nuovo denaro raggiunge la classe media e la classe operaia, l'inflazione è cominciata, quindi ogni guadagno in potere d'acquisto è più che vanificato dall'aumento dell'inflazione dei prezzi. Quindi, le banche centrali causano ineguaglianza di reddito.

Da quando è stata creata la Federal Reserve nel 1913, il dollaro ha perso gran parte del suo valore. La continua erosione del valore del dollaro punisce i risparmiatori e ricompensa chi cerca gratificazione immediata persino a costo di ammassare debiti enormi.  Quindi la Federal Reserve è almeno parzialmente da biasimare per la crescita di una cultura che svaluta la parsimonia.

L'atto stesso di creare denaro e manipolare i tassi di interesse distorce il mercato. Perciò, il sistema della Federal Reserve non può essere corretto tramite una politica monetaria" basata su regole" o neanche tramite "l'aggancio" del denaro creato dalla Fed al prezzo dell'oro. È incredibile quanti economisti opposti al controllo dei prezzi su tutti gli altri beni siano favorevoli a permettere ad una banca centrale per nulla trasparente di controllare il prezzo del denaro.

Avere fiducia che la Federal Reserve produca prosperità permanente invece di cicli di boom e bust è un esempio da libro di testo della nota definizione per cui la follia è ripetere la stessa azione nella speranza di ottenere risultati differenti. Il sistema della Federal Reserve è insostenibile e destinato al fallimento come ogni altra forma di pianificazione centrale.

È più probabile che la prossima recessione causata dalla Fed arrivi presto, piuttosto che tra diverso tempo. Potrebbe trattarsi della grande catastrofe che porterà alla fine della valuta fiat. L'unico modo di evitare la crisi è forzare il Congresso a mettere fine alla nostra follia monetaria. I primi passi sarebbero la legge Audit the Fed, permettere alla gente di usare valute alternative. ed esentare tutte le transazioni in metalli preziosi e criptovalute da tasse di capital gain e altre tasse.

------------------------

Nota -- MM

In questi giorni di accese discussioni con liberali ammaliati da bitcoin (ad esempio ieri su FB; qualche settimana fa sul sito di ML) mi appaiono evidenti i guasti di un secolo di follia monetaria. La gente, persino gente che ha letto economisti austriaci, non ha la più pallida idea di cosa sia il denaro.

L'idea insinuata dai promotori del bitcoin è questa: il denaro attuale è fiat => allora lo stato lo può inflazionare creando molti problemi e iniquità => allora è meglio una moneta fiat non inflazionabile, come il bitcoin

Quest'ultimo passaggio contiene un salto logico del tutto irragionevole e ingannevole. Infatti, se è vero che una moneta non fiat può essere resa fiat, questo non significa che una "cosa" fiat possa mai diventare denaro; e non è neppur vero che il bitcoin sia "non inflazionabile" (qualunque cosa voglia dire per qualcosa che non è una valuta statale - vengono in mente le serigrafie numerate, o le monete commemorative, o certi francobolli, in "quantità limitata": nulla che abbia a che fare con il denaro).

Anche tra i liberali evidentemente non è tanto chiaro perché e in che modo il fatto che lo stato renda il denaro fiat è così grave, né perché lo stato lo fa. Altrimenti non potrebbero credere all'alternativa offerta da una moneta fiat!

La storia dell'uomo è costellata di "scam". A volte durano molto a lungo. Non c'è molto che si possa fare.

Scrivi un commento

Codice di sicurezza Aggiorna