dal blog "Bionic Mosquito" (su LewRockwell.com, 19 settembre 2015)

Secondo uno studio (Banarto, McClellan, Kagy and Garber, 2004), il 30% di tutte le spese del Medicare in ogni anno sono relative al 5% dei beneficiari che muoiono in quell'anno, con 1/3 di quei costi sostenuti durante l'ultimo mese di vita.

Ci sono vari studi che giungono più o meno alla stessa conclusione. Ovviamente, quasi nessuno sa in anticipo che l'anno in arrivo sarà il suo ultimo; e anche chi lo sapesse, probabilmente vorrebbe combattere fino alla fine.

L'anno che comincia sarà l'ultimo? Chi lo sa? Questo è il mio ultimo anno di vita? Con il senno di poi, è facile fare questi calcoli e stabilire queste conclusioni. In anticipo, non proprio.

Naturalmente, possiamo vedere i segni, i fattori correlati con la prossimità della fine. L'età non è necessariamente un buon indicatore - alcuni a 80 anni sono molto più in salute di altri a 60 anni. Ma lo sono malattie croniche, frequenti emergenze mediche, obesità, mobilità limitata, gli effetti visibili di troppi anni di abuso di alcool e tabacco, uno stile di vita sedentario.

In altre parole, possiamo vedere i segni, però sappiamo che la presenza di quei segni significa che quest'anno sarà l'ultimo? No, ovviamente non lo sappiamo.

Ora, prima che andiate a controllare l'intestazione di questo blog per confermare che siete sul sito giusto... "perché bionic sta scrivendo di questo? Che cosa sa lui degli ultimi giorni di vita? Morirà?"

Bé, per quanto riguarda l'ultima domanda.... sì, prima o poi. Ma non nel contesto di questo post, almeno per quanto ne so (ma questo è un po' il mio punto, non è così?)

———

Il nuovo leader laburista, Jeremy Corbyn, ha detto che un governo dei Labour introdurrebbe il "QE della gente", cioè un aumento delle spese statali, forse per le infrastrutture, finanziato tramite creazione di denaro.

Cos'è il “QE della gente”?

Il candidato alla leadership laburista, Jeremy Corbyn, deputato, oggi presenterà la sua visione per una economia moderna, più produttiva e più equa per tutti.

Chiederà l'istituzione di una Banca di Investimento Nazionale che promuova l'ammodernamento delle infrastrutture e l'innovazione.

Questo ancora non è abbastanza chiaro (potete sempre fare affidamento su un partito politico per l'offuscamento dei loro veri intenti). Il che mi porta a “Il QE per la gente di Jeremy Corbyn è esattamente quello di cui il mondo potrebbe presto aver bisogno”, di Ambrose Evans-Pritchard:

Ci sono molte buone ragioni per sussultare di fronte all'assalto al capitale progettato da Jeremy’s Corbyn, però il suo entusiasmo per il "QE per la gente" non è una di queste.

Che sollievo! Ambrose pensa che non dobbiamo temere questo "QE per la gente".

Apertamente dichiarato finanziamento monetario del deficit - il termine tecnico - è esattamente ciò di cui il mondo avrà bisogno se l'economia globale scivola in un'altra recessione, con i tassi di interesse già a zero e i debiti pubblici già allargati ad estremi storici.

Aspetta un attimo.... non lo stanno già facendo da un po' di anni? Immagino che ciò che è andato avanti negli ultimi 8 anni (e in forma meno drammatica per decenni e secoli prima) sia stato "nascosto", non "apertamente dichiarato".

Ma quello che Ambrose dice di non temere è palese stampa di denaro - letteralmente e direttamente finanziare la spesa tramite creazione di moneta e dei suoi equivalenti digitali - nessun debito pubblico, solo denaro creato dal nulla. Non credo parli sul serio; è mai possibile che lo faccia?

Jeremy Lawson di Standard Life questa settimana ha dato la sua benedizione ad azioni radicali, sostenendo che le banche centrali dovrebbero essere disponibili a finanziare direttamente stimoli fiscali, persino iniettando denaro "direttamente nei conti correnti delle famiglie" se necessario.

Sì, parla sul serio.

Le idee del signor Corbyn sono una variante di “helicopter money”,  il termine coniato da Milton Friedman, il decano dell'ortodossia monetaria, nel caso lo avessimo dimenticato.

E alcuni considerano Friedman il più grande paladino della libertà del ventesimo secolo.

Friedman ovviamente non intendeva che le banconote dovrebbero essere fatte cadere dal cielo, nonostante si possa farlo in extremis....

Ambrose è assolutamente serio.

In questo stadio non possiamo tornare a forme di quantitative easing all'acqua di rose.

Otto anni fa, creare migliaia di miliardi dal nulla non sarebbe stato considerato "acqua di rose". Oggi? Immagino sia ritenuto una sensata pratica bancaria. In ogni modo, non preoccupatevi: controlleranno rigorosamente questa nuova pratica:

“Ci deve essere un regime assolutamente a prova di bomba, con regolamentazioni per assicurare che non sia usato in modo eccessivo o sbagliato", [Lord Turner, ex direttore dell'Autorità per i Servizi Finanziari] ha detto.

Regime a prova di bomba con regolamentazioni ?!?!?!?!?!? Scusate un attimo.... HAHAHAHA, HOHOHOHO, HEEHEEHEEHEE.

OK, eccomi di nuovo qua.

Ambrose teme che questa tattica sia implementata da qualcuno economicamente pericoloso come Corbyn del Partito Laburista. Preferirebbe qualcuno più disponibile a mentire sull'intento. Davvero: vuole siano incaricati bugiardi per questo compito. No, non mi sto inventando le cose:

Sarebbe più sicuro se un esperimento a così alto rischio - se dovesse rendersi necessario - fosse affidato a un reazionario di grande spessore e fosse fatto passare con discrezione sotto una forma diversa. Potremmo chiamarlo "gestione nominale del PIL" per evitare di far imbizzarrire i cavalli.

Dice persino "noi", come se Ambrose stesso fosse parte di quel regime... ah, aspettate: so già la risposta.

A proposito, se le credenziali di libero mercato di Friedman non fossero sufficienti per voi, Ambrose offre ancora più copertura:

Se il settore privato non si ergerà ad affrontare questa sfida, tocca allo stato assumere la responsabilità, un dovere argomentato da nientemeno che Adam Smith.

Il vero paladino della libertà nel ventesimo secolo, Murray Rothbard, scrisse di Smith:

…uomini d'affari e sostenitori del libero mercato da lungo tempo hanno eletto Adam Smith quale loro santo patrono.

Tra questi sarebbe Ambrose.

D'altra parte, i marxisti, in qualche modo con maggior ragione, considerano Smith come la massima ispirazione del loro stesso Padre Fondatore, Karl Marx.

Ambrose?  Dimmi che non è vero!

Ovviamente, Ambrose sta proponendo denaro stampato - invece di sterilizzare (riciclare) la stampa di denaro tramite l'acquisto di titoli di stato, il finanziamento andrebbe direttamente alla spesa senza alcun aumento del debito.

Senza battere ciglio egli cita un esempio del passato:

Varianti di QE della gente sono state provate negli anni tra le due guerre. Il primo ministro cristiano del Giappone, Takahashi Korekiyo, nel 1932 diede istruzioni alla Banca del Giappone affinché finanziasse un blitz di spese pubbliche fino a quando la deflazione fosse sconfitta, tirando fuori il suo paese dalla Grande Depressione con notevole rapidità.

Aiuta in qualche modo sapere che era cristiano? Comunque, è più importante ricordare che il Giappone in quegli anni era nel mezzo di una delle maggiori avventure militari del ventesimo secolo.

Ambrose non cita un altro esempio del ventesimo secolo, però lo fa Ellen Brown (oltretutto, aggiungendo anche un esempio del diciannovesimo secolo) - quando segue è cortesia di Gary North (nella sua critica a Ellen Brown, nota sostenitrice di oggi dell'emissione di greenback):

Con questo background, torniamo alla discussione della Brown sul Nazionalsocialismo.

Come Lincoln, Hitler doveva scegliere tra sottomettersi a totale schiavitù al debito oppure creare la sua stessa valuta fiat; e come Lincoln, scelse la soluzione di denaro fiat. Implementò un piano di lavori pubblici che seguiva le linee-guida proposte da Jacob Coxey e dai Greenbackers negli anni 1890. I progetti ammessi ai finanziamenti includevano la prevenzione delle inondazioni, il restauro di edifici pubblici e residenze private, e la costruzione di nuovi edifici, strade, ponti, canali e strutture portuali. La proiezione del costo dei vari programmi fu fissata a 1 miliardo di unità della valuta nazionale. Un miliardo di titoli di scambio non-inflazionari chiamati Certificati del Tesoro per il Lavoro furono quindi emessi a fronte di quei costi. Milioni di persone furono messe a lavorare in quei progetti e i lavoratori furono pagati con i certificati del Tesoro. I lavoratori a loro volta spesero i certificati in beni e servizi, creando più posti di lavoro per ancora più persone....

Nel giro di due anni, il problema della disoccupazione era stato risolto e il paese era di nuovo in piedi. Aveva una valuta solida e stabile, senza inflazione, in un momento in cui milioni di persone negli Stati Uniti e in altri paesi occidentali erano ancora senza lavoro e dipendenti dagli aiuti sociali. [da Web of Debt di Ellen Brown, p. 234.]

Il Giappone imperiale, la Germania nazista e Lincoln. Oh, se solo Hitler e Lincoln si fossero sottomessi alla "totale schiavitù del debito" invece di scegliere la "soluzione fiat". Chissà quanti innumerevoli milioni di persone non si sarebbero prematuramente trovate nel loro ultimo anno di vita!

Ma bionic, non è di questo che Ambrose sta parlando!

Non mi importa di che cosa sta parlando Ambrose - tutti i leader di pensiero di mainstream  ignorano la connessione tra denaro fiat (in qualsiasi forma) e la guerra. Spese dello stato senza limitazioni conducono sempre, o danno supporto, ad uno stato in crescita senza limitazioni. E, a proposito, il Regno Unito e gli Stati Uniti stanno dimostrando proprio bene l'intera faccenda della guerra globale imperialistica.

E' questo che Ambrose vuole finanziare.

Ma mi rendo conto che ho divagato un po' - cosa offriva il Nazionalsocialismo come modello economico, ecc.

———

Allora, torniamo alle straordinarie spese mediche nell'ultimo anno di vita.

Il sistema economico a cui fu dato inizio a Bretton Woods, che ha ricevuto il primo colpo significativo nel 1971 ed è andato in terapia intensiva nel 2008, sta per morire. Come le malattie croniche, le emergenze mediche ricorrenti e l'obesità in un paziente umano, possiamo vedere tutti i segni ma non possiamo sapere con certezza quando arriverà la fine. Tuttavia, come per la persona afflitta da tutti i sintomi, la battaglia continuerà fino alla triste conclusione - non importa qual è il costo.

Fino a quando l'inflazione dei prezzi non diventa politicamente dannosa, tutti gli strampalati esperimenti monetari saranno provati - il denaro non è un'obiezione: ne possono stampare di più! Torneranno ai greenback. Metteranno diecimila dollari in tutti i conti bancari.

Quando avranno tentato tutti gli esperimenti, avranno consumato incalcolabili migliaia di miliardi di risorse produttive - consumate da utilizzatori improduttivi. Stanno spendendo incalcolabile ricchezza su un paziente che sicuramente morirà presto (almeno presto in anni dell'impero).

Il mondo sarà più povero a causa di questo. E forse innumerevoli milioni di persone moriranno. E' successo in passato; quello che oggi salva molti noi (ma non tutti) da questo è la paura che le elite hanno della guerra nucleare.

Sono disponibili a pagare qualsiasi ammontare di ricchezza (di qualcun altro) per trovare una cura.  Dovrebbero ascoltare il consiglio accurato del saggio, Les Claypool: “Non ci sono cure per il suicidio.”

 

Scrivi un commento

Codice di sicurezza Aggiorna